live

LBA - Trionfo totale per Trento, la Reyer precipita a -27 nel big match

03.12.2023 20:03 di Martino Parise Twitter:    vedi letture
LIVE LBA - Trionfo totale per Trento, la Reyer precipita a -27 nel big match
© foto di Montigiani / Aquila Basket

Palla a due alle 18.15 per il match più atteso della decima giornata di LBA: al PalaTrento va in scena il classico tra Dolomiti Energia e Umana Reyer Venezia con la prima visita in Trentino da ex di coach Lele Molin, pronto all'abbraccio del pubblico bianconero.

Per il remake della sfida scudetto 2017, coach Neven Spahija può contare sull'intero roster grazie al recupero di tutti gli infortunati, mentre Paolo Galbiati avrà ancora problemi nello spot di ala, dove Davide Alviti e Myles Stephens sono ancora ai box. Di conseguenza, dopo la bella prova personale di mercoledì in EuroCup, Luca Conti avrà un'altra occasione per scalare la gerarchia.

Quarto quarto

Canestrone di Forray nel traffico in apertura. Nel frattempo è esplicativo il dato dei rimbalzi: 32-14 per i padroni di casa. Altro accenno di conflitto tra Cooke e Tucker, così l'arbitro Begnis assegna un doppio tecnico. Con eleganza Ellis appoggia il nuovo +21 a 7'31" e interrompe un periodo di stallo, poi a 6'14" incursione vincente di Forray: Venezia ancora a secco nel quarto e sotto di 23. Dopo il timeout è Tucker a siglare 5 punti per i veneti, con Ellis e Forray a tenere il divario sopra i 20 punti e Udom a portarlo a +24 con un arresto e tiro in emergenza. A 3'40" cure mediche per Aamir Simms, dolorante alla gamba. Coro della curva Citroni per capitan Forray e l'argentino lo celebra con la tripla, mentre dopo quella di Wiltjer è Hubb ad approcciare quota 100. Timeout ospite a 2'51" sul 99-72. Fuga di Forray, assist di Hubb ed ecco il 101-72 nella festa del PalaTrento. Standing ovation per il capitano che lascia la contesa. La Reyer prova a limitare i danni con le iniziative di O'Connell, Wiltjer e Brown. Ancora tripla di Hubb, poi spazio in campo per i giovani Zangheri e Diarra. Proprio il classe 2005 Diarra trova il suo primo canestro su invito di Niang: dopo un libero di Tessitori finisce 106-79.

Trento: Ellis 9, Hubb 22, Conti 4, Forray 12, Cooke 10, Udom 4, Biligha 8, Grazulis 15, Baldwin 15, Niang 5, Diarra 2, Zangheri

Venezia: Spissu 7, Tessitori 2, Casarin 2, De Nicolao, O'Connell 4, Janelidze ne, Parks 12, Brooks 2, Simms 6, Wiltjer 17, Brown 4, Tucker 23

Terzo quarto

In avvio di ripresa non cambia nulla, con Baldwin a segno due volte per il +26. Replica Casarin dalla media ma Grazulis dalla punta riallunga. Dopo il figlio di Federico, anche Brown si iscrive a referto per la prima volta, con Simms e Parks a dargli corda per il -21. Hubb non perde tempo e dedica una tripla alla panchina ospite: Spahija si fa sentire e si becca un tecnico (errore dello stesso Hubb al tiro libero). A 6'05" è 72-48. Tucker va in cielo e rischia una brutta caduta con Grazulis: fallo del lettone e 2/2 per il -20 Reyer. Casarin esulta per i 3" di Biligha e Parks allunga il break con il fade away dalla media. Brown e Hubb si mangiano un sottomano a testa prima di un tragico 0/2 di Casarin, ma la palla vagante va a Wiltjer che deposita il -17 e firma dall'arco il -14 nel possesso seguente. Timeout Galbiati a 3'16". Udom e Cooke assieme a rimbalzo offensivo, scaricano per la tripla di Hubb che rompe l'inerzia, anche se Spissu riprende il filo punendo dall'angolo. Cooke si arrabbia per un contatto con Tessitori ma scarica la tensione con il 2/2, mentre Forray si ferma a 1/2. Ancora nervoso il centro trentino dopo una manata di Wiltjer, ma altro inusuale 2/2 per il +19. Termina la frazione sul 81-64 dopo la giocata spalle a canestro proprio di Wiltjer.

Secondo quarto

Dopo 2' resta il +16 sul 37-21 con l'appoggio di Cooke. L'ex Treviso va a segno anche con un inedito jumper, poi altro fallo mal speso da Spissu e 3/3 dalla linea per Baldwin. Ci si avvicina al giro di boa con la rubata e lay up solitario di Conti e l'appoggio di Grazulis su lob di Baldwin, mentre Wiltjer ha colpito dall'arco. Due triple in rapida sequenza di Tucker (16 punti) per riportare Venezia a -14 (48-34) con 4'14". Riparte subito l'Aquila con la bomba dal palleggio di Hubb e il pazzesco alley oop di Biligha; dopo una brutta persa ospite, Baldwin accelera e appoggia il +21. Altra transizione e super tripla di Grazulis su super assist di Hubb: pubblico incontenibile per il 58-34 Trento. A 38" dall'intervallo i padroni di casa toccano quota 60 con il 2/2 ancora di Hubb, a precedere il giro in lunetta altrettanto efficace di Spissu. Si va alla pausa con la stoppata di Biligha su Tucker: 60-38, già tre in doppia cifra per la Dolomiti Energia (Hubb, Grazulis e Baldwin).

Primo quarto

Quintetti

Baldwin, Hubb, Niang, Grazulis, Biligha vs Spissu, Tucker, Casarin, Simms, Tessitori

Niang con la schiacciata in tap-in e Hubb dall'angolo in transizione fanno 5-0 in meno di 1', Tucker apre per i lagunari con la tripla dal palleggio. Grazulis senza pensarci fa 8-3 dalla punta: gara subito ad altissima intensità. Ancora con facilità Trento va a +8 con Biligha e Grazulis da distanza ravvicinata. Timeout Spahija dopo soli 152". Sempre Tucker per gli ospiti, prima con l'incursione e poi con un'altra bomba dall'angolo; dopo i bersagli di Hubb e Simms sono Niang a chiudere l'alley oop e Baldwin a punire da fuori per il 19-11. Contropiede fermato dalla Reyer con il fallo su Biligha: 2/2 e +10 Aquila. Ancora Tucker e Grazulis, a 3'58" è 23-13. In campo Jordan Parks, Spissu si sblocca con l'arresto e tiro ma poi si addormenta a rimbalzo: fallo su Niang e 1/2 per il 19enne. Si scalda l'ambiente con le proteste di Spahija per il fallo in attacco di Tucker, ne approfitta Conti per ribadire a canestro l'errore di Forray. Venezia ancora sonnolenta regala un tap-in anche a Udom e va sotto di 13, poi di 15 con il pick and roll chiuso di potenza da Cooke. Gioco a due anche per gli orogranata, con Parks a segno in reverse per fermare l'emorragia. Va in archivio la prima frazione con la bomba di Ellis in faccia a Tex. 33-17.