LIVE EL - Una Olimpia Milano esplosiva sottomette il Valencia

12.01.2021 22:37 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LIVE EL - Una Olimpia Milano esplosiva sottomette il Valencia

L'Olimpia Milano arriva a una settimana importante in EuroLeague con un doppio confronto (oggi con Valencia, giovedì a Berlino con l'Alba) dopo un week-end rocambolesco. 

Avrebbe dovuto giocare a Cremona e invece la tempesta di neve che si è abbattuta su Madrid l’ha tenuta per due giorni supplementari nella capitale spagnola, trasferendosi poi nella serata di domenica in treno a Valencia (peraltro costretto a velocità ridotta dalle condizioni meteorologiche tanto da aver accumulato strada facendo un’ora di ritardo).

Proprio in casa dell'avversaria, che con molto fair play le ha concesso l'utilizzo de La Fonteta per un allenamento lunedì e l'ha supportata nell'organizzazione del rientro in Italia. 

Una vigilia a dir poco inusuale. Agli ordini dei signori Matej Boltauzer (Slovenia), Gytis Vylius (Lituania), Arturas Sukys (Lituania) si gioca stasera al Mediolanum Forum (diretta su Eurosport Player alle 20:45).

Alla fine della mattinata di oggi, i giocatori dell'Olimpia sono scesi in campo al forum per il classico shootaround che precede la palla a due.

Si attede la comunicazione dei 12 che scenderanno in campo (al netto degli infortunati Shields e Micov).

1Q - Gioco da quattro punti per Riccardo Moraschini e cominciare la gara nel migliore dei modi 4-0. Sastre e Tobey da tre punti sono la risposta del Vanecia, che poi passa avanti 6-8 con 6'25". Leday ai liberi e la bomba di Delaney controsorpassano 11-8. L'Olimpia comada il gioco quando cinque unti in fila di Labeyrie riscrivono il +1 Milano con 3'15". E sempre a suon di triple Punter e Datome mantengono l'AX Exchange al comando al 10' sul punteggio di 21-20, vanificando i colpi di Hermannsson e Kalinic.

2Q - L'Olimpia chiude a doppia mandata il canestro all'inizio del secondo periodo. E in attacco Gigi Datome esordisce con sei punti in fila, Hines prosegue nel break 10-0 interrotto da Kalinic 29-22 con 7'30" e ripreso ancora dagli stessi Hines e Datome per un 8-0 controfirmato dalla bomba di Rodriguez. 37-22 e timeout Ponsarnau. Al rientro, Milano perde un filo di intensità; la tripla di Van Rossom trova la risposta con la stessa moneta di Delaney per il 40-25 al 15'.  Quattro punti "facili" di San Emeterio e Williams sono una spia per Messina che prende minuto. Si torna in campo e Roll la spiega da tre punti 43-29. Williams piazza il gioco da tre punti però arriva l'uno-due di Delaney e Leady provocati da due palle perse del Valencia. Gli spagnoli soffrono il ringhiare dei milanesi, ma Vives si iscrive al tabellino con 2'22". L'olimpia contrasta ogni tentativo di risalita dei Taronjas con grande autorità, Leday è assolutamente vitale, mette la tripla quasi allo scadere del massimo vantaggio 51-36. Sulla rimessa Valencia battibecco tra Punter e Labeyrie, tecnico per entrambi con 1,3 secondi poi intervallo. 33-16 nel secondo quarto, 10/13 da tre punti, 11 palle perse Valencia sono i numeri che caratterizzano il primo tempo.

3Q - Leday e Punter danno il tono al secondo tempo per una Olimpia che non si vuole rilassare 56-36 in meno di 1'. Derrick Williams è sempre vivo, ma la tripla di Delaney annichilisce l'avversaria che, anche se è priva di Dubljevic, gioca con molta intensità, 62-38 con il libero aggiuntivo per il fallo di Sastre. Cinque punti del Valencia trovano la replica nella tripla di Datome; per Messina un campanello d'allarme e quindi un altro strappo 0-5 di Kalinic (da tre) e Tobey spinge il coach biancorosso al timeout 65-48 al 26'. Valencia gioca una zona allungata per mettere in difficoltà Milano; assist di Tarczewski per la bomba di Datome per il +20. Strappo 0-5 dei Taronjas con la seconda tripla di Van Rossom. Battaglia che infuria, con Brooks che spinge, Kalinic che non sbaglia due liberi e Datome che arriva a quota 20 punti 72-55 con 2'33". Williams e Kalinic tengono viva Valencia, Tarczewski e Roll in chiusura a difendere il +16 76-60.

4Q - Valencia aggressiva e Milano ad azzerare il bonus in appena 100 secondi; parziale degli orange 0-7 in 2' per il 76-67. Ma un'altra palla persa fa chiamare timeout a Messina. Al ritorno in campo, Prepelic in lunetta 2/2, poi con 6'44" i primi due punti del quarto sono di Datome. Delaney ci aggiunge una tripla per il +12 subito accorciato da Vives. Punter con 5'31" segna la 15esima bomba di Milano, e Ponsarnau prende il minuto di sospensione 84-71. Al rientro recupero di Roll e canestro di Hines per il nuovo +15. L'Olimpia non regala più nulla, Valencia si affretta per il passare del tempo, Datome aggiorna il suo season-high con cinque punti in fila 93-73 con 2'31" ancora sul cronometro. C'è da difendere lo scarto punti dell'andata, per il Valencia (86-81 all'andata) che ci prova, ma non c'è il tempo. Finisce 90-75. 16/27 da tre punti per Milano, 9/23 Valencia.

Il commento: immensa prova balistica dell'Olimpia Milano che finalizza un gran lavoro difensivo con il vantaggio che difende fino al termine della gara. Si vede proprio l'impronta messiniana sul gioco, con questa aggiunta del tiro da tre rispetto, ovviamente, alle sue squadre dei decenni precedenti. Buona la tensione emotiva e la tenuta complessiva nel momento in cui Valencia ha tentato il recupero, buona la gestione dei cambi per tenere alta l'intensità e fantastica la prova di Datome (27 punti, 6 rimbalzi, 26 di valutazione): speriamo che i soloni che avevano sentenziato una sua carriera in declino si mettano un poco in silenzio.

Olimpia Milano - Valencia Basket 90-75. Boxscore: 27 Datome, 17 Delaney, 15 Leday, 14 Punter, 6 Hines, 5 Roll, 4 Moraschini, 3 Rodriguez, 2 Tarczewski e Brooks per Milano (10-7); 17 Williams, 15 Kalinic, 12 Prepelic per il Valencia (10-8).