Serie B - Vigevano non fa sconti nemmeno contro la Paffoni Omegna

10.03.2019 21:54 di Roberto Bernardini  articolo letto 603 volte
Serie B - Vigevano non fa sconti nemmeno contro la Paffoni Omegna

"Eccola di nuovo... davanti agli occhi miei" cantavano alla fine degli anni '60 i Rokes, questo omaggio musicale va ai ragazzi di coach Piazza che anche questa sera davanti al pubblico amico, hanno confermato di meritarsi il quinto posto in classifica e mannaggia per quelle occasioni mancate in trasferta nel girone d'andata, compresa la gara giocata a Verbania contro la Paffoni Omegna fresca del bis in Coppa Italia. C'era un po' la voglia di rifarsi, c'era tutto l'orgoglio ducale per non capitolare per la seconda volta al PalaBasletta in questa stagione dove soltanto San Miniato c'era riuscita, dopo ben due tempi supplementari, tra l'altro prossima avversaria dei vigevanesi. Ma fermiamoci qui, più di qualcuno sottovoce ha pensato che la Elachem nei play-off sarà una gatta da pelare per chiunque se la troverà davanti. Certamente Vigevano ha già conquistato da molto tempo il suo primo obiettivo, quello della salvezza, poi, anche il secondo ovvero entrare tra le prime otto... nulla è ancora matematico, ma la differenza canestri a favore con le altre contendenti, la dice lunga e poi il calendario fino alla fine non è poi così male per non essere altamente soddisfatti! Omegna ce l'ha messa tutta per vincere, è stata davanti per metà incontro, ma una volta andata sotto di quattro punti 56-52 con Vigevano che non riusciva a prenderle le misure sbagliando per ben quattro volte in attacco, non ne ha approfittato e nonostante un arbitraggio abbastanza "amico", ha patito la grinta dei lomellini che, una volta ripresisi, non le hanno perdonato più nulla. Inizio in sordina per Vigevano che nel primo quarto si ferma a 9 punti, ma gli ospiti giochicchiando ne mettono pochini finendo a +5 (9-14). Si riparte con la Elachem più pimpante tanto da rubare agli avversari tutto il margine di vantaggio e superarli con il trio Vecerina, Rossi e Benzoni per il 17-16. Fino alla fine del quarto si gioca punto a punto e un canestro di Arrigoni chiude la contesa sul 27-28 per i rossoverdi. La ripresa vede subito la Paffoni a comandare il gioco si riporta a +7 con due triple di Arrigoni e Bruno, Vigevano sta a guardare finché Panzini realizza in penetrazione, si lamenta per un fallo non fischiatogli e si becca il tecnico. Sale in cattedra Benzoni e dalla sua colta esperienza non demorde,anzi, tramortisce Omegna con un canestro e poi una tripla, Verri riporta in parità il punteggio (37-37), ma gli ospiti non sono abituati a fare da comparsa e allora Bruno la mette da tre e poi serve Balanzoni e in un amen i piemontesi si trovano ancora a +5, ma grazie a Verri e a Vecerina Vigevano chiude avanti di uno 46-45. Arriva l'ultimo quarto: Ferri mette la bomba del +4, replica doppia di D'Alessandro e la Paffoni mette di nuovo il naso avanti (49-50), ma è un lampo perché Vecerina serve il "gaucho" Birindelli che si fa perdonare qualcosa commesso in precedenza e il solito Ferri trova la "bomba" per il +4 di Vigevano, punteggio risicato che ritrova ancora a 2 minuti dalla fine (56-52). Il PalaBasletta è una bolgia e a surriscaldarlo ci pensa Panzini con un "souvenir" dalla lunga distanza per il 59-52. D'Alessandro è l'ultimo a mollare per i suoi, Vigevano non si fa fregare e chiude con Verri per il 65-56 finale e si porta a casa anche questi due punti importantissimi per la classifica e non solo.

 ELAchem Vigevano 1955 - Paffoni Omegna 65-56 (9-14, 18-14, 19-17, 19-11)

ELAchem Vigevano 1955: Patrizio Verri 14 (5/6, 1/5), Daniele Benzoni 10 (2/5, 2/6), Alessandro Ferri 8 (0/3, 2/4), Lorenzo Panzini 8 (1/3, 2/5), Simone Vecerina 8 (1/1, 2/3), Lorenzo Petrosino 6 (2/2, 0/1), Duilio ernesto Birindelli 5 (2/5, 0/0), Filippo Rossi 4 (2/3, 0/3), Tommaso Minoli 2 (1/4, 0/2), Tommaso De gregori 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 9 - Rimbalzi: 38 12 + 26 (Patrizio Verri 8) - Assist: 19 (Daniele Benzoni, Lorenzo Panzini, Lorenzo Petrosino, Tommaso Minoli 3)

Paffoni Omegna: Marco Arrigoni 19 (6/10, 2/5), Santiago Bruno 14 (1/2, 4/9), Lorenzo D'alessandro 10 (2/3, 2/6), Jacopo Balanzoni 6 (2/7, 0/0), Carlo Cantone 3 (1/1, 0/1), Giuliano Samoggia 3 (0/0, 1/1), Alessandro Grande 1 (0/3, 0/3), Guido Scali 0 (0/1, 0/2), Khadim Gueye 0 (0/0, 0/0), Gionata Guala 0 (0/0, 0/0), Riccardo Ramenghi 0 (0/0, 0/0), Alessandro Bovio 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 5 / 10 - Rimbalzi: 28 6 + 22 (Marco Arrigoni 8) - Assist: 17 (Alessandro Grande 6)