EuroLeague - Olimpia Milano, delicato impegno al Forum con l'Alba Berlino

01.12.2020 00:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
EuroLeague - Olimpia Milano, delicato impegno al Forum con l'Alba Berlino

Le due squadre che di incontrano al Forum di Assago alle 20:45, agli ordini dei signori Matej Boltauzer (Slovenia), Piotr Pastusiak (Polonia), Carlos Cortes (Spagna), per la gara valida per la sesta giornata di regular season di EuroLeague vengono entrambe da un successo.

L’Olimpia è reduce da un’impresa in casa del Maccabi Tel Aviv, mentre l’Alba ha appena vinto la terza partita della sua stagione imponendosi nettamente, venti punti di scarto, contro il Khimki Mosca.

La partita, che è un recupero causa coronavirus, inaugura un mese di dicembre in cui l’Olimpia giocherà otto turni di EuroLeague e quattro di campionato. Questa settimana giocherà il primo di tre doppi turni europei consecutivi. Il giorno 3 dicembre, sempre al Mediolanum Forum, arriverà il Panathinaikos.

Qui Olimpia. Kevin Punter, dopo aver saltato le prime cinque gare di EuroLeague, è rapidamente tornato a livelli molto alti e nelle tre partite giocate ha 16.7 punti di media, ha già stabilito i nuovi primati personali di valutazione e minuti di impiego in una singola gara. Malcolm Delaney, che si era infortunato nel primo quarto della partita con il Real Madrid, nelle ultime due ha segnato 14.5 punti di media con 4.5 assist e ha segnato il canestro della vittoria dell’Olimpia a Tel Aviv. Milano arriva a questa partita con l’attacco più prolifico di EuroLeague, 83.3 di media, il secondo posto nel tiro da tre, 40.4%, il terzo nei falli subiti e il quarto nei tiri liberi procurati. Troverà però un’Alba molto insidiosa, che è stata capace di vincere a Mosca, e gioca un basket arioso, ad alto ritmo, con tanti assist ed esibisce in Luke Sikma, l’MVP dell’ultimo turno di EuroLeague.

Alba Berlino. In campionato BBL ha vinto il titolo tedesco la passata stagione e ha vinto le prime tre gare della nuova stagione. L’allenatore è Aito Garcia de Reneses, coach sulla breccia da ormai trent’anni. La squadra ha aggiunto cinque giocatori rispetto alla passata stagione, perdendo tra i più rilevanti Rokas Giedraitis, Martin Hermannsson e Larry Nnoko. Sono arrivati Granger, Lo, Fontecchio, Olinde e Lammers. Le guardie sono Peyton Siva (8.3 punti, 5.0 assist), Jayson Granger (4.9 assist per gara), Maodo Lo (alla terza squadra tedesca di EuroLeague, ha giocato prima a Bamberg e poi al Bayern) e Jonas Mattisseck. L’ala piccola titolare è Simone Fontecchio che sta segnando 9.8 punti a partita e ha il 57.8% da due. Contro il Khimki ha giocato a livelli molto alti Niels Giffey, 10.0 di media, ma 22 con 4/4 da tre nell’ultimo turno sopperendo all’assenza dello svedese Marcus Eriksson, che sarebbe il capocannoniere della squadra. Eriksson ha un problema alla caviglia ed è in dubbio. Luke Sikma, ala forte titolare, è il giocatore più esperto con Granger, un jolly (9.3 punti, 64.4% da due) che è anche il miglior rimbalzista della squadra con 4.8 di media. Da ala forte giocano anche Louis Olinde e Tim Schneider. Il centro titolare è un altro nuovo, Ben Lammers, supportato da Johannes Thiemann. Lammers è uno dei migliori stoppatori di EuroLeague e nelle ultime due partite ha prodotto 33 punti complessivi con 8.5 rimbalzi di media e 14/23 da due.