LBA - Olimpia, Rodriguez "Le prossime stagioni saranno fantastiche"

01.04.2020 09:03 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Olimpia, Rodriguez "Le prossime stagioni saranno fantastiche"

Il 6 giugno, che nel calendario di Legabasket sarebbe caduto nel bel mezzo dei playoff, compirà 34 anni. Per adesso la prospettiva del Chacho Rodriguez, invece, sembra quello di farli in casa. Ecco le sue parole alla penna di Roberto De Ponti per il Corriere della Sera.

Non è semplice. Impossibile fare programmi. Aspettiamo. Cerco di mantenermi in forma ma non è semplice senza una palestra e un canestro. Però sto qui con mia moglie e le mie figlie. Sto bene, rilassato. E se penso a quello che sta accadendo là fuori non posso che ritenermi fortunato. Un privilegiato.

Olimpia. Ero motivatissimo, in una squadra in cui è bello giocare, un bel gruppo. Abbiamo vissuto momenti belli e momenti difficili. E da questo punto di vista stiamo perdendo tempo.

Coronavirus. Siete, anzi siamo stati i primi a dover affrontare il problema. La vostra reazione è stata fantastica, un esempio per tutti, ma all'inizio non si pensava che si sarebbe dovuto ricorrere all'isolamento. Ci sono voluti giorni perché la gente capisse che non c'erano alternative. Tutti vedevamo la Cina tanto lontana, non capivamo esattamente che cosa fosse accaduto laggiù.

La partita con il Real Madrid. La sensazione era che il match non fosse un problema, che non fosse pericoloso avere poche decine di persone in un palasport. I giocatori del Real erano molto più preoccupati di noi. Poi abbiamo saputo che Trey Thompkins era positivo. E abbiamo capito che poteva accadere, purtroppo. Ma non possiamo imputarci nulla: oggi possiamo dire che è stato un errore giocare, ma al momento tutte le informazioni di cui disponevamo dicevano che la situazione era sicura.

Un anno a Milano. Milano è un'oasi felice. Vengo dal Cska, dove le pressioni erano pazzesche. Qui è come al mio Real Madrid, ai giocatori e alla squadra è concesso tempo per maturare. Risultati? Non ho mai visto una squadra nuova, nuovo coach, nuovi giocatori, fare subito bene. Ma per i playoff, quando davvero contava, saremmo stati pronti.

Piace il basket italiano? Da impazzire. L'energia del Forum, soprattutto in Eurolega, è straordinaria. E sono rimasto sorpreso dal clima che si respira in Italia: vai a Treviso, a Brindisi, a Bologna, a Varese e scopri una passione per il basket che non ho trovato altrove. È davvero molto motivante. Non so se e come finirà questa stagione, ma so che le prossime saranno fantastiche.