Serie A1 F Power Ranking - Prima parte, tra salvezza e zona PlayOff

14.09.2020 14:55 di Martino Parise Twitter:    Vedi letture
Serie A1 F Power Ranking - Prima parte, tra salvezza e zona PlayOff

Tolti gli imprevisti di casa Broni e Lucca (rottura del crociato di Tac e mancato arrivo di DJ Williams), il mercato di Serie A1 è sostanzialmente terminato. Chiariti quindi i valori teorici dei roster, proviamo a pronosticare la classifica, a partire dal basso:

14 Vigarano

Sulla carta, quella di Vigarano è una formazione di Serie A2 ma con due straniere in più (Yurkevichus e Tapley). E, addirittura, molte delle giovani scelte dallo staff rossonero arrivano dalla B, senza essere passate dalla seconda serie. Moltissime incognite, quindi, ma questo può favorire l'emergere di qualche bella sorpresa, sempre tra le giovani.

Possibili titolari: Sorrentino, Rosset, Policari, Yurkevichus, Tapley.

13 Costa

Una squadra sotto i 20 anni di età media: le uniche senior sono le tre straniere e Del Pero, e se l'anno scorso c'erano Jori Davis ed Elisabeth Pavel che già conoscevano bene il basket europeo, nel trio di quest'anno Kovatch-Jablonowski-Nunn solo quest'ultima ha una stagione d'esperienza professionistica alle spalle, in seconda serie spagnola. Difficilmente arriveranno ottimi risultati, in termini di partite vinte, ma gli appassionati avranno comunque gli occhi puntati sulle lecchesi grazie soprattutto a Matilde Villa che, a 16 anni, ha già trascorso un'annata a 8.4 punti di media in A1 ed è pronta a impressionare ancora.

Possibili titolari: Del Pero, Kovatch, Spinelli, Jablonowski, Nunn.

12 Battipaglia

Tre esterne di talento come Johnson, Melgoza e Bocchetti (tutte oltre i 15 tiri a partita nella scorsa stagione), una lunga moderna, amante del tiro dalla medio-lunga distanza e con già un paio d'anni in Europa alle spalle come Hersler. E poi? La linea societaria è quella di affidarsi fortemente alle giovani, da quest'anno non solo quelle del vivaio come dimostra l'arrivo della 20enne ex La Spezia Isabella Olajide, e alla battipagliese di nascita, nonché capitana, Raffaella Potolicchio. Un quintetto dal gran potenziale, seppur molto “ingombrante” tatticamente, ma la giovane età dei restanti elementi (non molto impiegati nelle scorse annate) rende difficile posizionare le salernitane più in alto.

Possibili titolari: Melgoza, Bocchetti, Johnson, Olajide, Hersler.

11 Broni

Il roster è senz'altro interessante. Resta però arduo assegnare grandi obiettivi alle biancoverdi, vista l'età media bassissima, per scelta societaria, con Soli e Rulli inserite anche come “chiocce”, e la presenza (almeno all'inizio) di sole due straniere: Roma (di passaporto italiano), con trascorsi da professionista soltanto a Portorico, e la lunga che rimpiazzerà Tac, vittima di rottura del crociato. Quello della società pavese è un progetto da valutare nel lungo termine.

Possibili titolari: Soli, Orazzo, Rulli, Roma, ?

10 Sassari

Corta, cortissima, la rosa biancoblu. Appena otto elementi stabili, di cui uno, Chiara Cantone, reduce da un anno di stop. Il vantaggio è l'ampio rodaggio del gruppo delle italiane, essendo stato prelevato in blocco dal Selargius assieme a coach Restivo. Tante responsabilità alla stella indiscussa Kennedy Burke, a Sierra Calhoun e a Michaela Fekete (Rakova prima del matrimonio, vista a Vigarano due anni fa). La disponibilità economica dovrebbe essere decisamente ampia e non si esiterà a ricorrere al mercato in caso di emergenza: la parola "retrocessione" non può esistere nel vocabolario della Dinamo, vista l'importanza del progetto.

Possibili titolari: Mataloni, Calhoun, Burke, Pertile, Rakova.

9 Lucca

Scombussola i piani il mancato arrivo di DJ Williams. Ci penserà Spreafico a dare garanzie tra le esterne, con Orsili pronta a mettere a disposizione estro e velocità, pregi che la rendono un elemento sempre divertente da osservare per il pubblico. Jakubcova-Tunstull è un duo di lunghe in grado di concedere spazio alle iniziative della 29enne ex Broni e della sostituta di Williams, facendosi trovare pronto per premiare gli assist e pulire i tabelloni.

Possibili titolari: Orsili, ?, Spreafico, Tunstull, Jakubcova.

8 Empoli

Importante la conferma di Mathias, ma i cambiamenti sono tanti: l'arrivo di elementi rodati come Baldelli e Premasunac e di alcune potenziali stelle come Chagas e Smalls sembrano una buona combinazione per fare un'altra stagione in zona playoff, e non semplicemente per salvarsi. Avere una Ravelli (altra nuova arrivata) efficiente, magari per sopperire all'iniziale inesperienza di Smalls, potrà fare la differenza tra una buona e un'ottima stagione.

Possibili titolari: Baldelli, Smalls, Ravelli, Premasunac, Mathias.

Nei prossimi giorni l'analisi sulla prima parte della potenziale graduatoria.