Lega A - Olimpia Milano, Messina si prende le pallottole e rilancia il lavoro

22.10.2019 08:30 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Lega A - Olimpia Milano, Messina si prende le pallottole e rilancia il lavoro

Squadra in crescita nell'EuroLeague, squadra balbettante ai limiti dell'anonimato nel campionato italiamo. Ettore Messina commenta nel necessario lunedì di riposo la situazione della sua Olimpia Milano. Carenze di motivazioni nella lega domestica, in difesa, in attacco...

Misunderstanding. Se fosse davvero così, se qualche mio giocatore pensasse che l’obiettivo primario è l’Eurolega, allora dovrei preoccuparmi davvero perché significherebbe che non ha capito nulla.

Momento difficile. L’affetto dell’ambiente, la congiunzione favorevole, vorrei restituire qualcosa ma oggi come oggi non ci sto riuscendo, e ne sento la responsabilità.

No alibi. Potremmo fare tanti discorsi filosofici, parlare di assenze, di squadra nuova e così via ma alla fine la gente dice: quelli devono vincere. E ha ragione.

Disordine. In questo momento c’è disordine in attacco, in difesa, un continuo viavai di giocatori, assenze, rientri. Io sono nuovo, diversi giocatori sono nuovi… Però se devo consolarmi, allora penso che sia meglio avere questi problemi a inizio stagione, piuttosto che illudersi che tutto vada bene per poi ritrovarsi nei guai sul più bello.

Pallottole. Ed è giusto che sia così. C’è sempre un momento in cui è facile sparare sul pianista: mi prendo le pallottole e lavoro per migliorare le cose.

Cosa non funziona? La continuità, prima di tutto. Questo in generale. E nello specifico? «Nello specifico la nostra difesa a metà campo comincia a funzionare, quella in transizione e i tagliafuori ancora no. C’è da lavorarci». E in attacco? «In attacco è ovvio che dobbiamo avere più equilibrio tra il pick and roll e il gioco in post basso. Il rientro di Gudaitis dovrebbe aiutarci»