Serie B - La Moncada Agrigento strapazza la Vaporart Bernareggio

In equilibrio fino al primo quarto, con i brianzoli avanti di un punto, il match si è poi sempre più volto a favore degli ospiti grazie a diverse triple. .
16.01.2021 22:15 di Cristiano Comelli   Vedi letture
Serie B - La Moncada Agrigento strapazza la Vaporart Bernareggio

BERNAREGGIO - L'equilibrio è durato lo spazio di dieci minuti. Poi la Moncada Agrigento ha piantato in asso la Vaporart Bernareggio incrementando via via il vantaggio dal secondo quarto in poi e conducendo in porto la sua terza vittoria di fila. Dopo la sconfitta al "PalaCremonesi" contro Crema, per i brianzoli va in archivio un'altra giornata da dimenticare. Vero è che coach Marco Cardani doveva rinunciare allo squalificato Stefano Laudoni, topscorer della squadra sempre in grado di portare abbondante messe di punti. Ma l'affermazione finale dei girgentini è figlia anche della loro assoluta superiorità di precisione realizzativa, in modo particolare dai tre punti dove il tandem Grande- Saccaggi non ha perdonato. E non a caso sono loro, rispettivamente con 26 e 22 punti, i migliori realizzatori della squadra della città della Valle dei Templi. A Bernareggio non sono bastate le buone vene realizzative di Tsetserukou, ventidue punti anch'egli, e Aromando con sedici. Adesso per la Vaporart si pone la necessità di avviare l'operazione riscossa a partire dal prossimo match di sabato  23 gennaio alle 16 sul parquet amico del "PalaReds" contro la Fidelia Torrenova.

PRIMO QUARTO - Bernareggio sale subito in cattedra con un 5-0 e un Todeschini che alza la voce, Agrigento, però, si riporta subito in parità con una tripla dell'esperto capitano Chiarastella, già con il roster girgentino la scorsa stagione in A2, e Grande. La sfida si fà da subito appassionante con costanti sorpassi e controsorpassi; Chiarastella riporta avanti Agrigento sul 7-5, Baldini con una tripla rialza in quota Bernareggio,  nuovo vantaggio ospite con Rotondo e nuova controreplica della compagine di Cardani con Baldini. Grande con un gioco da tre riporta avanti Agrigento, Todeschini ancora Bernareggio ed è 13-12. Nuovo sussulto girgentino con Veronesi, risponde Tsetseroukou. I siciliani tracciano il primo minifossato con Rotondo e Saccaggi portandosi avanti per 18-15 ma Aromando e Quartieri riportano Bernareggio a mettere la freccia di sorpasso sul 19-18. Rotondo e Saccaggi per un'ennesima volta riportano Agrigento in orbita, Aromando però non ci sta e prima reimpone loro la parità a quota 23 e poi porta i suoi avanti di un punto. Fine delle trasmissioni? Neppure per sogno. Il saliscendi  riserva infatti ancora un nuovo vantaggio girgentino con un tiro libero a segno di Saccaggi e un controsorpasso di Quartieri con due esecuzioni dalla linea della carità. Alla fine del primo quarto la Vaporart conduce per 26-25.

SECONDO QUARTO - Quartieri porta Bernareggio sul più tre, Ragagnin riavvicina Agrigento che ritorna poi avanti con Chiarastella. I siciliani stavolta premono un po' di più sull'acceleratore e con Veronesi e una tripla di Ragagnin si portano in vantaggio massimo (34-28. più sei). Aromando riporta sotto Bernareggio, Ragagnin ritraccia il fossato. Tsetseroukou, molto in vena e dalle mani fatate, riporta Bernareggio fino a meno due con quattro punti in serie, Saccaggi e Veronesi, però, con due bombe da tre, fanno scappare di nuovo gli ospiti. Il ping pong  prosegue, Tsetseroukou colpisce ma Saccaggi riaffona lama. Agrigento prende quota e, con Chiarastella, si porta avanti di nove lunghezze. Un canestro di Aromando porta all'intervallo lungo con la situazione di Bernareggio 41- Agrigento 48.

TERZO QUARTO - Quartieri riaccende le speranze dei brianzoli di recuperarla, Agrigento replica con Veronesi. Nuovo affondo  brianzolo con Tsetserukou , Veronesi però con un gioco da tre porta Agrigento a distanziarsi di dieci incollature che poi, con Peterson, diventano dodici. L'equilibrio sembra ormai spezzato, anche se Todeschini riesce con una serie di intuizioni a portare di nuovo Bernareggio a meno sei. Chiarastella e Saccaggi, però, portano Agrigento ancora al più dodici (70-58). Almansi si regala una tripla per Bernareggio, Ragagnin fà altrettanto su opposto fronte, Bernareggio colpisce con Ka e Todeschini ma anche il terzo quarto vede primeggiare Agrigento con il parziale di 73-64   a dieci minuti dalla sirena conclusiva. 

ULTIMO QUARTO - Tsetserokou e Quartieri provano a rimettere in discussione l'esito finale della contesa, Grande però riporta Agrigento sul più otto, nuovo sussulto di Tsetserokou, nuova risposta dello stesso Grande. Quest'ultimo sfodera tre triple di fila e Agrigento sale a più quattordici (84-70). Il solito, inesauribile Tsetserukou tenta di nuovo il riavvicinamento ma Rotondo, con una tripla, eleva Agrigento al più quindici (87-72). Grande e nuovamente Rotondo sanciscono il più diciassette, Quartieri effettua una timida operazione di riavvicinamento ma ormai le sorti della partita sono segnate. Una tripla di Veronesi porta Agrigento nell'Olimpo dei vincitori con il 94-78 finale. 

TABELLINO 

VAPORART BERNAREGGIO: Tsetserukou 22, Aromando 16, Todeschini 14, Baldini 12, Quartieri 10, Ka 2 , Almansi 2, Gatti, Radchenko, Ghedini, Tosi. Coach: Marco Cardani. 

Tiri liberi: 21 su 28, rimbalzi 23 (Aromando 8), assist 14 (Todeschini, Quartieri 4).

MONCADA ENERGY GROUP AGRIGENTO:   Grande 26, Saccaggi 22, Veronesi 13, Rotondo 10, Ragagnin 10, Chiarastella 9, Peterson 4, Costi, Cuffaro, Mayer. Coach: Michele Catalani. 

Tiri liberi: 7 su 9, rimbalzi 31 (Chiarastella 13), assist 24 (Grande 7).

ARBITRI 

Stefano De Bernardi di Torino e Federico Barra di Torino.