La FIBA Europe Cup parla sardo: la Dinamo Sassari trionfa a Wurzburg

01.05.2019 18:53 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
La FIBA Europe Cup parla sardo: la Dinamo Sassari trionfa a Wurzburg

Partita di ritorno della Finale di FIBA Europe Cup in Germania per la Dinamo Sassari in un palazzetto da tutto esaurito, con la presenza dell'NBA Maxi Kleber. Si parte male, 5-0 per il Wurzburg, ma gli uomini di Pozzecco sono presenti e al 5' sono a un possesso: 14-12. Tre liberi di Oliver lanciano lo strappo tedesco; nonostante il layup di Pierre, arriva un 21-14 che costringe al timeout i sardi. Thomas e Pierre accorciano in un momento spigoloso, -2 con poco più di un minuto. L'ex Olaseni va a segno, Gentile spara ai 24 secondi senza fortuna, Skyler Bowlin chiude con la bomba del 26-19.

Reazione dinamo: tripla di Gentile 26-22, risposta di Koch ma Sassari preme e Spissu da tre ancora 28-25 con 7'40". Ancora bella difesa, Thomas vola per il -1 e il Wurzburg si prende un timeout. Wells fornisce l'alley-oop a Morrison, Carter in lunetta mette un libero, ma uno strappo 4-0 costringe Pozzecco a fermare tutti al 15'. Bowlin è on fire e piazza la tripla del +9; Wurzburg che arriva anche a +10, con Polonara e Cooley che accorciano e con 2'36" è 39-33. Ma è Koch a mettere la bomba, fallendo poi una seconda che manda in lunetta Jaime Smith 42-35. Batti e ribatti, con McGee che va ai liberi con 7 secondi all'intervallo 2/2. Sassari ha due falli da spendere, e gli uomini di Wucherer non quagliano 46-41.

Non si sposta, nei primi minuti della ripresa, il senso della contesa. Il Wurzburg vorrebbe spingere più forte; Cooks firma un gioco da tre punti, Cooley commette terzo e quarto fallo e Olaseni porta il 55-46; Pozzecco non chiama timeout, e un fallo di Thomas a centrocampo vale due liberi per Olaseni 57-46 con 5'25". Lunghissima azione sarda chiusa con un gico da tre punti di Pierre, boccata d'ossigeno. Poi McGee batte sul palleggio Olaseni e segna. Pierre ci mette un altro canestro in post basso: 0-6 e timeout Wucherer sul 57-53 con 3'35". Wells tiene testa a Pierre nello score; con 1'30" Gentile firma il -1 Sassari due volte, la seconda con la tripla. Poi allo scadere è McGee a sigillare il 65-64.

 

 

Sorpasso Gentile al 31', ma Bowlin replica subito con la bomba. Wurzburg nervoso, si fa chiamare due falli in attacco di fila. Con 7'43" Thomas  pareggia. Rubata di Spissu e Thomas vola per il +2 Sassari. Polonara allunga, Thomas e Spissu sbagliano le triple del vero allungo e Bowlin da tre fa -1. Anche Gentile padella la bomba e con 4'21" arriva il sorpasso tedesco con Oliver. Polonara salva tutti fermando la rimonta del Wurzburg +1 Dinamo a 3'26". Morrison in lunetta 1/2 con 2'49". Risposta di Thomas sul pressing, segna Wells ma Pierre entra negli ultimi 2' mantenendo il vantaggio. Una cattiva rimessa della Dinamo diventa due liberi per Thomas 0/2. Passano lunghi secondi, ma con 55" alla sirena Thomas sfonda. Ci pensa spissu a rimettere tutto a posto con una rubata che piega il Wurzburg; nell'azione che nasce il play va in lunetta e fa 1/2. Con 23,9" Koch in lunetta, rientra Cooley per il quinto fallo di Thomas. 79-79 timeout Pozzecco. Roulette liberi: Jaime Smith con 18,1" 2/2. Bowlin fallisce l'ultima occasione da tre punti, è fatta, panchina in piedi, Spissu tiene la palla forte nelle mani. E' Dinamo, la FIBA Europe Cup 2019 vola in Sardegna per sempre.

Wurzburg - Dinamo Sassari 79-81. Boxscore: 20 Bowlin, 18p+10as Wells, 12p+11r Oliver, 8 Olaseni per il Wurzburg; 19 Pierre, 15 Smith, 14 Thomas, 10 Gentile, 8 McGee, 6p+9r Polonara, 4 Spissu e Cooley, 1 Carter per il Banco di Sardegna.