LBA - Walter De Raffaele in vista del big-match con le V Nere

24.01.2020 18:50 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Walter De Raffaele in vista del big-match con le V Nere

Coach Walter De Raffaele ha presentato in conferenza stampa il big-match con la Virtus Segafredo Bologna in programma sabato 25 gennaio alle 20.30 al Palasport Taliercio (sold out, diretta tv su Eurosport 2 e Eurosport Player):

“La Virtus Bologna è la squadra che fino a questo momento ha controllato questa prima parte di stagione regolare, con grandissimo merito: dei giocatori, di coach Djordjevic e di tutta l’organizzazione. Quindi arriva la squadra che, senza ombra di dubbio, senza se e senza ma, ha dimostrato di essere la più forte. Credo che l’errore più grande che potremmo compiere è quello di considerare solo Teodosic e Markovic: per quanto io pensi che Teodosic giochi un campionato a parte, per qualità e per talento, veramente immenso e quindi sarà un piacere anche per chi verrà a vederlo, perché erano tanti anni che non si vedeva un giocatore di questa qualità in Italia. Ma la Virtus deve essere considerata nella completezza della sua squadra, perché giocatori come Ricci e Weems sono altrettanto chiave per questa squadra, credo che Gaines sia un giocatore con tanto talento in uscita dalla panchina e poi ci sono tanti altri giocatori di esperienza che possono mettere insieme una grande prestazione.

Quindi la nostra attenzione non deve essere sui due già citati grandissimi giocatori, ma sul collettivo e sull’insieme, perché ha dimostrato di avere due stelle, ma gli altri non sono dei comprimari. Quindi non credo che basterà limitare Teodosic e Markovic, anche se è naturale che cercare di limitarli può essere una chiave importante: anche limitare il contorno, però, ci può dare qualche chance in più di vittoria. Dall’altra parte, noi arriviamo in un momento buono, soprattutto di continuità di prestazioni, anche al di là dei risultati, con una condizione fisica direi buona nonostante un po’ di stanchezza, normale per il momento e per il periodo.

Giochiamo davanti ai nostri tifosi una bella partita, di grande appeal: siamo i Campioni d’Italia e dobbiamo ricordarcelo in una partita che sarà certamente molto difficile perché lo dice la classifica e lo dicono i risultati. Ma credo che sia una partita che non ha bisogno neanche di grandi stimoli, perché quando giochi contro grandi giocatori e grandi squadre vieni stimolato, perché la competizione fa parte del nostro lavoro e competere a 360 gradi deve stimolarti a tirar fuori il massimo. In più conteremo sulla spinta del nostro pubblico, quindi mi aspetto una buona partita da parte nostra, in continuità con quanto abbiamo fatto nell’ultimo mese”.