EuroLeague - L'Olimpia Milano certifica il flop Stella Rossa, sale la Grecia

26.11.2023 09:05 di Umberto De Santis Twitter:    vedi letture
EuroLeague - L'Olimpia Milano certifica il flop Stella Rossa, sale la Grecia
© foto di SAVINO PAOLELLA

Dopo dieci partite disputate in questa regular season 2023-24 di EuroLeague si possono fare considerazioni. L'Olimpia Milano (4-6) per la prima volta ottiene due vittorie di fila con un assetto di gioco e di roster stabile e certifica il flop della Stella Rossa Belgrado (3-7) il cui ottimo mercato estivo, insieme a quello del concittadino Partizan (4-6), aveva destato grande sensazione e fatto parlare di Final Four con troppa precipitazione in Serbia e all'estero. Anche se è presto per fare le pagelle dei promossi e dei bocciati.

Maodo Lo e compagni sono stati bravi a mettere in evidenza i difetti di una squadra che difende poco e male, e altrettanto poco capace in attacco di passarsi la palla. E' stato sufficiente che nel secondo tempo Shields aggiustasse la mira e Melli continuasse a imporsi nelle aree pe rportare a casa la vittoria meirtata senza che nessuno degli uomini di Messina raggiungesse i 30' in campo. 

E a proposito di up and down, dopo un inizio disastroso le due squadre greche, Panathinaikos e Olympiacos (6-4 ciascuna, quarte alle spalle della Virtus Bologna), si stanno riprendendo in classifica il posto che il rango loro attribuisce. Tra nuovi giocatori inseriti in estate e nuovi arrivi di questi ultimi giorni le spese si stanno facendo folli, tanto che due calcoli della serva ci fanno temere che da quelle parti il fair-play finanziario.

Così fatalmente in fondo alla classifica troviamo chi ha fatto i compiti a casa, con budget specchiati e noti al pubblico. Le due tedesche Alba e Bayern e l'Asvel Villeurbanne. Insieme a loro c'è lo Zalgiris (4-6) cui evidentemente il successo di incassi non è sufficiente a frenare l'emorragia di buoni giocatori (Keenan Evans sarà il prossimo, forse anche prima della fine della stagione, dopo Brazdeikis e Mitrou-Long).

Nel regno di mezzo, che non comprende ovviamente le due spagnole che fanno da battistrada Real Madrid (9-0) e Barcelona (8-2), ci sono le squadre che possono aspirare ai playoff seriamente. Tra queste l'EA7 Armani specie se in casa contro lo Zalgiris il 30 novembre allungherà il filotto di vittorie e la Virtus Bologna (7-3) il cui unico rammarico di stagione è proprio la sconfitta casalinga contro i lituani di Maksvytis.

Si tratta di Monaco, Maccabi e Baskonia, oggi tra le elette ai playoff, e di Fenerbahçe, Valencia ed Anadolu Efes. Tutte vaganti tra alti e bassi, qualcuna in salita (Efes) qualche altra in discesa (Fenerbahçe). Si vedrà chi riuscirà a crescere all'interno delle competizioni cui partecipa senza mai fermarsi e quanto inciderà il fattore infortuni, ma alcune tendenze sembrano abbastanza chiare.