Focus EL: Il Bayern Monaco beffa l'Olimpia Milano

Quarta sconfitta consecutiva per l'Olimpia Milano di coach Ettore Messina che perde contro il Bayern Monaco trascinato da Edwards e Ibaka.
06.12.2023 10:52 di Lorenzo Lubrano   vedi letture
Fonte: Foto di Savino Paolella
Focus EL: Il Bayern Monaco beffa l'Olimpia Milano

Al Bmw Park di Monaco di Baviera, l’Olimpia Milano cade contro il Bayern Monaco dopo un tempo supplementare. Dopo una prima frazione chiusa avanti sul 22-25, nel secondo quarto a chiudere in vantaggio è la compagine di coach Pablo Laso sul 44-39. Nel terzo periodo, i padroni di casa allungano sul +9, ma l’EA7 Olimpia Milano non si arrende e chiude al 30’ sotto di soli tre punti (55-52). Negli ultimi 10’, i milanesi firmano il sorpasso e ad 1’ dalla fine conducono sul 70-76. Quando ormai sembra fatta a rovinare tutto è una tripla di Ibaka. Si va all’overtime dove Edwards decide di spaccare la gara in due. Il finale è 91-84 in favore dei tedeschi. 

Edwards e Ibaka - Se il Bayern Monaco ha conquistato la vittoria lo deve a questi due giocatori. L’ex Fenerbahce disputa una partita davvero molto prolifica con 32 punti a referto (7/11 da 2 e 5/10 da 3) con 28 di valutazione. Il numero 3 punisce la difesa di Milano con giocate che fanno parecchio male e nel supplementare sale in cattedra con canestri che “spezzano le gambe” ad un’Olimpia che si deve arrendere e subire l’ottava sconfitta in Eurolega. Dopo aver avuto un grande impatto nella vittoria ottenuta contro la Virtus Bologna, lo spagnolo gioca una partita solida anche contro i meneghini. 20 punti, 12 rimbalzi e 28 di valutazione per Ibaka che segna sulla sirena il canestro più importante della partita. Il Bayern di coach Pablo Laso comincia a carburare sempre di più e non bisogna dimenticare che a squadra mancavano tre pedine fondamentali come Lucic, Obst e Bolmaro.

Nel segno del danese - Non ci sono più aggettivi per descrivere Shavon Shields. Il numero 31 dei milanesi gioca l’ennesima gara da protagonista, chiudendo con 26 punti e 27 di valutazione. Ad inizio partita decide subito di far vedere canestri spettacolari, poi nel momento di difficoltà i suoi compagni vanno dai lui e si fa trovare pronto con punti preziosi che permettono all’Olimpia Milano di rimanere nella sfida. Nel finale trova la via del canestro con facilità, ma non basta perchè alla fine vince il Bayern Monaco. Ormai siamo abituati a quello che fa Shavon Shields, ma è davvero incredibile il modo con cui lo fa.

4 - Corrisponde al numero di sconfitte consecutive subite dalla squadra allenata da coach Ettore Messina tra campionato ed Eurolega. In LBA, l’Olimpia Milano ha perso in casa contro Pistoia e lontano dalle mura amiche contro il Banco di Sardegna Sassari. Invece, in Europa sono arrivati gli stop contro lo Zalgiris Kaunas ed appunto il Bayern Monaco. Prima di questi quattro k.o in fila, i biancorossi erano reduci dai successi ottenuti ai danni di Efes, Venezia e Stella Rossa. Queste quattro partite erano assolutamente alla portata di Milano, andando oltre l’assenza di Nikola Mirotic che sicuramente pesa, ma non può essere una scusante come abbiamo già detto. Ad eccezione di ieri, dove i campioni d’Italia se la sono giocata, nelle altre tre gare si sono viste parecchie lacune che francamente ad inizio stagione non ci saremmo aspettati. Ora però c’è poco tempo per pensare perchè domani si torna subito in campo a Belgrado contro il Partizan.