NBA - I giocatori della NBPA devono approvare il format a 22 di Orlando

04.06.2020 23:09 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - I giocatori della NBPA devono approvare il format a 22 di Orlando

I rappresentanti sindacali di tutte le 22 squadre si incontreranno venerdì per votare la proposta del format 22 squadre con inizio a Orlando in Florida il 31 luglio. La loro approvazione è tutt'altro che una formalità, dal momento che il commissario NBA Adam Silver ha coinvolto i giocatori sin dall'inizio.

Queste le date del cammino verso la ripresa del campionato, la off season e l'inizio della stagione 2020-21:

15 giugno - Termine per i giocatori internazionali che devono rientrare negli USA

21 giugno - Tutti i giocatori devono essere nella sede della loro franchigia

22 giugno - Inizio dei test collettivi sul coronavirus

30 giugno - Training camp

7 luglio - Trasferimento delle squadre, composte da 35 elementi tra giocatori, staff e personale ad Orlando con possibile quarantena

31 luglio - Inizio delle gare

12 ottobre - Termine ultimo per eventuale gara 7 delle Finals

18 ottobre - Free agency

10 novembre - Training campo 2020-21

1 dicembre - Opening night

Le squadre che non andranno a Orlando dovrebbero partecipare a una sorta di mini-camp entro la fine dell'anno, al fine di evitare un periodo eccessivo di quasi 10 mesi tra una partita e l'altra. Che aspetto hanno esattamente questi "camp" e se vi parteciperanno le squadre che usciranno per prime dalla bolla, non è ancora chiaro.

È altamente improbabile che l'NBA costringa un giocatore riluttante a partecipare. Il campionato ha assicurato che ogni squadra che si dirigesse a Orlando avesse l'opportunità di poter conquistare il playoff. In parte, questo è stato fatto per eliminare qualsiasi preoccupazione dei giocatori che le partite mancassero di significato. Non è chiaro, tuttavia, cosa succederebbe allo stipendio di un giocatore che rifiuta di giocare.