Serie B - Cecina, è in arrivo Diego Banti

19.07.2019 00:27 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Cecina, è in arrivo Diego Banti

Per Il Basket Cecina arriva anche il momento del primo nuovo innesto, ancora nel settore “lunghi”. Si tratta di Diego Banti, 2,03 metri classe 1983 che i rossoblù hanno incontrato negli ultimi due anni nelle file della Fiorentina Basket. Un giocatore che ha un passato importante anche in categorie superiori e porta in dote al Basket Cecina, serietà, esperienza e solidità sotto canestro, oltre ad una spiccata attitudine al gioco di squadra. Una pedina fondamentale nello scacchiere che la società sta disegnando insieme al coach Roberto Russo, che ha già allenato Banti nelle file di Lucca. Ecco le sue prime parole da giocatore rossoblù.

D. Benvenuto a Cecina, Diego; una società ed un pubblico che hai avuto modo di conoscere negli ultimi due anni. Cosa ti ha spinto ad accettare la proposta della società ??

R – Conosco la passione e la tradizione per la pallacanestro a Cecina da tantissimi anni, e avendoci giocato contro nelle ultime due stagioni ho avuto conferma di tutto quello che avevo sentito. Una società seria e un pubblico caloroso ma sempre corretto. Questo è stato fondamentale per la mia scelta. Oltre naturalmente al fatto di essere in una cittadina bella e tranquilla dove poter stare con la famiglia

D: Hai già lavorato con coach Russo e quindi conosci i suoi metodi. Anche questo è stato uno stimolo per intraprendere questa nuova avventura ??

R- Assolutamente si. È stato il primo a chiamarmi e ad espormi i programmi suoi e della società. La volontà di fare una squadra giovane che possa crescere tanto individuando in me il giocatore di esperienza che aiuti la squadra in questo processo sia in campo che nello spogliatoio. Con lui ho lavorato molto bene a Lucca, e sono contento di poterlo fare ancora.

D- Nella scorsa stagione hai diviso il ruolo con Cuccarolo, calcando il parquet per circa 25 minuti per gara, con 8 punti e quasi 6 rimbalzi a partita. A Cecina ti aspetti un minutaggio maggiore ??

R – Chi mi conosce sa che non sono mai stato un affamato di statistiche. Metto sempre il bene della squadra davanti a tutto, naturalmente mi piace giocare e anche tanto, sto bene fisicamente e quindi se ci sarà necessità sarò pronto anche a giocare di più.

D- Due stagioni a Firenze ed ora questa nuova esperienza sulla costa. Per te che sei toscano di Monsummano Terme, cosa vuol dire giocare nella tua regione dopo aver fatto esperienze in tutta Italia ??

R – Sicuramente giocare ancora per una squadra toscana dopo aver girato tanto mi stimola, e poi sulla costa mi piace ancora di più, il mare mi ha sempre affascinato.

D- Una promessa per il tuo nuovo pubblico, visto che nelle ultime tre stagioni in serie B, prima a Piacenza e poi a Firenze, hai sempre disputato i playoff

R – È vero, nelle ultime 3 stagioni ho fatto due semifinali e una finale playoff. Non mi piace fare promesse, perché nello sport subentrano numerosi fattori, quello che posso dire però è che, per come la vedo io, ci sono tutti i fattori per fare bene, toglierci delle soddisfazioni, divertirci e far divertire il pubblico.