EuroLeague - Olimpia Milano: cuore ed energia per superare lo Zalgiris

11.10.2019 22:58 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
EuroLeague - Olimpia Milano: cuore ed energia per superare lo Zalgiris

Serata di fuoco al Mediolanum Forum, dove l'Olimpia vorrebbe cogliere la prima vittoria stagionale nella prima gara casalinga della stagione 2019-20. Senza Nemanja Nedovic, Arturas Gudaitis e Shelvin Mack, solo all'ultimo minuto si saprà se Vlado Micov - che comunque ha partecipato allo shootaround - sarà in campo nelle fila dell' AX Exchange.

Milano parte fortissima e capitalizza l'ingente vantaggio guadagnato nel primo quarto. Lo Zalgiris infatti vince i tre parziali seguenti, migliora giocando e poi dal quarto fallo di Lekavicius Sarunas Jasikevicius trova una magica serata di Walkup, che fa soffrire l'Armani fino alla fine, con Rodriguez quasi in apnea per la troppa usura, benchè Cinciarini abbia messo tutto quello che poteva. Ma a questo punto della stagione quello che conta, ovviamente, è il risultato. Comunque il pubblico si è divertito con tante giocate spettacolari.

Partenza fulmicotone dell'Olimpia Milano, che sciorina una grande difesa, realizza da tre con Brooks, giganteggia con Tarczewski, replica da tre con Scola e tiene oltre 5' lo Zalgiris senza segnare. Ci riesce Grigonis prima e Lekavicius al 6', ma la replica meneghina è immediata con Tarczewski e il gioco da tre punti dell'ex Aaron White 13-4. Con 3'12" i tre secondi fischiati a Geben dicono molto dell'attenzione che le terne hanno quest'anno per queto fondamentale. Brooks allunga dal rimbalzo d'attacco, e con 2'25" la palla persa per i lituani è sanguinosa. Con 1'55" Micov realizza la tripla al 24esimo secondo. Micov da due dopo una quarantina di secondi, è il miglior viatico possibile per l'Armani. Milaknis entra con la tripla nell'ultimo minuto, ma è Jeff Brooks a convalidare la fantastica partenza dell'Olimpia sulla sirena 23-7.

Milaknis apre da due il secondo quarto. Leday ci mette un gioco da tre punti e lo Zalgiris respira. Gebel da sotto per lo 0-7 su cui Messina chiama minuto all' 11'. Lekavicius ci aggiunge una tripla, prima che Scola con 7'30" faccia ripartite il tabellino milanese. Altri due di Lekavicius, ma Scola risponde ancora 27-19. Zalgiris alza il pressing, e infila un break 0-6 (27-23 di Hayes) chiuso da Rodriguez con una tripla, poi al 15' Tarczewski guadagna due liberi. Il centro americano segna entrambi i liberi 32-23. Milaknis accorcia da tre, ma l'arresto e tiro di Rodriguez è da manuale. 40 secondi dopo l'assist di Brooks è una bomba per Rodriguez, sempre più padrone del campo +11. cinciarini manda ai liberi Jankunas 2/2, poi Lekavicius ci manda White. Timeout. White scrive 2/2 con 1'42". Ulanovas accorcia da due; Micov è implacabile. Tarczewski commette fallo su Jankunas che porta a -7. Messina fa rientrare Scola, che subito sposta Leday e piazza il gancetto. Cinciarini cerca lo sfondamento a5 secondi dalla sirena, Walkup ringrazia con due liberi dentro. Timeout. Poi Luis Scola non infila il tentativo allo scadere 43-36.

Ulanovas segna da tre dopo i 24", così Scola serve Tarczewski, due punti. Landale da tre si iscrive al tabellino 45-39 poi Della Valle dalla media riallunga per l'Olimpia. Lekavicius mette due punti, poi Ulanovas commette antisportivo. 2 liberi per Brooks 49-41, e sull'azione Rodriguez fa una magia +10. Lo Zalgiris si confonde e sulla ripartenza, un servizio eccellente per Biligha, fermato solo dal fallo. Con 7'18" 53-41. Grigonis torna sul +10. Difese fallose, tiri liberi eccellenti: al 24' 11/12 Milano, 15/15 Kaunas. La tripla di Hayes vale il -5 con 5'15", poi Della Valle va in lunetta, timeout, tocca a Moraschini play. Al rientro Amedeo non fallisce. L'attacco dello Zalgiris si schianta sulla difesa e sui 24 secondi, si va dall'altra parte del campo e Micov guadagna due liberi  +9 Milano. Con 3'57" segna Walkup, poi due palle perse una per squadra. L'Olimpia però si inceppa, e i lituani di Jasikevicius tentano uno strappo con Walkup in contropiede e due liberi per Landale, dopo il timeout di Messina. 1/2 poi Roll arresto, palleggio e tiro +6. Arriva il quarto fallo di Tarczewski, in attacco, Landale 2/2 +4 Milano. In lunetta White, però con 59 secondi 62-57. Brooks stoppa Landale in difesa e realizza una palla sporca nel traffico per l'Armani; ma in chiusura Walkup vale il 64-59.

Roll apre l'utlimo quarto col +7. Quarto fallo di Lekavicius. E con 8'49" il canestro di White fa 68-59, col timeout di Jasikevicius. Walkup segna due canestri, ma nel mezzo c'è una bomba di Rodriguez. Scola ci aggiunge due punti subito dopo +10. Ma Walkup mette il terzo canestro personale consecutivo, con libero aggiuntivo 73-66 con 6'38". Invece sulla persa di Rodriguez, Walkup sfrutta bene il pick'n'roll, realizza, Messina si infuria e prende minuto. Palla persa per Roll, ma Landale non quaglia, e Micov sbaglia una tripla. Landale cade con problemi alla caviglia 73-68 con 6'06". Walkup si beve Scola, e dalla lunetta fa 2/2. Serve una grande giocata, e Micov la offre segnando il +5. Tutti sul pallone, palla contesa a due tra Brooks e Hayes. Milano fa bene la difesa sul pick'n'roll, per una volta. Ma Roll vanifica tutto con un fallo in attacco, fischiato subito dopo a Grigonis. Da un recupero di Biligha esce un canestro di Roll molto faticato 77-70 con 3'47". Landale accorcia da sotto, ma Brooks rimette il +7. Ancora Landale con 120 secondi dalla fine, ma Biligha segna e Messina fa segno a Tarczewski di sedersi di nuovo in panchina. Grigonis da tre con 1'04" alla sirena finale 81-77. Airball di Micov con 41 secondi, palla allo Zalgiris dopo timeout. Grigonis -2 con 25 secondi circa, fallo veloce Zalgiris Micov in lunetta 2/2. Grigonis -2 con 14 secondi. Rimessa complessa per Milano in attacco, Roll rischia di perdere la palla ma Rodriguez va in lunetta +4. Rimnagono 8 secondi per la tabellata di Grigonis. Milano vince 85-81.

Olimpia Milano - Zalgiris Kaunas 85-81. Boxscore: 17 Rodriguez, 14 Brooks, 13 Micov, 11 Scola, 8 White e Tarczewski, 6 Roll, 4 Biligha e Della Valle per Milano; 19 Walkup, 13 Grigonis, 11 Lekavicius, 10 Landale, 8 Milaknis, 6 Jankunas, 5 Leday e Hayes, 2 Ulanovas e Geben per Kaunas.