LBA - La Virtus Roma riparte alla grande dominando l'Allianz Trieste

08.12.2019 22:58 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - La Virtus Roma riparte alla grande dominando l'Allianz Trieste

La Virtus Roma spezza la serie di sconfitte con una partita di grande sostanza contro l'Allianz Trieste, dominando dall'inizio alla fine e rintuzzando tutti i tentativi di rimonta degli uomini di Dalmasson. Che deve constatare che, a parte il recupero di Fernandez, la squadra fa fatica ad ottenere un rendimento continuo dopo il successo contro la Dè Longhi Treviso.

Roma parte con Dyson, Kyzlink, Buford, Alibegovic e Jefferson, Trieste risponde con Elmore, Justice, Jones, Peric e Mitchell. La Virtus parte con un 4 - 0, al quale rispondono Peric e Mitchell: i biancorossi forzano qualche conclusione di troppo e Buford piazza la bomba del 7 - 4. Quando però si svegliano Peric e Jones, che schiaccia e subisce fallo, Trieste conquista il primo vantaggio (11 - 12). Mitchell sfrutta un assist di Justice e va a schiacciare di nuovo, poi Jones appoggia a canestro dopo una palla rubata ed ecco che il punteggio si aggiorna sul 13 - 18, con Bucchi che chiama minuto di sospensione. La reazione virtussina è immediata: 7 - 0 di parziale, con Dyson che si prende la scena; gli ultimi minuti vedono le percentuali che salgono, ma Baldasso e Rullo segnano canestri importanti, insieme ad un Dyson (4/6 da due, 2/6 nelle triple, 5/7 in lunetta, 10 assist, 5 rimbalzi) che allo scadere, da metà campo, indovina il tiro “dell’Ave Maria” e dà il 27 - 22 alla Virtus. 

Lo stesso play/guardia di Bucchi continua ad ispirare la Virtus: due bombe a firma Alibegovic - Dyson fissano il punteggio sul 33 - 22; Cavaliero, con una tripla, smuove il tabellone per i biancorossi, ma lo svantaggio da recuperare è sempre in doppia cifra. Roma è brava a macinare la sua pallacanestro, con i suoi punti di riferimento come Dyson e Jefferson (9/15 da due, 1/1 da tre, 9 rimbalzi): l’Allianz non molla e prima Jones con un gioco da tre punti, poi la bomba di Peric e un canestro dalla media di Justice danno il 45 - 35 al 20’. 

L’apertura del terzo periodo è confortante per l’Allianz: prima una tripla di Justice, poi il gancio di Peric e la coppia Mitchell - Jones che fa fruttare un paio di palloni vaganti. Parziale di 2 - 9, ma subito dopo Jefferson segna e Kyzlink azzecca due tiri pesanti di fila, riaprendo la voragine. Time out Dalmasson (55 - 44 a 5’16’’ dalla terza sirena), ma serve a poco perchè Trieste continua a forzare soluzioni individuali e presta il fianco alle iniziative della Virtus, che allunga fino al 65 - 48, prima di qualche conclusione vincente dei biancorossi, che chiudono la frazione con undici punti da recuperare. 

Nell’ultimo periodo, Roma continua a controllare il punteggio: Dyson continua a dispensare assist e preziosismi offensivi, azzeccando anche il tiro dalla media del +14 (72 - 58). L’Allianz, che continua a faticare, ottiene gli unici successi offensivi grazie ad Akil Mitchell (7/11 dal campo, 15 rimbalzi): il lungo classe ’92 segna sei punti in un amen, sfruttando gli assist dei compagni, mentre Fernandez ispira anche Da Ros. I canestri di Jefferson e Dyson, però, tengono lontana la Virtus, che chiude con il libero dello stesso Dyson per il +10 conclusivo. 

VIRTUS ROMA - PALLACANESTRO TRIESTE   82 - 72

Virtus Roma: Cusenza ne, Moore 3, Alibegovic 9, Rullo 2, Dyson 19, Baldasso 6, Pini 4, Farley ne, Spinosa ne, Jefferson 21, Buford 3, Kyzlink 15. All. Bucchi

Allianz Pallacanestro Trieste: Coronica ne, Cooke 2, Peric 13, Fernandez 6, Jones 10, Strautins 3, Janelidze ne, Cavaliero 3, Da Ros 9, Mitchell 14, Elmore, Justice 12. All. Dalmasson

Parziali: 27-22; 45-35; 65-54

Arbitri: Sahin, Bettini e Galasso