WNBA - Seattle rafforza il primato, le Sun provano a risollevarsi

11.08.2020 11:00 di Martino Parise Twitter:    Vedi letture
WNBA - Seattle rafforza il primato, le Sun provano a risollevarsi

Nella notte, sfida in testa alla classifica tra Storm e Sky: le gialloverdi non lasciano spazio a dubbi e con un 33-18 nel primo periodo mettono già in cascina 3/4 di W. Le campionesse 2018 non si fanno poi rimontare e chiudono 89-71 con Breanna Stewart sempre al massimo della forma (25 punti) e nonostante l'assenza per infortunio al ginocchio di Sue Bird. Dalla panchina, ottime prove di Whitcomb (17 con 6/9) e, ancora una volta, di Magbegor (13 in 15'). Con Dolson sempre fuori per problemi alla caviglia, Chicago manda cinque donne in doppia cifra, ma senza trovare un punto di riferimento certo in attacco (Quigley con 13 la migliore).

Provano a ingranare, le Sun, che si tolgono dal fondo della graduatoria battendo le Dream 93-82. Con January prossima al rientro dopo la positività al virus, Connecticut trova 36 punti totali dalle due Thomas, ma anche una Bonner sottotono per la quarta serata di fila (1/15 da 3 nelle ultime uscite). Atlanta perde l'ottima rookie Carter dopo soli 3' (caviglia); bene Stricklen (6/8 dall'arco) e la coppia Brown-Courtney Williams dalla panchina.

Dopo lo stop contro Seattle, riprende la corsa delle Mercury, seppur senza Taurasi (anca): superate le Wings 91-79 con la 41esima doppia-doppia in carriera di Griner (22+13) e la prima di Turner (13+11); 26 punti per Diggins. Per Dallas, ancora molto imprecisa Ogunbowale (7/23), mentre la scelta #2 Sabally firma una doppia-doppia. Phoenix alla quinta W nelle ultime sei gare.