LBA - Quali sarebbero le regole d'ingaggio della prossima stagione

16.04.2021 09:42 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Quali sarebbero le regole d'ingaggio della prossima stagione

Andiamo a conoscere il nuovo Manuale per l'ottenimento delle Licenze Nazionali, grazie alle indiscrezioni che ne fanno stamani La Prealpina e il Corriere dello sport. Ricordiamo che detto manuale è stato inviato alla FIP per le eventuali critiche e il riconoscimento operativo.

Fatto salvo il rispetto dei parametri finanziari legati alle verifiche Com.Te.C., per ottenere il visto di ingresso tra i professionisti sarà necessario presentare:

- un piano finanziario dettagliato a 6 e 12 mesi mesi, con un budget minimo (da stabilire se di 2,5 o 3 milioni di euro) coperto almeno per il 50% da contratti di sponsorizzazione firmati da depositare entro il 30 settembre.

- la presenza nell'organigramma di figure professionali per i comparti ticketing, marketing, e settore giovanile oltre ad un delegato per la gestione degli eventi in aggiunta a quelle di area tecnica.

La licenza nazionale per giocare in serie A sarà di durata annuale e dovranno richiederla sia le società che resteranno in A che le neopromosse dall'A2 (che si vedranno aumentare la fee d'ingresso da 250 a 325mila euro).

A margine di tutto questo, la discussione sul format del prossimo campionato è stata rinviata (forse per non condizionare gli eventi in campo a tre giornate dalla fine della stagione regolare).

Il presidente LBA Umberto Gandini si dice voglia proporre alla FIP il ritorno di tutte e 15 le squadre del campionato 2020/21 in corso, garantendo il ripescaggio della retrocessa sul campo.

Sarebbe aperto anche all'ipotesi di un format dispari a 17 squadre se tutte le aventi diritto otterranno la Licenza Nazionale. La ripescata dovrà però sborsare la tassa prevista per la riammissione in LBA, attualmente fissata a 125mila euro.