A2 LNP - Demis Cavina premiato come migliore allenatore del girone di ritorno

23.04.2021 13:34 di Emiliano Latino   Vedi letture
Coach Demis Cavina
Coach Demis Cavina

Coach Demis Cavina è stato premiato come miglior allenatore del girone di ritorno  della Serie A2. Giusto riconoscimento per il grande lavoro svolto in queste due stagioni, entrambe terminate con il primo posto in classifica nella stagione regolare. Un premio per lui, per lo staff tecnico e per tutto il gruppo gialloblu...come sempre ama ricordare l'allenatore di Castel San Pietro Terme(Bo). Ulteriore benzina nel motore della Reale Mutua Torino, in vista della fase ad orologio e dei playoff.

Le parole del coach durante la conferenza stampa di presentazione della partita contro Napoli

“Incontriamo una squadra che ha grandi ambizioni e che ha già vinto un trofeo in questa stagione: profondità di roster, qualità nel gioco, esperienza e fisicità, sono le principali caratteristiche di Napoli e dobbiamo pensare a questa partita, come se fosse un antipasto dei playoff e che ci deve abituare a determinati tipi di sfide. E’ un test probante di alta qualità e per vincere dovremo mettere sul parquet tanta intensità ed idee chiare dal punto di vista tecnico/tattico. Diop e Campani si sono allenati e abbiamo ricominciato a ritrovare una certa continuità di lavoro. Personalmente non ho mai etichettato gli allenatori in base alle categorie allenate: ci sono alcuni che hanno lasciato qualcosa in termini di risultati e Pino Sacripanti è uno di questi. Esperienza e qualità sono caratteristiche che ha espresso in Serie A ed è stimolante affrontarlo sul campo, per tutto quello che ha fatto in questi anni.

La loro coppia di americani è di grandissimo spessore tecnico e fisico: per diverse ragioni, Mayo e Parks, rappresentano due pedine fondamentali, inserite in un gruppo molto forte che ha dimostrato di meritare la vittoria in Coppa Italia a Cervia. Non dobbiamo giocarcela con le loro stesse armi, ma guardando a noi stessi, dovremo imporre le nostre caratteristiche, forti della una consapevolezza di forza che ci ha portato al primo posto in classifica del girone verde.

SUL PREMIO APPENA RICEVUTO- Merito di tutto lo staff che è cresciuto tanto in questi due anni: quando si abbinano continuità dei risultati e crescita complessiva, sono sempre contento, indipendentemente dal premio ricevuto e sono molto orgoglioso. Ci aspetta una seconda parte di campionato molto dura e siamo pronti a rimboccarci le maniche. Gli "esperimenti" che abbiamo provato nelle scorse settimane sono diventati certezze: possiamo contare su tante nuove varianti che, indipendentemente dalla partita, ci mettono nelle condizioni di "adeguarci" al momento".