LBA - L'Olimpia sbatte nel muro della Happy Casa e cede il primo posto

11.04.2021 22:36 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - L'Olimpia sbatte nel muro della Happy Casa e cede il primo posto

Alla fine la partita tra Happy Casa Brindisi e Olimpia Milano comincia regolarmente alle 20:45, nonostante i problemi Covid-19 dei padroni di casa che scendono in campo senza Thompson e Perkins, per la positività, oltre all'infortunato D'Angelo Harrison. E in panchina manca coach Vitucci, sostituito da Morea. Tra i milanesi mancano Gigi Datome, acciaccato, e per turnover Hines, Micov e Roll.

1Q - Krubally, centro titolare, per il 2-0 alla palla a due. Punter replica da tre, poi a Wllis lo 0-5 milanese vale il 4-8. Brindisi alza il ritmo, e arriva un parziale interessante 9-0 con tre liberi di Zanelli 13-8 al 5'. Punter accorcia, Willis e Leday scambiano triple, Gaspardo con 3'07" fa 18-13 e Messina chiama timeout. Bostic ne aggiunge due, poi Shields e Leday mettono quattro punti e Krubally mette fine al quarto con il 22-17.

2Q - Willis e Brooks in apertura, Biligha accorcia ma Zanelli è fuori per un problema di appoggio della caviglia sul piede di Delaney. La persa di Udom spinge Morea al timeout entrando al 13'. Udom poi raggiunge la lunetta ma fa 0/2. Rimedia Bell in entrata 26-21 al 14'. Primi tre punti per Delaney ma Bostic in entrata trova il 2+1 vincente. L'Olimpia soffre in attacco, Bell aggiunge due liberi per il +7 al 15'. A segno Leday e Willis in tap-in, ancora Milano rimedia una persa che lancia Bell in contropiede, esattamente come piace alla Happy Casa 35-26 e timeout Messina con 4' all'intervallo. Rientra Zanelli, 1/2 di Shields ai liberi e la tripla di Rodriguez sul recupero di Moraschini, Il Chacho si ripete da casa sua (o quasi) 30-28 e timeout Morea con 2'29". Emerge Bostic con la tripla alla ripartenza, e Zanelli lo imita dopo il canestro di Rodriguez. Ultimo minuto tattico, al 20' 41-35.

3Q - Gaspardo muove per primo il tabelliono, Shields risponde da tre punti. Continua la sfida tra i play Zanelli e Delaney, e Bostic fa 1/2 in lunetta 44-38 al 22'. Alley-oop di Delaney per Tarczewski per il -4, ma Gaspardo trova la tripla con poi Rodriguez con 6'03". Il Chacho ne trova una seconda, e la persa di Bostic vale un timeout per Morea 47-46. Willis da tre rilancia Brindisi, ma con 3'38" Rodriguez ha la bomba del nuovo -1. Milano è 10/17 nelle triple al momento. Gaspardo fa 2/2 in lunetta e Udom completa il minibreak 5-0 e il timeout è di Messina. Punter perde la decima palla dell'Olimpia, poi Biligha guadagna un viaggio in lunetta 1/2 +5 Happy Casa. Bell allunga, poi in difesa prende lo sfondamento di Moraschini; Visconti va per il tap-in abbastanza estemporaneo sulla sirena 59-50.

4Q - Brindisi ci crede, e riparte con la giusta carica. Schiacciata di Gaspardo e di Visconti per il +13, massimo vantaggio pugliese. Delaney ci mette una pezza da tre punti, Tarczewski un libero ma Rodriguez firma la sua sesta tripla di serata (su otto tentativi) per riportare l'Armani 63-57 al 33'. Timeout Morea, poi Bostic e Delaney fanno 65-59. La Happy Casa esaurisce il bonus, poi al 35' due liberi di Shields per il -4. Quarto fallo di Delaney con cinque minuti da giocare. Milano fallisce il -1, Willis e Bostic invece segnano il 4-0 che rilancia i pugliesi. Milano esaurisce il bonus con il fallo in attacco di Rodriguez. Bostic ripristina 71-61 la doppia cifra di scarto. Il tempo scivola tra le mani dell'Olimpia: Krubally risponde ai liberi di Shields; Gaspardo schiaccia per il +12, Leday fa 76-67 con 1' alla fine. Gaspardo sbaglia la tripla, Rodriguez no con 36 secondi sul cronometro. Zanelli in lunetta fa 2/2 78-70. Con 28 secondi Shields 1/2 e rimbalzo di Willis. Milano rinuncia, Bell in lunetta con 10 secondi chiude la gara, Brindisi è prima in classifica.

Il commento. Otto contro dodici, cinque brindisini in doppia cifra con Morea vittorioso alla prima da capoallenatore. Le motivazioni della Happy Casa erano davvero importanti. Dopo Barcelona e Baskonia l'Olimpia ha dimostrato ancora di soffrire le squadre particolarmente fisiche ma anche tatticamente non riesce a impedire a Willis e Bostic di giocare in velocità e ripartenze come insegna il sistema di Frank Vitucci. 

Happy Casa Brindisi - Olimpia Milano 80-71. Boxscore: 17p+10r Willis, 15 Bostic, 13 Gaspardo, 10 Krubally, 8 Zanelli e Bell, 4 Visconti, 3 Udom per Brindisi; 23 Rodriguez, 11 Shields, 10 Punter, 8 Delaney, 7 Leday, 5 Tarczewski, 3 Biligha, 2 Cinciarini e Brooks per Milano.