LIVE A2 - Torino ribalta una Bergamo troppo dimessa 72-54 e vola in testa

Cavina esulta:" Grazie ad un grande progetto, siamo in testa alla classifica per il secondo anno consecutivo"
15.04.2021 12:56 di Emiliano Latino   Vedi letture
Fonte: Pianetabasket
Festeggiamenti in casa Torino
Festeggiamenti in casa Torino
© foto di Emiliano Latino

Le parole di coach Cavina al termine della partita:

" Sono molto contento per la vittoria e soprattutto per il primo posto raggiunto al termine della regular season: devo ringraziare tutti quelli che hanno permesso la riuscita del progetto, una grande proprietà,un gruppo straordinario, una dirigenza incredibile, uno staff tecnico e medico sempre impeccabile, tutti i volontari e soprattutto i tifosi che ci sono stati sempre vicini, nonostante le restrizioni. Oggi voglio parlare solo di questo e della gioia per l’obiettivo raggiunto da condividere con tutti i nostri appassionati. Ci sarà tempo e modo per studiare i prossimi impegni: i ragazzi stanno festeggiando nello spogliatoio, se lo meritano per quanto hanno saputo fare e per quello che hanno dovuto affrontare e superare".

Tabellino

Reale Mutua Torino - Withu Bergamo 72-54 (18-13, 19-10, 28-17, 7-14)

Reale Mutua Torino: Jason Clark 16 (5/8, 2/5), Kruize Pinkins 14 (4/8, 2/3), Luca Campani 13 (4/8, 0/1), Daniele Toscano 9 (2/2, 1/4), Mirza Alibegovic 8 (0/3, 2/8), Alessandro Cappelletti 5 (1/3, 0/3), Franko Bushati 5 (1/1, 1/4), Giordano Pagani 2 (1/1, 0/0), Lorenzo Penna 0 (0/1, 0/0), Alessandro Origlia 0 (0/0, 0/0), Ousmane Diop 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 15 - Rimbalzi: 33 5 + 28 (Kruize Pinkins, Mirza Alibegovic 7) - Assist: 21 (Alessandro Cappelletti 6)

Withu Bergamo: Rei Pullazi 13 (2/7, 2/2), Andre Jones 11 (3/7, 1/3), Ruben Zugno 10 (3/4, 1/4), Simone Vecerina 9 (2/4, 1/3), Stefano Masciadri 7 (1/4, 1/1), Tony Easley 2 (1/5, 0/0), Magaye Seck 2 (1/2, 0/0), Mattia Da campo 0 (0/1, 0/1), Ferdi Bedini 0 (0/2, 0/1), Matteo Parravicini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 19 - Rimbalzi: 34 7 + 27 (Rei Pullazi, Tony Easley 6) - Assist: 5 (Ruben Zugno 4)

La cronaca

1°Q- 18-13

Palla a due Esley contro Pagani, primo possesso per Torino e primi punti casalinghi per Pinkins. Minuto da protagonista per Toscano, che prima commette fallo su Da Campo e poi si prende lo sfondamento di Zugno. Primo ferro per Easley che tenta la tripla senza risultato. PARZIALE 4-0 (2') dopo i punti appoggiati di Cappelletti. Niente da fare, Bergamo non riesce a capitalizzare ed è in difficoltà anche sotto le plance. Jones, con un assist al bacio, trova Easley dentro l'area:fallo di Pinkins e lunetta (0/2) e continua a segnare in bianco la casella punti in casa Bergamo. Palla recuperata da Cappelletti, consegna puntuale a Clark che appoggia facile. PARZIALE 6-0 (4'). Finalmente Pullazi schioda lo 0 dal tabellino: penetrazione, canestro e fallo subito da Clark che lo manda in lunetta (0/1). Tripla corta di Cappelletti che appena accarezza la retina inferiore senza toccare il ferro. Tripla di Pullazi che segna oramai solo lui!  Bravo Campani che dalla sua mattonella della media distanza, si alza e la mete dentro. Prime rotazioni in casa Torino, Alibegovic prende il posto di Pinkins. PARZIALE 8-7 (6')...canestro caparbio di Jones che rimanda al mittente il muro torinese. Bergamo torna sotto. Giro palla per i padroni di casa che cercano di aprire la zona di coach Calvani, in area Toscano trova libero Campani che riceve fallo da Masciadri e va in lunetta per un 100%. 2°fallo di Clark con Cavina che richiama i suoi durante i liberi di Jones (2/2). Penetrazione di capitan Alibegovic che viene fermato dalla difesa oroica, per lui solo ferro. Tripla sul ferro per Toscano. PARZIALE 12-11 (8') dopo il canestro di Easley e il canestro del solito Campani, oggi particolarmente in palla. Partita equilibrata dopo l'inizio stentato. Sia Cavina che Calvani "pescano" motlto dalle rispettive panchine. 2/2 di Cappelletti che relaizza i liberi concessi dal fallo di Masciadri(3°). La difesa torinese costringe Bergamo all'infrazione dei 24".Tripla di capitan Zugno sul ferro e sul rimbalzo fallo di Pullazi su Campani e ancora lunetta (bonus) (1/2). PARZIALE 15-11 (9') Stoppatona di Campani su Pullazi che si era messo in proprio cercando la penetrazione nell'area sabauda...niente da fare, ma partita molto equilibrata. Tripla di Alibegovic e canestro di Zugno prima della sirena.

2°Q- 19-10

Pronti per l'inizio del secondo quarto e possesso per la truppa di Calvani... che si arrabbia con i suoi per l'infrazione di campo sulla pressione di Cappelletti. Tripla sul secondo ferro per Bushati. Primi punti del tempo e primi punti per il giovane Seck che riaviccina i suoi a -3. Contropiede Torino con la transizione di Penna che scarica su Bushati che spara da tre ancora sul ferro. PARZIALE18-15 (2'). Ottima la penetrazione di capitan Zugno che tiene a distanza Campani e realizza con la mano opposta. Confusione e "botte da orbi" sotto le plance, ma pochi punti, prima della tripla di Bushati che fa alzare in piedi la panchina torinese. Easley raccogli il rimbalzo difensivo dopo la tripla out di Alibegovic. PARZIALE 21-17 (4'). Piccolo strappo torinese e la tripla di Alibegovic vale il +7 Tra infrazioni di passi e 24" gli uomini di Calvani fanno fatica a costruire azioni importanti. Tripla di Toscano sul ferro...il barbuto giallobù non ci sta, ci riprova e questa volta riempie la retina. Time out richiesto dalla panchina orobica. PARZIALE 27-17 (6')...Torino ha ingranato la "quarta". Jones suona la carica in costruzione, trova Pullazi nel pitturato che schiaccia di rabbia. Tripla di Pinkins, non va. Contropiede Reale dopo la palla persa da Pullazi e punti in scioltezza per Toscano. Sembra tutto troppo facile per Torino che trova ancora la retina con Pinkins solo soletto in area. Finalmente un attacco  al fortino torinese da parte di Vecerina che trova i due punti del respiro. PARZIALE 31-21 (8') Ottima azione corale per i Cavina boys che trovano tante mani da toccare, prima dell'ultimo assit di Bushati per Campani che trova però il fallo di Vecerina che lo manda ai liberi (2/2). Time out Withu Bergamo. Ancora un contropiede torinese con lo specialista Cappelletti che innesca Clark. Fallo e canestro. Vecerina non ci sta e si mette in proprio per sbrogliare la matassa: due punti importanti per lui. Transizione offensiva di Cappelletti e canestro di Campani poco prima della sirena dell'intervallo.

3°Q- 28-17

Secondo atto di una partita che nel secondo quarto ha scritto lo strappo della Reale Mutua Torino, complici anche le 14 palle perse dai ragazzi di coach Calvani e nonostante percentuali dall'arco ancora deficitarie (4/14). Palla in mano a Toscano per i padroni di casa e primo possesso che si concretizza con lo step-back di Clark che realizza i primi punti. Tripla di Pullazi a segno! Ancora un fallo di sfondamneto che si prende Toscano sull'incursione di Da Campo che sbatte sul muro "laziale". PARZIALE 41-26 (2') dopo i punti dalla media di Pinkins.  Penetrazione di Toscano che questa volta trova in Easley il muro da superare: fallo dell'americano e liberi per l'ala torinese (2/2). Contropiede di Toscano che intercetta il passaggio di Pullazi e schiacciata facile. Ancora contropiede e ancora Torino a segno con Clark che costringe coach Calvani (una furia!!)a chiedere il minuto di sospensione. Fallo tecnico fischiato al coach bergamasco per proteste nei confronti della terna arbitrale, Cappelletti non sbaglia il libero assegnato. Jones decide di giocarsela da sola, ma la difesa torinese chiede la saracinesca facendogli commettere la più classica delle infrazioni di passI in penetrazone. PARZIALE 48-28 (4') dopo la "faticosa" penetrazione di Zugno. Primi punti di Giordano Pagani che trasforma in oro l'assist dentro il pitturato di Cappelletti. Molto playground e poco basket ragionato, la partita è indirizzata e tutti vogliono fare canestro. Clark si prende i punti che lo manda in doppia cifra (prima di lui Campani..) PARZIALE 52-28 (6') ed ennesima tripla sul ferro per gli orobici con Zugno. Tripla di Clark del + 27...tutt'altra partita rispetto alla sfida in terra lombarda di tre giorni fa. Ancora una tripla sul velluto per l'americano Pinkins, il ritmo si è abbassato sensibilmente. Ghiaccio per pagani che esce claudicante. Palla persa dall'asse Cappelletti/Campani, Jones va in transizione, Masciadri trova solo il ferro, ma si riscatta sul possesso successivo (passi di Bushati) con una tripla a retina. Canestro di Pinkins, da sempre mattatore dell'area e tripla di Jones.  Penetrazione vincente di Jones prima della triple a segno di Pinkins e Veceria e il suono della sirena.

4°Q-

...e subito tripla messa a segno da Zugno per la Withu Bergamo. Non lo stesso finale per il giro della palla a spicchi lanciata dal perimetro da partedi capitan Alibegovic. Jones da buon ex vuol tenere i suoi attaccati alla partita---La penetrazione nel cuore dell'area di Alibegovic è devastante, consegna a Campani che schiaccia subendo anche il fallo di Jones che lo manda in lunetta per il supplementare (0/1). PARZIALE 67-45 (3'). Cavina non è d'accordo con il fischio sul fallo commesso da Campani su Pullazi (liberi 1/2)e ancora il lungo torinese "vittima" degli arbitri per uno sfondamento in attacco che non lo trova per nulla d'accordo. La panchina torinese chiede ritmo ai play per non perdere la "distanza" con l'intensità di una partita che ha ben poco da dire. PARZIALE 67-48 (4')...Bedini schiaffeggia il primo ferro dalla distanza e coach Calvani scuote la testa. Si tira tanto e si segna poco...Alibegovic spara sul ferro dal perimetro. Simpatico siparietto tra coach Cavina e Penna: l'allenatore lamenta scarsa intensità in fase di costruzione, il play ribatte che è freddo e ancora Cavina che gli promette una stufa in panchina... PARZIALE 70-53 (6') e tripla messa a segno da Clark su assist di capitan Alibegovic. Antisportivo fischiato a Vecerina per l'intervento scomposto su Alibegovic, liberi e 100% per il capitano torinese. Easley stoppa il tiro dal perimetro di Cappelletti, Toscano non trova la palla e la difesa bergamasca costringe all'infrazione dei 24" i padroni di casa. Cappelletti si mette in proprio, ma la sua penetrazione trova solo la danza della palla a spicchi sul ferro. 0/2 di Seck ai liberi dopo il fallo commesso da Pinkins. PARZIALE 72-54 (8')...e se anche Clark si impossessa di un rimbalzo offensivo sulla tripla sbagliata da Alibegovic, la partita è proprio finita.

-----------

Squadre in campo per l'inizio del riscaldamento agli ordini dei rispettivi staff tecnici.

I roster:

Reale Mutua Torino: Clark, Alibegovic, Pgani, Penna, Cappelletti, Campani, Pinkins, Toscano, Origlia, Diop, Bushati

Withu Bergamo: Da Campo, Bedini, Parravicini, Seck, Vecerina, Jones, Masciadri, Easley, Pullazi, Zugno

---------------

Commento pre partita

Sono appena trascorse 72 ore dalla sfida sul parquet del PalaAgnelli , e la Reale Mutua Torino, ritorna ad affrontare la Withu Bergamo di coach Calvani, contro la quale è andata incontro ad una sconfitta inattesa alla vigilia. I ragazzi di coach Cavina avranno la possibilità, in caso di vittoria, di centrare il primato in classifica che non potrà essere più attaccato dalle inseguitrici. Diversamente tutto sarà rimandato alla sfida di sabato sul campo dell'ambiziosa Verona. Gli orobici d'altro canto devono assolutamente evitare di entrare nel girone nero, classificandosi al tredicesimo posto ed entrando nel girone blu (in caso di sconfitte di Orzinuovi in casa contro Milano e Casale Monferrato).Al di là dei sofismi regolamentari legati alla classifica, questa sera si affronteranno due squadre sicuramente in forma e, per motivi diversi, altrettanto ambizione di superarsi. Calvani è stato chiaro con i suoi americani (Easley e l'ex Jones) chiedendogli uno strappo di responsabilità maggiore, ottenendo in cambio, le giuste risposte. Battere Torino, Tortona e Udine non è mai un caso, per questo motivo, la truppa bergamasca avrà l'occasione per trovare continuità e "spaventare"  le dirette concorrenti per la permanenza nella categoria. Torino, nonostante la recente sconfitta, proverà a riprendere il filo di un discorso logico che l'ha vista rimontare e sorpassare in classifica Tortona, mettendo nero su bianco, le proprie ambizioni (mai sopite) e l'orgoglio di un gruppo che ha avuto la capacità di rialzarsi dopo lo stop forzato causa Covid-19. Cavina ha voluto provare nuove situazioni sia in attacco che in difesa: siamo curiosi di assistere alle risposte dei suoi in termini di realizzazione offensiva (negativa a Bergamo) e in termini di attacco all'obiettivo primo posto. Per quanto riguarda i roster, in casa Bergamo daranno da valutare le condizioni di Parravicini, mentre in casa Torino, ancora out Diop (infiammazione al ginocchio destro) e Campani a mezzo servizio per qualche acciacco. Sarà della partita Cappelletti che ha smaltito il piccolo infortunio patito nel finale della partita di Bergamo.

Insomma tante partite in 40' di assoluto livello che daranno risposte ad entrambi gli head coach...noi saremo sul parquet torinese per raccontarvi passo passo questa interessante sfida.

--------------------

BOMBER SERIE A2 GIRONE VERDE – MARZO 2021
MIRZA ALIBEGOVIC (Reale Mutua Torino)

Nel girone Verde di Serie A2 si impone il capitano della Reale Mutua, autore di 20 canestri da tre nel mese di marzo, su 52 tentativi (38% di realizzazione). Una media di quasi tre triple a partite, con prove di grande efficacia come nella vittoria di Mantova del 7 marzo, nella quale ha messo a segno 6 canestri pesanti su 12 tentativi. L’esterno nato nel 1992 è alla seconda stagione a Torino.

° Le parole di coach Demis Cavina durante la conferenza della vigilia.

“Come ho detto nel post partita di Bergamo, è stata una partita molto intensa: sapevamo della durezza della loro difesa, conoscevamo la qualità del loro gioco. Hanno perso tante partita punto a punto e alcune vinte contro squadre importanti come Tortona e Udine; è una squadra capace di giocare una pallacanestro ad alta intensità e sarà un importante banco poter rigiocare dopo appena tre giorni. Sappiamo bene quali cose non sono andate per il verso giusto, cercando di migliorare nello specifico quelle, esprimendoci meglio soprattutto dal punto di vista offensivo, dove non siamo stati impeccabili. Inoltre è una serie di partite che ci aiuta a capire quello che poi sarà il nostro futuro durante la fase ad orologio e nei playoff. Successivamente incontreremo Verona, altra squadra con grandi qualità e ambizioni certamente diverse da quelle di Bergamo. Da queste partite aspettiamo segnali importanti, in questi giorni abbiamo lavorato molto su noi stessi”.

° Le parole di Alessandro Iacozza (assistente allenatore) – Reale Mutua Torino

“La sfida con Bergamo è per noi un antipasto dei playoff, non solo per gli incontri ravvicinati contro la stessa squadra ma anche per la solidità finora dimostrata dai nostri avversari. Dati alla mano, delle 16 sconfitte finora rimediate da loro, 11 sono maturate con scarti compresi tra uno e sei punti, a dimostrazione di due fattori; il primo è che in questo campionato regna un grande equilibrio tra tutte le squadre (e il nostro primo posto in classifica lo considero un grande traguardo, per niente scontato) e il secondo è che Bergamo, oltre che ben allenata, è solida e organizzata per poter competere con chiunque. Per la partita di domani sera (oggi, ndr) i nostri obiettivi saranno il controllo dei rimbalzi e l’attenzione ai dettagli analizzati, rispetto alla partita di due giorni fa


° Le parole di Gabriele Grazzini (vice allenatore) –Withu Bergamo

“Dopo la vittoria di domenica, ci attende il back-to-back contro Torino, gara che ci dà tanti spunti in fase di preparazione. È una sorta di partita di play-off, visto il calendario, ma questo è anche un modo per prepararci al meglio alla seconda fase. Siamo molto contenti di come sia finita la sfida del PalaAgnelli: battere la capolista ci riempie di orgoglio, ma sappiamo che una Torino ferita sarà una Torino difficile da battere tra le loro mura. Questa gara, con la complicità dei risultati di Orzinuovi, potrebbe darci una speranza di evitare il girone Nero; in ogni caso affronteremo una seconda fase dove dovremo essere pronti fisicamente, mentalmente e tecnicamente. Torino è una squadra veramente profonda, anche se non dovesse essere del match Diop. Sarà un onore affrontare una formazione così forte, allenata da un super-allenatore per la categoria, Demis Cavina, ma la sfida è aperta e sarà avvincente cercare di vincere contro una squadra che rispettiamo tantissimo”.