Lega A - Dolomiti Energia, per qualificarsi alle Final Eight occorre battere Brindisi. E non solo...

08.01.2019 15:49 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 744 volte
Lega A - Dolomiti Energia, per qualificarsi alle Final Eight occorre battere Brindisi. E non solo...

A 40' di gioco dal termine del girone d'andata, la corsa alle prossime Final Eight di Coppa italia di Firenze (15-17 febbraio) è più aperta ed incerta che mai. Milano, Venezia, Avellino, Varese e Cremona si sono già assicurate un posto fra le magnifiche 8 che si giocheranno il trofeo vinto da Torino lo scorso anno, ma per un posto dal sesto all'ottavo ci sono parecchie pretendenti. Una di queste è la Dolomiti Energia Trentino.

Dopo 5 sconfitte consecutive in avvio di campionato non era scontato aspettarsi che i bianconeri potessero essere in corsa per l'accesso al torneo che assegnerà il secondo trofeo stagionale, ma dopo due anni di assenza Forray e compagni domenica contro Brindisi si giocheranno le proprie chance in una partita da "dentro o fuori" (palla a due alle 17.00 alla BLM Group Arena, biglietti disponibili online a questo link).

- Gli scenari

La Dolomiti Energia Trentino battendo Brindisi rimarrebbe fuori dalle prime 8 solo se nello stesso turno vincessero Bologna, Sassari e Trieste. Nel caso in cui Sassari e Bologna dovessero vincere e i giuliani perdere in casa contro Milano, a Trento occorrerebbe un successo interno di almeno 16 punti contro i pugliesi. Se una fra Sassari e Bologna dovesse perdere, invece, la Dolomiti Energia sarebbe interamente padrona del proprio destino in un match contro l'Happy Casa che profuma comunque di spareggio.

A questo link legabasket analizza nel dettaglio tutti i possibili casi di arrivo in parità: https://www.pianetabasket.com/tiro-libero/la-volata-per-la-postemobile-final-eight-tutte-le-ipotesi-in-caso-di-arrivo-in-parita-172049

- Trento in Coppa Italia

Sono state "solo" due le apparizioni della Dolomiti Energia alle Final Eight di Coppa italia in quattro anni di Serie A: i bianconeri non hanno mai mancato l'accesso ai playoff scudetto, ma curiosamente hanno sempre fatto più fatica nella prima parte di stagione.

Nel 2014-15, l'anno da "matricola", l'Aquila perse a Desio contro Reggio Emilia nel quarto di finale (80-77 nonostante i 19 punti di Josh Owens); l'anno successivo, quello suggellato dall'arrivo in semifinale di EuroCup, i bianconeri vinsero contro Pistoia ai quarti (84-71, 18+9 di Julian Wright) ma furono beffati in volata da Avellino in semifinale 69-71.