Una Enel Brindisi incerottata domenica contro la Vanoli Cremona

La formazione di Bucchi potrebbe domenica fare a meno di ben 4 giocatori. Una situazione che potrebbe definirsi solo domenica mattina.
25.10.2013 18:32 di Dario Recchia   Vedi letture
Michael Snaer
Michael Snaer

Bulleri (botta alla spalla), Todic (distorsione), Zerini (problemi al ginocchio sinistro), Snaer (infortunio alla caviglia). E’ questa la situazione della infermeria di Brindisi a 48 ore dalla sfida di domenica prossima al Palapentassuglia contro la Vanoli Cremona. “Non so chi sarà disponibile domenica – esordisce Piero Bucchi nella conferenza stampa di oggi – e non so neppure chi potrà allenarsi stasera. E’ stata una settimana difficile, forse la piu’ difficile di quest’anno ed anche ieri ho dovuto interrompere prima l’allenamento perché avevio tanti acciaccati.” Una situazione non agevole alla vigilia di una partita difficile contro un avversario che, seppur a zero punti in classifica dopo 2 giornate, ha dimostrato grande valore (vedi domenica contro Bologna ). “Paradossalmente, -  prosegue il coach biancoazzurro – potrebbe essere Zerini l’unico o uno dei pochi ad essere del match. Il ragazzo ieri ha fatto lavoro differenziato ed oggi proverà, se possibile, a fare un po’ di basket. Una situazione insomma che si evolverà nelle prossime ore”. E comunque brucia ancora la sconfitta di domenica scorsa in quel di Bologna contro l’Acea Roma.”Rispetto a Milano abbiamo fatto un passo indietro in attacco. La difesa ha fatto un buon lavoro ma in attacco abbiamo dimenticato che ognuno ha bisogno degli altri. E’ una squadra giovane che deve imparare a mantenere alta la concentrazione ma non dimentichiamo comunque che Roma è una signora squadra. Parecchi dei miei ragazzi hanno giocato in campionati dove c’era menoi fisicità e tecnica del nostro. Devono imparare che in questo c’è una maggiore velocità di esecuzione, bisogna imparare a passarsi la palla ed avere sempre delle buone spaziature”. E domenica intanto c’è la Vanoli di coach Gresta. “ Ci aspetta un’altra dura battaglia contro una squadra forte sul perimetro e con lunghi con un buon tiro. Abbiamo rispetto per Cremona ma noi possiamo giocarcela con tutti. Tutti i miei giocatori hanno voglia di recuperare ed in tanti hanno capito gli errori di domenica contro Roma. Anche domenica sarà importante l’aiuto del pubblico che, ne sono convinto, sarà come sempre il 6° uomo in campo”.