Serie A2 - Cameron Jackson, la miniera d'oro della Lux Chieti Basket

il cestista della Virginia è riuscito ad assicurarsi tre doppie doppie nelle ultime tre sfide con San Severo, Fabriano e Cento
20.01.2022 11:15 di Cristiano Comelli   vedi letture
Serie A2 - Cameron Jackson, la miniera d'oro della Lux Chieti Basket

Che la sua nuova famiglia cestistica vinca o perda, il giochetto da qualche tempo gli riesce benone. E con la stessa facilità con cui ripeterebbe la tabellina del due. Lui, Cameron Jackson, nuovo orgoglio cestistico della Lux Chieti Basket che se lo è assicurato lo scorso luglio,  da tre turni consecutivi viaggia in doppia doppia. Largo ai numeri: contro la Cestistica San Severo undici punti e dieci rimbalzi, contro la Ristopro Fabriano 19 e 14 e contro la Tramec Cento 17 e 10. Insomma, tre partite e altrettante buone vendemmie. E un sorriso grande così regalatogli dalla dirigenza e dal coach Massimo Maffezzoli che sta a dirgli: “guai a te se perdi il vizio”. Ma da dove affiora in concreto il talento di questo giovane americano? Classe 1996, è nato a Winchester in Virginia e  si è fatto le ossa nella formazione del Wofford Terriers dal 2014 al 2019 . Poi, per lui, si spalancarono le porte della Germania  dove al Metteldeutschen lasciò un’impronta di nove presenze e sessantotto punti a referto. Sempre nel paese teutonico indossò poi la casacca del Riesen Ludwigsburg con quattro presenze e 37 punti e una media niente male di nove a partita nella stagione 2019-20. Ma dove Jackson ha trovato la definitiva consacrazione e ha avuto modo di rivelare del tutto il suo talento cristallino è stato in terra lusitana. Con il Benfica, infatti, nella stagione 2020-21, l’ala lunga dei teatini ha fatto segnare una percentuale realizzativa del 63,4 per cento nei tiri da due e del sessanta in quelli dall’arco. Insomma, il ragazzo i suoi 203 centimetri d’altezza e 111 chilogrammi di peso sa farli marciare a dovere. E Chieti, nelle sue prodezze, continua a ragion veduta a sperarci. Il suo mentore  Massimiliano Del Conte sembra proprio avere visto lontano nell’assicurarlo al roster teatino: “ha tutte le caratteristiche di un lungo moderno – ebbe a dire- una grande esplosività a rimbalzo, ma anche una mano estremamente educata come dicono le sue percentuali da tre punti”. Poi parole che ora suonano profetiche: “può essere pe noi l’ago della bilancia- disse ancora Del Conte – in quanto unisce esperienza e tattica”.  E concluse: “siamo felici di essere riusciti ad accontentare il coach in quest’operazione di mercato”. E nel coro di giubilo iscrivono indubbiamente le loro voci anche i tifosi della Lux.