Le ferie del CONI bloccano gli arrivi dei giocatori più del coronavirus

23.08.2020 11:01 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Le ferie del CONI bloccano gli arrivi dei giocatori più del coronavirus

Sembra tragicomico ma la burocrazia è più infestante del coronavirus, che già crea troppi e sconosciuti problemi alle società sportive. Il nuovo giocatore della Vanoli Cremona Daulton Hommes non può ancora arrivare in Italia perché nella pratica del visto nelle mani del consolato italiano manca il numero di protocollo rilasciato dai competenti uffici del CONI, almeno secondo quanto scrive oggi La Provincia di Cremona.

Ricordiamo che gli uffici del CONI sono chiusi per ferie dal 15 agosto fino alla giornata odierna. La Vanoli aveva annunciato l'accordo con il giocatore lo scorso 14 agosto, giusto il giorno prima dell'inizio del periodo di riposo. Di fatto, con il mancato arrivo (che non avverrà prima della fine della settimana) Galbiati non avrà il giocatore a disposizione per la prima gara di Supercoppa italiana contro la Virtus Bologna sabato prossimo. E quello di Hommes non sarebbe l'unico caso, secondo il quotidiano lombardo.