LBA - Pesaro ci mette l'anima, la Virtus Bologna rischia tanto ma vince

20.03.2021 22:03 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Pesaro ci mette l'anima, la Virtus Bologna rischia tanto ma vince

La Carpegna Prosciutto Pesaro recupera coach Jasmin Repesa per la gara interna contro la Segafredo Bologna, con palla a due alle ore 20:00 alla Vitrifrigo Arena. Manca Massenat, lungodegente, nelle fila marchigiane e anche nel roster bolognese c'è l'assenza di Nikolic. La Virtus in questa stgaione ha perso solo una partita in trasferta. 

1Q - Subito Tessitori a segno e raddoppio di Belinelli nel primo minuto. Cain accorcia, la Virtus gigioneggia, Filipovity dal furto di Robinson vola per il 4-4 al 3'. Tambone da tre mette un possesso pieno, Weems in transizione al 5' pareggia 8-8, Gamble in transizione fa 1/2 ai liberi 8-9. La persa di Robinson sono due punti per Belinelli; Pesaro ne perde altre due di fila senza danno. La gara stagna un pò, si esauriscono i bonus e Filipovity va in lunetta 1/2. Gamble rilancia la Virtus su tripla sbagliata di Abass; Pesaro sparacchia a vuoto da tre, la Segafredo preferisce andare vicino a canestro, ma commette errori banali.2/2 di Pajola in lunetta con 17 secondi, 9-15.

2Q - A Robinson risponde Abass nell' 11'; al 14' Hunter fa prove di fuga 12-21, ma Filipovity accorcia. Alla tripla di Adams segue finalmente quella di Tambone per la Vuelle (2/13 al momento); poi al 16' Gamble e Cain fissano il 19-26. La carpegna Prosciutto cerca di limitare i danni, con due liberi di Tambone dopo il canestro di Adams. Filloy manda in lunetta Belinelli, che mette 3/3 ai liberi; la persa di Robinson serve a Markovic per un facile contropiede. Timeout con 2'30" per Repesa sul 23-36. Un canestro di Drell spinge Djordjevic a fermare il gioco, con 100 secondi, ma è ancora Drell a guadagnare tre liberi 28-36 al 19'. Nell'ultimo minuto arriva solo un libero di Tessitori 28-37.

3Q - A segno il solo Weems nel primo minuto della ripresa. Weems fa 1/2 ai liberi ma Filipovity da tre annulla il mini vantaggio felsineo. Cain schiaccia al 23', Markovic ruba palla a Drell e va al 33-42. Assist di Teodosic a Belinelli. La Virtus conduce con una certa autorevolezza, ma la Vuelle è sempre troppo vicina a tratti. Il gioco da tre punti di Cain è 38-46 andando al 35'. Pajola è sempre in agguato, dal rimbalzo sulla tripla fallita da Belinelli torna a +10, e Hunter lo difende da due liberi di Zanotti 40-50 al 26'. Bologna in bonus: tra i liberi di Filipovity e Zanotti ecco la tripla di Teodosic; Hunter rimette il +11 al 28', ma il solito Filipovity mette cinque punti in fila. Pesaro gioca poi la palla del possibile -3, ma il recupero di Weems, e l'assist che lo stesso riceve da Pajola a terra valgono il definitivo 49-57 al 30'.

4Q - Delfino continua a steccare la serata nelle triple (0/5), al posto suo ci pensa Filipovity 52-57 dopo 21 secondi, e la Segafredo sente il fiato sul collo dei marchigiani. Si corre tanto, e si sbaglia tanto; con 7'38" va a segno Pajola. Tecnico a Repesa (lamentava eccesso di pressione difensiva di Pajola su Robinson), ed essendo il secondo viene espulso dopo 2'32" dell'ultimo quarto. Weems sbaglia il libero, Djordjevic protesta a sua volta. Torna la calma e Filipovity segna un'altra bomba -4 Pesaro e timeout Bologna con 7'18". In campo però c'è la Vuelle: Filipovity e Cain al 35' strappano il pareggio a quota 59, la virtus sembra sbandare. Abass con due liberi rilancia gli ospiti, Filipovity con altri due per il nuovo pareggio 61-61 con 5' alla sirena. La Segafredo ha difficoltà a segnare, e paga dazio: Tambone piazza una bomba, e Pesaro passa avanti per la prima volta. Però al 37' in trenta secondi arrivano pareggio da tre di Teodosic e sorpasso di Gamble 64-66 e il timeout di Calbini. Una specie di triangolo manda Gamble a schiacciare, mentre in difesa i bolognesi cercano di serrare nuovamente le fila. Filloy accorcia con 1'50"; errori di Teodosic e Filipovity, con Markovic con 52 secondi a prendersi una tripla aperta che spariglia le carte 66-71 timeout Vuelle. Gamble salta sulla finta di Cain, che va in lunetta 2/2 -3 Pesaro. Il quinto fallo di Filloy manda ai liberi Teodosic che aveva solo 2 secondi sul cronometro. Il play serbo fa 2/2. Non c'è tempo, Robinson lo sa ma tenta un airball poi commette fallo su Belinelli 2/2. Dall'altra parte è 2/2 anche per Tambone per il 70-75 conclusivo. La Virtus vince ma chiude con un misero 4/20 nelle triple. 

Il commento. Partita con larghi tratti di vuoto su entrambi i fronti, fallosa e segnata dai tiri liberi 53 in totale (21/27 Pesaro; 21/26 Virtus). Carattere ma poca decisione, i bolognesi non hanno ritmo e non approfittano dei limiti dei padroni di casa, che meritano considerazione per non averla mai ritenuta persa fino all'ultimo secondo, sfruttando la gran serata di Filipovity.

Carpegna Prosciutto Pesaro - Virtus Segafredo Bologna 70-75. Boxscore: 25 Filipovity, 16 Cain, 13 Tambone per Pesaro; 11 Belinelli e Gamble per la Virtus Bologna.