Bollettino Covid-19, 13 agosto: Germania, contagi nelle scuole

13.08.2020 18:18 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Bollettino Covid-19, 13 agosto: Germania, contagi nelle scuole

Coronavirus Italia. Nel bilancio del 13 agosto ecco la curva epidemica in Italia che continua a salire e scendere. Sono venute a mancare 6 persone. 523 (481 ieri) i nuovi casi di contagio. In Veneto oltre 80 nuovi casi, 74 in Lombardia. Picco anche in Liguria: 63 positivi.

Ricordiamoci che viviamo in un momento di grande incertezza, anche dal punto di vista scientifico, e che occorre mantenere alta l'attenzione. La mobilità è stata il fattore più importante nella diffusione del contagio.

Ancora però non si va verso un stop delle vittime in Italia, salite a 35.231 con un incremento di 6 (10 ieri). Pazienti in terapia intensiva: 55 (ieri 53), il numero più alto dal 16 luglio. I guariti raggiungono quota 202.923. Gli attualmente positivi sono 14.081 in risalita. La prudenza è sempre d'obbligo.

Avviso di garanzia. "Ci siamo sempre assunti la responsabilità, in primis “politica”, delle decisioni adottate. Decisioni molto impegnative, a volte sofferte, assunte senza disporre di un manuale, di linee guida, di protocolli di azione. Abbiamo sempre agito in scienza e coscienza, senza la pretesa di essere infallibili ma nella consapevolezza di dover sbagliare il meno possibile per preservare al meglio gli interessi della intera comunità nazionale" così il premier Giuseppe Conte ha commentato l'avviso di garanzia ricevuto con sei ministri a seguito delle denunce ricevute in relazione alla gestione dell'emergenza Coronavirus.

Malta, Croazia, Grecia e Spagna sono mete a rischio Covid e il governo ha deciso la linea del tampone obbligatorio per chi torna da queste località. Intanto, torna anche lo spettro dei lockdown. E il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Agostino Miozzo, ha detto infatti che saranno "inevitabili" se i contagi saliranno e se ci sarà un rilassamento sul fronte della prevenzione (mascherine, distanziamento sociale, lavaggio delle mani, ecc.). In generale, l'Europa sembra ormai avviata verso una seconda ondata, con la Germania che nelle ultime 24 ore ha registrato oltre 1.400 casi.

Coronavirus Mondo. Invece sotto  il grafico che aggiorna i dati in tempo reale della Johns Hopkins University conferma che alle 17:30 del 13 agosto gli Stati Uniti sono il paese con il maggior numero di infetti, oltre 5,0 milioni, il Brasile supera 3,0 milioni e l'India 2,0; e siamo ormai a oltre 20 milioni di contagi confermati nel mondo.

5.202.520 USA ; 3.164.785 Brazil ; 2.396.637 India ; 905.762 Russia ; 568.919 Sudafrica ; 498.380 Mexico ; 498.555 Peru ; 422.519 Colombia; 378.168 Cile ; 328.844 Iran ; 314.362 Spain ; 312.574 United Kingdom ; 289.947 Saudi Arabia ; 284.660 Pakistan ; 260.507 Bangladesh ; 260.911 Argentina ; 251.713 Italia ; 239.622 Turkey ; 235.212 France ; 217.049 Germany ; 150.115 Iraq ; 129.913 Philippines ; 125.396 Indonesia ; 121.160 Canada ; 112.947 Qatar ; 88.744 Cina. Totale contagi mondo 20.672.105. Totale morti mondo: 750.490.

A neanche una settimana dall’inizio dell’anno scolastico in Germania si registrano i primi contagi nelle scuole. Sarebbero già sette gli istituti scolastici ad aver registrato casi di positività al coronavirus tra alunni e docenti. Per ora le scuole stanno reagendo principalmente mettendo in quarantena gruppi di studenti o classi ma una scuola di Berlino ha già deciso di chiudere i battenti.

Belgio. In Belgio, funestato da una pesante diffusione del Covid, diventa obbligatorio l'uso della mascherina in tutti i luoghi pubblici della regione di Bruxelles dove la soglia dei contagi ha superato i 50 casi al giorno ogni 100 mila abitanti, cioè più di 600 nuovi casi ogni 24 ore su un territorio di circa 1,2 milioni di abitanti.

Grecia. Dopo aver registrato il numero più alto di diagnosi positive (203 casi domenica scorsa) il Paese ha raggiunto una fase critica nella sua capacità di contenere l'ulteriore diffusione del virus. "Possiamo dire che la Grecia è entrata formalmente in una seconda ondata di epidemia. Questo è il punto in cui potremmo vincere o perdere la battaglia", ha detto al Guardian Gkikas Magiorkinis, assistente professore di epidemiologia all'università di Atene.

GB 1. Il Regno Unito ha subito una caduta record del Pil del 20,4 per cento nel secondo trimestre del 2020 ed è entrato in recessione, la prima dal 2008, facendo peggio della Spagna (- 18,5 per cento) e della Francia (- 13,8 per cento). Sull'Europa sono puntati anche i riflettori dell'Oms. E Mike Ryan, direttore esecutivo del Programma per le emergenze sanitarie, invita le autorità sanitarie italiane e spagnole a "raddoppiare gli sforzi della sanità pubblica" per ridurre i casi.

Danimarca. Riprendono a salire i casi di coronavirus in Danimarca, uno dei primi Stati europei a riaprire dopo il lockdown: ieri sono stati registrati 76 contagi, la maggior parte dei quali concentrati ad Aarhus, la seconda città del Paese per popolazione. Lo riporta la Cnn.

Argentina. Fiammata di casi di Coronavirus dopo l'allentamento del lockdown in vigore da marzo. Il numero di casi oggi è aumentato di 7.043 per un totale di 260.911, una cifra che porta l'Argentina a superare l'Italia dove a ieri i casi registrati sono poco più di 251mila. Il numero dei decessi nel Paese sudamericano ha superato quota cinquemila a 5.004. L'Oms ieri ha espresso preoccupazione per l'andamento del contagio in Argentina, un paese dove per mesi l'infezione è sembrata sotto controllo. All'inizio della pandemia l'Italia era rapidamente diventato il secondo paese al mondo dopo la Cina con più contagi, al giorno d'oggi sono almeno una quindicina i paesi che ci hanno superato in questa brutta classifica.

Croazia. Da ieri sono stati registrati 91 nuovi casi di coronavirus, il doppio rispetto al giorno precedente, con molti dei contagi collegati a feste di giovani in locali notturni. Lo ha reso noto l'Unità di crisi della Protezione civile. Il totale delle vittime dall'inizio dell'epidemia è di 160. I casi di infezione attiva sono saliti a 618, e a poco più di duemila persone è stato ordinato l'autoisolamento domiciliare. Complessivamente la Croazia ha registrato 5.750 contagi da Covid-19. Dai centri epidemiologici sulla costa adriatica è stato riferito che negli ultimi giorni si contano sempre più casi di giovani infetti in locali notturni, inclusi quelli all'aperto sulle spiagge, e sono stati annunciati controlli più rigorosi del rispetto delle misure di precauzione nei club e bar. Oggi intanto è stato annunciato che dal 20 agosto riaprono tutti i cinema, ma con l'obbligo di tenere una distanza di almeno un metro e mezzo tra le persone nelle sale di proiezione.

Israele sorpassa la Cina per per numero di casi di contagio da coronavirus.  Con 632 nuovi contagi, infatti, nel Paese mediorientale il numero totale dei coinvolti è arrivato a 85.354. Le vittime di covid nel Paese invece sono 619 con 6 decessi nelle ultime 24 ore. I casi attivi della malattia sono 24.716 e di questi 381 in gravi condizioni. Nei Territori Palestinesi, secondo il ministero della sanità locale, il totale dei morti da inizio pandemia è di 112 mentre i contagi sono 19.121 e i casi attivi sono 8.186

GB 2. Il 6% di britannici ha gli anticorpi contro il coronavirus, sono i dati di uno studio realizzato dell'Imperial College di Londra sulla popolazione locale. Secondo il rapporto circa 3,4 milioni di inglesi hanno anticorpi contro il coronavirus ma per il capo scienziato del team di ricerca, Graham Cooke, il dato non deve potare a conclusioni affrettate perché "Ci sono ancora molte incognite su questo nuovo virus, inclusa la questione di come la presenza di anticorpi protegga da infezioni future". Inoltre, sempre secondo lo studio, il numero di coloro che sono risultati positivi differisce sia geograficamente che tra determinati gruppi. Il tasso è particolarmente alto a Londra, dove ben il 13% delle persone è risultato positivo agli anticorpi mentre è molto più basso nel sud-ovest del Paese. Inoltre i giovani di età compresa tra 18 e 24 anni sono risultati positivi più del doppio delle persone in età pensionabile tra i 65 e i 74 anni.