LBA - Umana Reyer Venezia vs Givova Scafati il preview

01.10.2022 09:53 di Carmine Sorrentino   vedi letture
RICCARDO ROSSATO
RICCARDO ROSSATO
© foto di FOTO SCAFATI BASKET

Domenica sera, inizierà per la Givova Scafati la sua terza stagione nella massima serie del campionato di basket.
Gli scafatesi, infatti, nella prima decade del nuovo secolo, avevano già calcolato i parquet del massimo campionato disputando una prima stagione favolosa, che la portò addirittura a sfiorare i playoff, e poi retrocedendo in malo modo nella sua seconda stagione.
La gara di domenica sera in quel di Venezia sarà quindi un lieto ritorno per la compagine di “patron” Longobardi e del presidente Rossano.
L'avversario sarà uno di quelli tosti uno di quelli che hanno scritto la storia del basket nazionale, la ex squadra del play scafatese, Stone, vale a dire la Reyer Venezia.

I padroni di casa hanno vinto 4 scudetti, una Coppa Italia e pure una coppa europea. Sono una squadra che dal 2011 in poi, anno della promozione in A, ha sempre giocato a livelli altissimi vincendo 4 dei 6 trofei vinti nella sua storia. In parole povere è un vero e proprio squadrone.
Gli scafatesi, sotto la guida tecnica di Alessandro Rossi, sbarcheranno però in “laguna” con il chiaro intento di farsi valere e di sfruttare ogni minima defaillance dei padroni di casa per cercare di portare a casa un risultato, per loro, prestigiosissimo.
Quest'anno la squadra di coach De Raffaele ha cambiato alcuni giocatori ( hanno pure Parks fuori per infortunio) e gli scafatesi sperano tanto che i loro meccanismi non siano ancora a posto. I favori del pronostico sono sicuramente tutti per i padroni di casa ma, come tutti sanno, nel basket vige la legge del “mai dire mai”. Capitan Rossato ( veneziano di nascita) suonerà la carica e cercherà, come ha sempre fatto, di trascinare i suoi compagni alla vittoria. A Scafati, tutti si augurano che il capitano riesca a trascinare i suoi per sbancare il palazzetto di via Vendramin.

La gara, per la Givova, si preannuncia sicuramente molto ostica a noi quindi non resta che leggere cosa hanno detto i responsabili dell’area tecnica delle due squadre per farci un quadro più preciso della situazione.

Ecco le parole del coach veneto Walter De Raffaele : < Ricominciamo una nuova stagione con una partita che vale due punti e vogliamo affrontarla con tanto entusiasmo e tanta energia. Arriva Scafati che è una neopromossa, quindi con grandi motivazioni e tanto entusiasmo come succede sempre dopo una promozione, con tante facce nuove e meno nuove. Naturalmente la presenza di Stone sarà per tutti molto particolare, perché vederlo da avversario con un’altra maglia sarà un’emozione diversa. Ma conoscendo lui e noi sarà uno scambio di colpi durante la partita, prima e dopo. Sono convinto che il pubblico lo accoglierà come è giusto che sia, essendo uno dei giocatori che hanno contribuito a fare la storia di questo club, ed è quello che merita. Detto questo, sarà una partita con una squadra atletica, che ha in Stone, Lamb, Henry e Pinkins dei giocatori di grande presenza fisica. Dal canto nostro continuiamo a lavorare nella direzione che abbiamo intrapreso in questo precampionato, sapendo naturalmente di essere molto lontani da quella che può essere una fisionomia definitiva in tutti i sensi: per gli arrivi scaglionati dei giocatori, per la conoscenza, per le assenze, per i vari problemi, ma anche consapevoli di voler e poter produrre una mole di gioco per tutti e quaranta i minuti >.

Queste sono invece le parole del responsabile dell’area tecnica degli scafatesi, Enrico Longobardi: < Il nostro tanto atteso ritorno in serie A inizia su uno dei campi più difficili, ovvero quello della Reyer, una squadra di livello altissimo, che compete per obiettivi molto importanti, con giocatori di enorme esperienza internazionale, sia tra gli italiani che tra gli stranieri, allenati da un totem come De Raffaele. Dovremo fare del nostro meglio, con umiltà ma sempre sulle ali dell’entusiasmo e della voglia di combattere, consci che tutte le partite vanno sempre giocate e che è sempre possibile portare a casa i 2 punti. L’emozione del ritorno in serie A deve essere incanalata bene e spingerci a fare una partita sopra le aspettative sia in attacco che in difesa, attendevamo questo giorno da tanti anni e abbiamo il dovere di essere pronti. Arriviamo a questa partita senza aver avuto la possibilità di vedere in campo durante il precampionato Thompson, il centro titolare, che nel nostro scacchiere ha un peso specifico notevole, ma nonostante ciò abbiamo svolto un precampionato solido e concreto, dimostrando di avere animo battagliero e di voler sempre competere con grande energia >.

Ex in campo: il capitano della Givova, Riccardo Rossato, ha giocato nelle giovanili della squadra lagunare.

Infermeria: diversi sono i veneziani acciati ma giocheranno tutti ad eccezione di Parks che risente ancora dell’infortunio alla caviglia.

Media ed iniziative – La partita sarà trasmessa, in diretta video streaming su Eleven Sports (www.elevensports.com/it). Attraverso la pagina Facebook ufficiale del club e tutti gli altri canali social (Telegram, Instagram e Twitter) si avranno aggiornamenti in tempo reale. Sarà possibile ascoltare anche In tempo reale ci saranno gli aggiornamenti la diretta radiofonica in streaming su Vesuvio Radio Tv (www.vesuvioradiotv.it).

Arbitri : Michele Rossi di Anghiari (AR) , Carmelo Lo Guzzo di Pisa e Antonio Bartolomeo di Lecce.

Le formazioni in campo al Taliercio :

UMANA REYER VENEZIA: Spissu, Freeman, Bramos, Sima, Moraschini, DeNicolao, Granger, Chillo, Brooks, Willis, Chapelli, Watt, Tessitori. All. Walter De Raffaele

GIVOVA SCAFATI BASKET : Stone, Lamb, Thompson, Pinkins, De Laurentiis, Landi, Rossato, Henry, Monaldi, Ikangi. All. Alessandro Rossi