LBA - Olimpia Milano, Sergio Rodriguez incantato dallo stile di vita della città

27.09.2020 09:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Olimpia Milano, Sergio Rodriguez incantato dallo stile di vita della città

Dalla Supercoppa all'EuroLeague passando per il campionato. Sergio Rodriguez, giocatore dell’Olimpia Milano, è completamente immerso nella nuova stagione. Eccolo nell'intervista a Massimo Pisa de La Repubblica edizione Milano.

Lavoro e premio. Per uno sportivo due cose sono fondamentali. il lavoro di ogni giorno, che indirizza il risultato e poi c’è il premio che ti da fiducia e ti fa lavorare meglio.

I nuovi acquisti.  Sono giocatori che hanno già gestito responsabilità importanti, quelle di una finale. Con ragazzi ccosì seri, così responsabili le vittorie arrivano. E soprattutto possono aiutare a far diventare più grande il club. Ma voglio dire una cosa sulla stagione scorsa: anche l’anno scorso avevamo lavorato bene, avevamo sofferto problemi di infortuni e una piccola flessione. Ci portiamo dietro quel lavoro, l’attenzione ai dettagli, il programma per dare il meglio negli ultimi tre mesi.

Olimpia 2020-21. La tendenza del basket la vediamo tutti: più tiro da tre, più velocità, meno gioco in area. E difese che raddoppiano e cambiano: sarà la nostra base, sappiamo che se ci applichiamo dietro attaccheremo meglio, apriremo il contropiede e avremo migliori ritmi.

Ma questa Armani ha tutto: fisico e tiratori, esperienza e giovani.

Rapporto che c’è tra lui e coach Messina. Col coach ho un grande rapporto. Lavorare con lui è ideale, ti risolve i problemi, ti chiarisce i dubbi. A me piace sempre parlare e capire di basket, farlo con coach Messina è come fare una masterclass continua. Lui è sempre lo stesso, abbiamo tutti fiducia in lui, sappiamo che gestirà al meglio una stagione di undici mesi e 80­-90 partite, gli alti e bassi, i minutaggi.

Corsa allo scudetto. Venezia e Sassari hanno lavorato bene. Certo, la Segafredo è l’avversaria di maggior talento, ma dell'Italia ormai ho imparato che tante squadre possono metterti in difficoltà, soprattutto in trasferta. Reggio emilia stessa, che ha fatto una gran Supercoppa. 

Eurolega dopo la pandemia. Diffìcile dirlo. Ma so che Cska Mosca, Barcellona, Real Madrid, Efes e Fenerbahce arriveranno in fondo. E noi dobbiamo avvicinarci e lavorare per toccare quel livello.

Vivere a Milano. Lo stile di vita. “Me encanta”. È eccezionale sotto ogni punto di vista, anche i dintorni. I servizi, la qualità di vita, tutto fantastico: lo sapevo, ma non immaginavo a questo livello. Pochi posti al mondo hanno più di Milano. E vivere in un posto così aiuta a giocare meglio.”