Serie B - Valsesia Basket lotta fino alla fine ma passa Green Basket Palermo

09.12.2019 18:37 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Valsesia Basket lotta fino alla fine ma passa Green Basket Palermo

Non è riuscito ieri sera l’arrembaggio di Valsesia Basket con Green Basket Palermo nella dodicesima giornata del girone A di andata del Campionato di Serie B “Old Wild West”. Infatti la vittoria è sfumata negli ultimi istanti e, con soli tre punti di scarto, i siciliani hanno avuto ragione della formazione nero-arancio con il punteggio finale di 64-67. Pala Loro Piana delle grandi occasioni, tanti i tifosi valsesiani che hanno risposto in modo fantastico all’invito della società di essere presenti numerosi e calorosi per sostenere con affetto la propria squadra: detto, fatto! Orchestrati magistralmente dagli irriducibili Dunkers, il pubblico di casa ha incitato ed incoraggiato i propri beniamini per tutta la durata del match: grazie sesto uomo in campo! E’ stata una partita non facile da giocare, Palermo ha dimostrato non poca aggressività con buonissimi giocatori esperti e capaci. Gli Eagles hanno comunque dato prova di grande carattere, rimanendo a contatto per tutto il match, a giocarselo con intensità punto a punto e battendosi fino alla fine con umiltà ed impegno: ovviamente resta l’amaro in bocca, ma permane la certezza di poter contare su una squadra che continuerà a giocarsi tutte le partite con coraggio e determinazione e il match in programma al Pala Loro Piana giovedì prossimo, 12 dicembre alle ore 20:30, nel recupero della decima giornata con Sandàra Fortitudo Alessandria, ha tutti i requisiti per permettere loro, con l’aiuto del pubblico, di conquistare un importante referto rosa.

Il commento post partita di coach Domenico Bolignano :" Sicuramente è stat una gara giocata quasi sempre punto a punto e a stretto contatto. Noi, su alcune situazioni, forse abbiamo un po' sprecato delle soluzioni semplici, invece Palermo è una squadra esperta e che ha dimostrato che i dodici punti in classifica non sono casuali: è una squadra che, per la loro capacità di esperienza riesce a fare le cose giuste al momento giusto. E' ovvio che questo fa la differenza, però queste partite andrebbero giocate dai giocatori sul campo e non da altri: dispiace perchè tanti sono i dubbi che lasciano un po' di amaro in  bocca in alcune situazioni. Ciò non significa che Palermo abbia fatto di tutto per vincere la partita e l'ha vinta meritatamente; noi ce la siamo giocata fino in fondo e se l'avessimo vinta l'avremmo vinta altrettanto meritatamente se solo ci fosse stata data la possibilità di giocare giocatori contro giocatori senza l'intervento di nessun altro, perchè effettivamente alcune decisioni su situazioni prettamente tecniche  e non parliamo di contatti ma parliamo di semplici infrazioni, interferenze, poter combinare dei tiri liberi su fallo di palleggio, sono cose che sono alla base come il terzo tempo per un giocatore di basket. Tutto ciò lascia davvero il tempo che trova, purtroppo fa parte del gioco anche questo e lo accettiamo anche se a malincuore però sappiamo che è così e ci adattiamo al livello, cercando di essere nettamente superiori, provando ad andare avanti con le nostre forze e di focalizzarci di più sulla parte tecnica, dove possiamo incidere di più sia in maniera offensiva che difensiva, per provare a portare a casa la partita con l'aiuto dei nostri mezzi. La mia squadra ha dimostrato di essere viva e combattiva per tutta la partita, non ha mai mollato e questa sinceramente è una cosa positiva e importante per la prossima gara che avremo in casa giovedì (12 dicembre n.d.r.)  contro Alessandria. Sono fiducioso sul lavoro svolto in settimana dai ragazzi che si sono impegnati  e lavorato bene: ripartiamo da qui con tutto ciò che di positivo è stato fatto e credo che giovedì tenteremo di disputare una buona partita cercando di portare a casa un risultato positivo."  

LA CRONACA

Starting five:

Gessi Valsesia Basket: Faragalli, Ingrosso, Cinalli, Di Meco, Cazzolato.

Green Basket Palermo: Minoli, Tempestini, Duranti, Pollone, Caronna.

Il primo periodo lo apre Di Meco, Palermo segna con Caronna dall’area e Minoli dalla lunga, Faragalli buca la retina avversaria con una bomba e poi va ancora a segno, Caronna segna due canestri consecutivi, Di Meco va al ferro, subisce fallo e in lunetta realizza il libero aggiuntivo : 8-9 al 4’. Ancora Di Meco realizza dal pitturato e sorpassa, Minoli ristabilisce la parità dalla lunetta (1/2), va a segno Duranti e coach Bolignano ferma il match al 5’ (10-12). Al rientro in  campo, Ingrosso va deciso al ferro, risponde Caronna, Cinalli scaglia un dardo da tre, segna Pollone, Tempestini in lunetta fa 2/2, Ingrosso segna da sotto le plance, Pollone realizza due triple consecutive, Di Meco risponde dal pitturato, Petracca ricuce con una bomba e Pollone allo scadere va in lunetta e segna i due liberi a disposizione. Il primo parziale termina a favore dei viaggianti 22-26. Secondo periodo avaro di canestri: Lombardo segna in apertura due canestri consecutivi e allunga mentre per Valsesia Basket sblocca Ambrosetti al 14’ e coach Bassi ferma il match (24-30). Al rientro, dopo minuti a retine inviolate, di Viccaro segna da tre, Di Meco ne mette due dalla lunetta, Duranti segna dalla lunga ma Ingrosso ripaga con la stessa moneta e pure con gli interessi, sparando due bombe consecutive che riducono il gap il -4 e coach Bassi chiama time out a 35 secondi dall’intervallo. Al rientro gite in lunetta per Pollone che fa 1/3 mentre capitan Cazzolato è ice man (2/2). Si va a riposo con i bianco-verdi in vantaggio di tre lunghezze: 34-37. Al rientro dalla pausa, grande concentrazione e determinazione sui volti dei valsesiani: Faragalli fa esplodere i tifosi sugli spalti con una bomba spettacolare e sancisce la perfetta parità, i siciliani rispondono con Caronna e Duranti, Di Meco e Cinalli rispondono dal pitturato, va a segno Pollone, ma poi i valsesiani agganciano e sorpassano i siciliani grazie alla bomba di capitan Cazzolato e a seguire alla bomba di Faragalli (47-43) costringendo la panchina ospite a fermare il match al 26’ (47-43). Al rientro Ingrosso in lunetta fa a metà, lo imita Minoli, Lombardo segna da sotto, Di Meco in lunetta non sbaglia, tre gite in lunetta per Pollone che trova i canestri della parità ma, sul finale, Ingrosso chiude in bellezza il terzo periodo con una bomba sulla sirena salutata dall'ovazione dei tifosi. Il terzo parziale termina a favore dei padroni di casa 53-50.  Ultimi dieci minuti da giocare: apre Di Viccaro che fa a metà dalla lunetta, gli Eagles rispondono con la bomba Bedini e la bomba Petracca : i due giocatori nero-arancio ruggiscono ed incitano il pubblico di casa e coach Bassi chiama time out al 32’ (58-51). Il Pala Loro Piana si trasforma in una bolgia, i Dunkers organizzano un tifo scatenato e tutti i tifosi sono in piedi ad applaudire e ad incitare i propri beniamini. Al rientro Minoli costruisce un mini-break di 5-0  riavvicinandosi pericolosamente ai padroni di casa, costringendo coach Bolignano a chiamare time out e a spronare i suoi al 34’ (58-56). Al rientro Palermo costruisce un altro mini parziale di 8-0 grazie alle triple di Di Viccaro e al canestro di Pollone  (58-64) ma gli Eagles non si perdono d’animo e, mai domi, lottano con Cinalli che segna da sotto le plance, con Faragalli che in lunetta fa 2/3  e con Ingrosso che al 38’ ristabilisce la perfetta parità: 64-64. Da quell’istante in poi è guerra di nervi: i nero-arancio ci provano in tutti i modi ma non riescono a trovare la via del canestro avversario, mentre Palermo è più fortunato con Pollone che fa a metà dalla lunetta e con Tempestini che realizza gli ultimi due liberi del 64-67 finale. Suona la sirena che sancisce la fine del match: Valsesia Basket beffata ma mai doma, che ha lottato con decisione, intensità e cuore fino alla fine e lo testimoniano gli applausi, tanti ed affettuosi, di tutti i tifosi valsesiani presenti sugli spalti. Ora gli Eagles dovranno concentrarsi totalmente sulla prossima partita che sarà il recupero della decima giornata di campionato, in programma giovedì prossimo, 12 dicembre al Pala Loro Piana di Borgosesia, palla a due alle ore 20:30, dove si misureranno con l’agguerrita compagine di Sandàra Fortitudo Alessandria, squadra con il morale alle stelle per la vittoria casalinga contro Montecatini. Forza ragazzi, su la testa e non smettete mai di lottare!!

I tabellini:

Gessi Valsesia Basket - Green Basket Palermo: 64-67

Parziali: 22-26; 34-37 (12-11); 53-50 (19-13); 64-67 (11-17).

Gessi Valsesia Basket: Faragalli 11, Ingrosso 16, Petracca 5, Cinalli 7, Dosic ne, Bedini 3, Vercelli ne, Di Meco 15, Cazzolato 5, Ambrosetti 2, Robino ne. 

Coach: Domenico Bolignano          Ass.coach: Giovanni Gagliardini – Francesco Gagliardini

Green Basket Palermo: Savoca ne, Minoli 10, Zini ne, Tempestini 4, Lombardo 9, Thiam, Duranti 7, Pollone 17, Caronna 10, Di Viccaro 10. 

Coach: Giovanni Bassi   

Arbitri: Sigg.Grappasonno Fulvio di Lanciano (Ch) e Giambuzzi Umberto di Ortona (Ch).