Facts and Figures - Un'ira di Dio dalla Louisiana

13.08.2020 08:00 di Marco Garbin   Vedi letture
Facts and Figures - Un'ira di Dio dalla Louisiana

Gli States, patria del basket e fucina di talenti, negli anni non mancano di regalare autentici campioni in grado di ribaltare le sorti del nostro campionato, deliziando anche i palati più fini.
Nella capitale per esempio, nel glorioso 1982, approda un ex NBA che a Washington si fregia dell'anello ma viene ben presto messo da parte per far posto alle nuove leve.
Guardia di 185cm, 28 anni, Larry Wright porta con sé una giovinezza non proprio spensierata: figlio maggiore di una famiglia numerosa, col padre presto fuggito via, si ritrova da ragazzo a fare il capofamiglia, spaccandosi la schiena per sfamare i nove fratellini. Fortunatamente, grazie anche all'intuito del suo mentore Hershell West, Larry trova nello sport la via del riscatto e sul parquet vomita tutta la rabbia per un'infanzia rubata.
Dopo l'esperienza dolce-amara in NBA, nel bel Paese Larry trova nuove motivazioni, si accende e splende come la stella più luminosa, trascinando letteralmente Roma verso lo scudetto e la Coppa dei Campioni.
Dopo qualche anno in Italia per il "duca nero" è tempo di rientrare negli States, dove si fa apprezzare come coach e scout, grazie allo sport colmando i vuoti e lenendo le ferite che una sorte poco benevola gli aveva riservato.