LBA - Cantù, la doppia fiducia di Roberto Allievi nelle difficoltà attuali

30.09.2020 07:53 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Fonte: La Provincia
LBA - Cantù, la doppia fiducia di Roberto Allievi nelle difficoltà attuali

Senza incassi e con una squadra ancora in costruzione. Sembrerebbe un inno alla disfatta, dopo che la pandemia non permette a Cantù di avere spettatori al PalaDesio (e ce ne sarebbe bisogno vista la difficoltà di mettere insieme il budget previsto) e la pessima prova della squadra al debutto in campionato in casa della Virtus Bologna, uno dei due esordi più difficili che poteva capitare quest'anno.

Invece Roberto Allievi, presidente del club, è ottimista. Sul primo argomento risponde così: "Nell'ultima stagione gli incassi hanno dato linfa soltanto per il 15% del nostro budget.

Dico "soltanto" perché in effetti si tratta di un'incidenza alquanto modesta. Del resto, la migrazione a Desio ci ha fatto perdere una bella quota di pubblico giovane oltre che di quello più anziano.

Inoltre, è ormai appurato che il nostro bacino d'utenza consolidato sia rappresentato dal Comasco e non dalla Brianza attorno a Desio. 

Noi ci siamo attrezzati per tempo, consapevoli che avrebbe potuto essere un'annata di magra alla voce incassi. E così abbiamo posto le basi per ovviare a questo inconveniente.

Comprendiamo che per il movimento si prospetta una stagione complicata, ma siamo sufficientemente tranquilli per permetterci di rinunciare a toni catastrofisti."

Sulla squadra, invece questo è il suo pensiero: "Eravamo consci che si sarebbe trattato dell'approccio peggiore­ perché in trasferta e al cospetto di una autorevole candidata al titolo.

Insomma, si preannunciava un impegno delicato oltre che complicato e tale si è confermato. Ma trarre conclusioni già ora mi pare ingeneroso.

 Nessuno, né la squadra né i nostri tifosi, deve scoraggiarsi ma guardare avanti con fiducia perché il lavoro che si sta facendo ora verrà concretizzato più avanti.

Resto convinto che anche abbastanza presto vedremo una Cantù molto più competitiva, in grado di giocarsela con diverse avversarie"