Coronavirus. Bollettino Italia e mondo del 25 maggio

25.05.2020 19:40 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Coronavirus. Bollettino Italia e mondo del 25 maggio

Coronavirus Italia. Nel bilancio del 25 maggio ci sono appena 92 morti (ieri 50). Nessuna vitttima in Valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Alto Adige (1 morto in Trentino), Umbria, Campania, Sardegna, Calabria, Molise, Basilicata.. 300 (531 ieri) i nuovi positivi totali, la maggior parte sono in Lombardia, con 148 nuovi positivi (il 49,3% dei nuovi contagi).

Ricordiamoci che viviamo in un momento di grande incertezza, anche dal punto di vista scientifico, e che occorre mantenere alta l'attenzione. La mobilità è stata il fattore più importante nella diffusione del contagio.

Ancora però non si va verso un stop delle vittime in Italia, salite a 32.877 con un incremento di 92 (50 ieri). Le terapie intensive si stanno svuotando, sono oggi 541 (ieri 553). I guariti raggiungono quota 141.981, per un aumento in 24 ore di 1.532 unità (ieri erano state dichiarate guarite 1639 persone). Gli attualmente positivi sono 54.659. La prudenza è sempre d'obbligo.

Coronavirus Mondo. Le autorità sanitarie svedesi hanno comunicato che i casi di contagio sono 33.459 e le persone morte a causa del coronavirus sono 4.029. Il Paese scandinavo è stato uno dei pochi al mondo a non imporre il lockdown per impedire la diffusione del Covid 19,.

L'Oms sospende i test dell'idrossiclorichina e della clorichina per il trattamento del Covid 19. Gli studi della Sorbona pubblicati dalla rivista Lancet hanno evidenziato un più alto tasso di mortalità fra i pazienti trattati con questi medicinali. Gli altri gruppi del trial "che sta valutando quattro farmaci, andranno avanti", ha detto in conferenza stampa a Ginevra Tedros Adhanom Ghebreyesus. Il direttore generale  dell'Oms ha aggiunto che "per battere il coronavirus devi essere veloce, stargli davanti, e puoi farlo solo con una massiccia campagna di test, tracciamento dei contatti e isolamento dei casi sospetti: se si lascia spazio a questo virus, diventa difficile fermarlo".

Paesi Bassi alle prese con due casi registrati di passaggio di Covid 19 da visone a uomo. Lo ha reso noto il ministro dell'Agricoltura. Il secondo caso arriva dopo quello segnalato la scorsa settimana in una delle due fattorie vicino alla città di Eindhoven, dove la malattia è stata scoperta ad aprile tra i visoni allevati per la loro preziosa pelliccia

164 casi positivi sono stati registrati nella terza miniera d'oro più grande del mondo, la AngloGold Ashanti in Sudafrica. I casi sono stati scoperti a Mponeng, la più profonda del mondo, dove le attività si estendono fino a quattro chilometri sotto la superficie terrestre. La società ha temporaneamente chiuso la miniera e ha iniziato a tracciare i contatti di coloro che erano risultati positivi, utilizzando un sistema elettronico.

In Iran finora sono 105.801 le persone che sono guarite e tra queste c’è anche una donna di ben 107 anni, Saltanat Akbari. Sulla base delle informazioni ottenute da 800 mila test di coronavirus in tutto l’Iran, almeno 2.180 altre persone sono risultate positive al Covid-19, portando il numero totale dei casi nel Paese a 135.701, ha reso noto il portavoce del Ministero della Salute Kianoush Jahanpour in un briefing quotidiano televisivo in diretta.

Cina. L’istituto di virologia di Wuhan, indicato soprattutto dall’amministrazione Trump come possibile origine del Covid-19, ha tre ceppi vivi di coronavirus ricavati da pipistrello, ma nessuno corrisponde a quello che ha causato la pandemia che sta colpendo il mondo intero. «Il Covid-19 non è arrivato dal laboratorio», ha assicurato la direttrice Wang Yanyi, respingendo le accuse Usa che ha definito «pura montatura» e negando di aver avuto responsabilità nella diffusione del virus.

Il sindacato dei medici egiziani ha messo in guardia contro una possibile "catastrofe sanitaria" accusando di "passività e negligenza" il ministero della Sanità nella gestione del coronavirus tra il personale medico e paramedico che non ha materiali di protezione e non è stato formato in maniera adeguata. Più di 350 medici sono stati infettati e 19 sono morti per la pandemia, di cui quattro solo domenica.

L' OMS pubblica quotidianamente un bollettino, di cui vi diamo conto per i principali focolai nazionali.

Covid-19.         24-mag-20 (in aggiornamento)

paese                casi confermati                          decessi

Stati Uniti                  1 568 448                              94011

Russia                         344 481                                3541

Brasile                         330 890                              21048

Gran Bretagna            257 158                               36645

Spagna                        235 290                               28678

Italia                             229 327                               32735

Germania                     178 281                                 8247

Turchia                         155 686                                 4308

Francia                         142 173                               28281

Iran                               133 521                                 7359

India                             131 868                                  3867

Perù                              111 698                                  3244

Totale mondo             5 204 508                            337 687

Il bollettino dell'OMS ferma la crescita dei contagi a un momento preciso della giornata, quando in Europa sono le 20:00 circa della sera del 24 maggio.

Invece sotto  il grafico che aggiorna i dati in tempo reale della Johns Hopkins conferma che alle 19:00 del 25 maggio gli Stati Uniti sono il paese con il maggior numero di infetti, e siamo ormai a oltre 5,4 milioni di contagi confermati nel mondo.

USA 1.651.254 ; Brasile 363.211  ; Russia 353.427 ; Gran Bretagna 260.916 ; Spagna 235.772  ; Italia 230.158 ; Francia 182.709 ; Germania 180.595 ;  Turchia 156.827 ; India 144.118 ; Iran 137.724 ; Perù 119.959 ; Canada 86.157 ; Cina 84.095. Totale contagi mondo 5.453.784. Totale morti mondo: 345.886.