Mondiali basket 2019 - 5° posto Serbia, Bogdanovic superstar con la Repubblica Ceca

14.09.2019 15:35 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Mondiali basket 2019 - 5° posto Serbia, Bogdanovic superstar con la Repubblica Ceca

Tutta da dimostrare la presunta superiorità della Serbia in questo Mondiale cinese anche nella finalina per il quinto posto. La Repubblica Ceca infatti non ha intenzione di fare la vittima sacrificale e, superata la tripla iniziale di Bogdanovic, con Hruban e Satoransky prende le misure 11-10 al 5'. L'ingresso di Peterka determina una maggior presenza di fuoco tra i cechi, con al tripla del 15-15 al 6'. Bogdanovic da tre e Raduljica strappano il +5, i liberi di Satoransky e la bomba di Pumprla fanno invece 20-20 al 10'.

Personalistica e insistita l'azione serba nel secondo quarto, che favorisce le ripartenze avversarie. Sirina esce dalla panchina per 5' brillanti, Pumprla e Peterka da tre mettono in difficoltà la difesa degli uomini di Djordjevic, che vanno a -7 ma che con Bogdanovic sono 28-32 con 5'40". Peterka piazza la terza tripla personale, poi Satoransky ripete l'assist a Balvin 28-38 con il libero aggiuntivo. Bogdanovic tiene in corsa i suoi, ma la tripla, stavolta di Boahcik, vale +13 per la Repubblica Ceca. Timeout Djordjievic, la Serbia si deve riorganizzare e il controbreak 8-0 arriva. Marjanovic manda però prima in lunetta Balvin che fa 2/2; e poi commette fallo in attacco con 71 secondi alla sirena. Sufficienti però per andare in lunetta due volte, ma soprattutto a Satoransky per cinque punti veloci e maligni per andare all'intervallo sul 41-50.

Bogdanovic percorso netto: 2/2 da due, 3/3 da tre, 4/4 liberi, 17 punti. Peterka uguale: 1/1 da due, 4/4 da tre 14 punti.

Bogdanovic ricomincia con cinque punti in fila come nel primo quarto, impressionante. Un libero di Auda tiene la Serbia sotto di 5, ma Lucic dall'angolo per la tripla del -2 in neanche 2'. Due giocate di Auda rimettono luce fra le due squadre, Jovic da tre frena, ma Satoransky con 6'45" fa 51-58. La Repubblica Ceca difende forte, Milutinov però guadagna due liberi, Jokic finalizza una buona azione, Jovic pareggia da tre 58-58 con 5'26". Timeout, ma il break serbo - nato da una difesa più arcigna e concreta - continua a partire da Simonovic, per arrivare a 13-0 e provocare un altro timeout ceco 64-58 con 2'42". Sirina pone fine al parziale, poi Milutinov schiaccia su assist di Jokic e Balvin fa 2/2 ai liberi con 90 secondi alla sirena. Nei quali arriva solo una tripla di Jovic 69-62.

Simonovic e Bogdanovic da tre lanciano la volata serba nell'ultimo quarto 74-62. Il canestro di Auda è un palliativo e Bogdanovic spara un'altra boma, poi arriva Jokic 79-64, timeout ceco con 7'38" alla sirena finale. E' ancora Auda a rallentare l'assolo serbo, Balvin ci mette la stoppata su Jovic, ma Milutinov e la tripla di Bogdanovic scavano un solco non più colmabile: 84-66 con 5'07" alla fine. L'assist con una mano di Jokic per l'alley-oop di milutinov è al bacio, la Repubblica Ceca è quasi in ginocchio, al 37' Milutinov per il +18. Due triple ceche consecutive di Hruban e Palyza lanciano un barlume di speranza. Jokic e Guduric le offuscano con un libero a testa, poi Kriz scende sotto la doppia cifra di scarto ma mancano solo 15 secondi alla sirena. finisce 90-81.

Serbia - Repubblica Ceca 90-81. Boxscore: 31 Bogdanovic (7 triple), 14 Milutinov, 12 Jovic, 7p+14r+7as Jokic per la Serbia; 16 Auda, 14 Peterka, 13 Satoransky, 12p+10r Balvin per la Rep. Ceca.