Serie C - Crocetta capitola contro Trecate solo nel finale

21.01.2020 19:21 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - Crocetta capitola contro Trecate solo nel finale

A Novarello va in scena un partita gradevolissima, emozionate, tirata dal primo all’ultimo secondo, molto diversa da quella di andata a Torino, in cui la Crocetta largheggiò nel secondo tempo su un Trecate che, dopo la piccola rivoluzione estiva, era ancora alla ricerca di un’identità e di una dimensione. Trovata poi nelle giornate successive e tradotta in 11 vittorie su 11 incontri.
Per nulla intimorita dal record e dal primato in classifica degli avversari, la Crocetta gioca una gara di elevata cifra tecnica e si arrende soltanto negli ultimi 90 secondi.
Pronti via, Pasqualini e Maino mettono a frutto il pick’n’roll, Bonadio fornisce il proprio contributo anche in fase terminale e che la retina si muova in 3 dei primi 4 tentativi è di buon auspicio. Il Trecate non sta a guardare, ma deve fare i conti con una difesa, a tratti zonata, che rende ogni cosa molto complicata. I biancoblu aggirano le trappole con bravura, grazie al gran lavoro di Danelutti, che attacca fronte e spalle a canestro con immutata efficacia e carica di falli Bonadio prima e Antonietti poi.
Davanti gli ospiti propongono un proficuo dentro-fuori, muovendo lo score ancora con Bonadio. L’ennesima serata da leader assoluto di Maino illumina e concretizza il gioco salesiano. Antonietti prende per due volte il tempo alla difesa, va fino in fondo e porta gli ospiti sopra di due possessi. Maino ci aggiunge un altro carico pesante in diagonale da destra: 19-23 al 9’.
Il secondo quarto è terreno di conquista per Peroni, che ne butta dentro ben 15 in 10 minuti, ovviando ai cambi tattici torinesi con cinica precisione. Maino ripiega in panchina a rifiatare per qualche minuto e i salesiani sembrano perdere un po’ il filo del discorso contro la zona fisica e senza pecche proposta dai locali.
I canestri di Giordana e del rientrato Maino (tripla) tengono comunque la rotta. Il resto lo fa l’applicazione nel limitare al minimo Danelutti. Un po’meno disciplinata e attenta la Crocetta nel finale di tempo quando, passata a zona 3-2, si fa battere per tre volte di fila dal palleggio: alla sirena della pausa lunga il ritardo è tuttavia contenutissimo: 43-40.
Alla riapertura delle ostilità il Trecate segna per tre volte in attacco al ferro, con Tilliander Romano e Bernardi, mettendo a nudo qualche difficoltà di comunicazione salesiana nei cambi di marcatura: 50-43 al 24’. Ma anche in attacco ora la Crocetta non gira più a puntino e le bombe una dietro l’altra di Romano e Peroni la allontanano a -10: 56-46 al 26’.
Con tenacia, i gialloverdi si ricompattano attorno a Maino, a segno per altre due volte dall’arco, e si rimettono in partita grazie alla precisione a gioco fermo di Antonietti, Pozzato e dello stesso Maino: 63-57. Sull’ultimo possesso del quarto Bonelli, proprio a fil di sirena e con le manone di Danelutti in faccia, s’inventa la provvidenziale tripletta del nuovo -3: 63-60.
La tensione si taglia a fette, ma nonostante la posta in palio e il momento caldo, fair play e lealtà prevalgono: Romano si alza da tre, gli arbitri fischiano fallo ad Andreutti, il giocatore trecatese, con un gesto nobile e che gli fa onore, dice di non essere stato toccato dall’avversario.
A fare la prima mossa è comunque ancora la squadra di casa: il 67-62 del 32’ è di Caneva. Dopo qualche minuto di tribolazioni, la Crocetta replica con due iniziative del solito Maino: 67-66 al 35’.
La palla pesa una tonnellata e il punteggio rimane piantato per un paio di giri di orologio. Antonietti sfonda la trincea da destra e va fino in fondo: canestro-e-fallo, dentro anche il libero, Crocetta avanti 69-70 al 37’. Non passa molto però che il numero 9 gialloverde è costretto dal quinto fallo a salutare la compagnia.
Il Trecate ne approfitta subito e per due volte con Danellutti rigira tutto a proprio favore: 71-69 a due mezzo dalla fine.
Con i padroni di casa sempre quattro a zona e uno a uomo su Maino, l'area è off limit e i salesiani sono costretti alla forzatura. Il Trecate però non chiude del tutto (libero di Peroni per il 72-69) e concede a Maino il tiro aperto del pareggio. Non va, sul ribaltamento è Danelutti a mettere fine alla storia con il 74-69. Mancano 70 secondi, Pasqualini si alza da tre, altro nulla di fatto, il rimbalzo è però ancora preda dei novaresi che gettano l’ancora con Tilliander.

BASKET CLUB TRECATE-DON BOSCO CROCETTA 76-69
Parziali: 22-23, 43-40, 63-60
TRECATE: Danelutti 12, Caneva 2, Tilliander 8, Appendini 3, Bernardi 3, Bonacin, Romano 14, Cedrati 6, Varone n.e., Pollone n.e., Nicolini 2, Peroni 26. All. Gambaro.
CROCETTA: De Simone 4, Bonelli 3, Barraz n.e., Antonietti 14, Pasqualini 3, Andreutti 3, Possekel, Bonadio 4, Maino 29, Pozzato 6, Giordana 3. All. Conti.