Serie B - Crema, sconfitta contro la Sangiorgese

08.12.2019 21:16 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Crema, sconfitta contro la Sangiorgese

Crema recupera una partita già persa e sfiora la prima vittoria esterna della stagione, che però sfugge nel finale. Fatali ancora una volta le pessime percentuali nel tiro da fuori ed alcuni errori nel momento topico dell’incontro.

Squadre contratte in avvio, come era logico attendersi vista l’importanza della posta in palio. È Fabi il primo a sporcare il tabellino, ma da lì in avanti Crema sarà sempre costretta a rincorrere. Garelli perde subito Antonelli colpito al costato e sostituito da Costanzelli.

I draghi provano l’allungo ma Motta dalla lunetta ed una schiacciata di Costanzelli mantengono Crema a contatto.

Brutto però il secondo quarto dei cremaschi, che nei primi 5’ mettono a segno solo 5 punti (saranno otto alla sirena).

In attacco Crema fatica e deve spesso prendere tiri senza ritmo o forzare l’uno contro uno. La Sangiorgese arriva anche al +16, prima che un piazzato di Gaetano fissi il punteggio sul 38 a 25.

Preoccupano in casa cremasca le percentuali al tiro, con un solo centro in 12 tentativi da tre ed un insufficiente 6/14 dalla lunetta.

Nel terzo quarto gli uomini di Garelli reagiscono. L’ingresso di Del Sorbo 

e Motta porta difesa e qualche contropiede. Due triple di Motta portano per due volte i rosanero al -6. Sul 43 a 52 lo stesso Motta viene però espulso dopo uno scontro con Parlato.

L’arbitraggio già non eccelso si fa ancora più permissivo nei pressi del pitturato di casa e la LTC chiude avanti 47 a 58.

Crema prova la rimonta a cavallo delle metà della frazione. Una schiacciata in contropiede di Antonelli e due triple di Fabi portano gli uomini di Garelli al 61 a o 63.

Mani nei capelli in casa cremasca per un contropiede fallito che avrebbe portato al vantaggio.

Crema fallisce ancora due ottime occasioni nei convulsi ultimi 80” nei quali tra palle perse banalmente e tiri falliti si vede veramente di tutto. 

Finisce 68 a 66 per i padroni di casa e Crema a mangiarsi le mani per l’occasione fallita.