Trashtalking. Viaggio nell'America della NBA e dei suoi protagonisti a colpi di aneddoti e record

24.11.2019 08:46 di Umberto De Santis Twitter:    Vedi letture
Trashtalking. Viaggio nell'America della NBA e dei suoi protagonisti a colpi di aneddoti e record

Il trashtalking è diventata una componente di colore irrinunciabile nel mondo della NBA - in cui tutto si enfatizza e si regolamenta perché il confine tra la pallacanestro e lo spettacolo è assolutamente labile. Un confine che esalta il tifoso o irretisce il purista ma che non lascia mai indifferenti.

Per i non specialisti del termine, con trashtalking (lett. "parlare sporco") si intende il rivolgere all'avversario in campo offese o insulti per intimidirlo e innervosirlo e naturalmente farlo sbagliare.

Marco Terrenato, giornalista sportivo a 360°, cura la versione italiana del libro "Trashtalk", un viaggio nel basket americano come non si era mai scritto. Una serie infinita di aneddoti, curiosità, particolarità, avvenimenti spiccioli che contribuiscono a creare quella atmosfera che è unica e quella vivezza che abbaglia, coinvolgendo il lettore a sentirsi parte della Lega nordamericana.

Rivalità, simpatie, antipatie. Senso della sicurezza o dell'insicurezza del confronto e della fuga. Il mondo dorato del professionismo made in USA è condito da quelle tante piccolezze piccanti che lo rendono popolare e gli danno il sale come le rivalità in una partita al campetto.

C'è due modi, a nostro avviso, di leggere questo libro. Il primo impone di leggerlo d'un fiato, ridendo tanto, qualche volta commuovendosi, arrabattandosi tra date, record e record al contrario (come la maglia nera al Giro d'Italia). Arrivando in fondo al libro e alla poltrona dopo averne lette tante ma così tante che non ne ricordi più una.

Così scatta il secondo. Ritagliarsi un momento e leggersi le chicche nel modo preferito ogni giorno: una ad una, una colonna oppure una pagina per volta. Oppure per argomenti, o per capitoli. Rinnovando ogni giorno il piacere della chicca come una ciliegia, un acino d'uva, una fetta di pane e nutella. 

Cercando di entrare nella testa di Larry Bird e capire che treno stava passando quando guardò con aria sprezzante Dennis Rodman che lo stava marcando per poi gridare ai compagni: «Sono libero, passatemi la palla prima che qualcuno se ne accorga!» in una delle tante sfide tra Celtics e Pistons. Oppure in quella di Michael Jordan quando dopo aver schiacciato in testa al play John Stockton si sentì dire da un fan dei Jazz "Prenditela con qualcuno della tua taglia (pagina 91).

---------------------------------------------------------------------------

Trashtalking. Edito da Gremese, 274 pagine, edizione 2019. Vi troverete più di 300 classifiche, che spesso hanno dell'incredibile, per ripercorrere in lungo e in largo la fantasmagorica epopea del basket NBA: manie, tic, scaramanzie, incidenti diplomatici, contrasti razziali, risse in campo, partite memorabili, rivalità epocali, canestri passati alla storia e ingaggi fallimentari, stranissime regole di gioco e clamorose decisioni arbitrali. 

----------------------------------------------------------------------------

P.S. Noi abbiamo scelto il primo modo di leggere il libro, e stiamo già praticando il secondo...