LIVE EuroCup - Trento è insufficiente e cede il passo a Gdynia

23.10.2019 21:10 di Martino Parise Twitter:    Vedi letture
LIVE EuroCup - Trento è insufficiente e cede il passo a Gdynia

A pochi giorni dal KO del PalaDesio contro l'Acqua San Bernardo Cantù, la Dolomiti Energia Trento ospita i polacchi dell'Asseco Arka Gdynia per provare a tornare alla vittoria. La squadra gialloblu si trova a quota 2 successi proprio come i trentini e ha in Josh Bostic il suo miglior realizzatore (16 di media) e assistman (5.7), anche se l'ex Sassari ha fino ad ora registrato percentuali molto basse (33% da 2, 24% da 3). Tra l'altro, 24% è anche la percentuale dall'arco complessiva dei ragazzi di coach Fransukiewicz. In campo anche la guardia Armani Moore, fresco acquisto dei polacchi. Palla a due alle 19:30 alla BLM Group Arena.

Seguite questo articolo per gli aggiornamenti in diretta.

Trento avanti 19-16 dopo 10 minuti con 3/3 di Knox e 4 assist di Craft. Ospiti male dalla lunga (1/9), nel primo quarto, ma la storia cambia nel secondo periodo, quando Emelogu firma tre bombe di fila guidando Gdynia alla doppia cifra di vantaggio (21-31). Gentile prova a caricarsi l'Aquila sulle spalle (13 punti), ma Upson, Moore e Hammonds mantengono il margine sui 10 punti (28-38). Szubarga sigla la quinta tripla ospite nella seconda frazione, valevole per il massimo vantaggio (+13, 30-43), Gentile va a segno dopo un isolamento e Upson fa 1/2, concludendo la prima metà partita sul 32-44. 13-28 per i polacchi nei secondi 10 minuti.

Emelogu riprende da dove aveva smesso, ovvero facendo muovere la retina dall'arco; Gentile attacca il ferro, non trova il fischio e si becca un fallo tecnico. Nel frattempo, Woloszyn ha realizzato  l'and-one che porta Gdynia al +19, poi Emelogu risponde all'appoggio di Knox trovando la quinta bomba della sua serata. 34-54. King concretizza i tre liberi causati dal fallo di Hammonds, Knox si fa sentire sotto i tabelloni, ma Szubarga e Woloszyn proseguono la straordinaria serata di tiro da fuori (41-64 a metà quarto). L'entrata di Craft e la pressione di Forray danno il là a una fiammata che riavvicina i bianconeri sul -15 (tripla di Blackmon in transizione) e un arrabbiatissimo coach Fransukiewicz ricorre al timeout. Forray e Mezzanotte scaldano la mano dall'arco, ma l'Arka è paziente e sfrutta tutti i secondi a disposizione per andare a segno prima con Emelogu, poi con Hammonds e tenere un vantaggio di 14 punti (57-71) al trentesimo.

E' immediata la tripla di Blackmon per raggiungere la doppia cifra personale e il -11, poi i bianconeri non sono abbastanza cinici nello sfruttare nuove occasioni per riaccorciare, così Szubarga (ancora da 3) e un gran tap-in di Moore riscrivono il +16 polacco prima della bomba di capitan Forray e delle schiacciate in contropiede di King e Upson. Kelly trova un bel canestro in avvicinamento (67-78), Forray punisce ancora dall'arco dopo i due punti facili di Hrycaniuk, ma Bostic si fa finalmente sentire con una tripla frontale per il 70-83 a 4'30" dalla fine. Timeout per coach Brienza dopo il layup di Hammonds che vale il 72-85. Trento ritrova fiducia con due canestri ravvicinati di Knox, fautori del primo -9 dopo tempo immemore; la difesa alta porta un fallo subito da Hammonds e il 2/2 dalla lunetta che riduce notevolmente le speranze bianconere, soprattutto dopo l'appoggio di Upson da rimbalzo offensivo. A 30" dalla fine, Brienza chiama comunque un minuto di sospensione sul 78-91. Craft serve il suo decimo assist a Knox per l'80-91 definitivo.

Knox (21+14) non basta alla Dolomiti Energia, mentre Szubarga viene eletto MVP dell'incontro. 12 e 5 assist per il play dei polacchi.