ABA League: Atmosfera bollente e saltano le prime teste

La sintesi della terza giornata di lega dei balcani
21.10.2019 08:00 di Marco Garbin   Vedi letture
ABA League: Atmosfera bollente e saltano le prime teste

Che i balcanici siano gente calda non è certo una novità, ma vedere le prime panchine saltare già alla terza giornata un po' sorprende.
A dire addio già venerdì è stato il coach del Buducnost Slobodan Subotic, imbattuto in ABA ma ancora a bocca asciutta in EuroCup. Facile capire, con questa scelta della società, quanto grandi siano le ambizioni europee dei montenegrini. I blues, di certo destabilizzati dalla novità, cedono il passo alla sorprendente matricola Koper dopo un match in bilico fino all'ultimo secondo e rimediando quindi la prima sconfitta in ABA della stagione. Ancora una volta dominanti a rimbalzo gli sloveni e ancora una volta prestazione eccezionale di Marko Jagodic Kuridza che chiude con 22 punti, 11 rimbalzi e 2 assist.
Seconda testa a saltare quella di Ante Nazor dopo l'ennesima sconfitta rimediata dal suo (o meglio ex suo) Zadar, questa volta contro il Mega Bemax recentemente rinforzatosi grazie all'arrivo dello sloveno (ben noto nel nostro Campionato) Blaz Mesicek.
Panchina ben salda invece quella di coach Trinchieri. Il suo Partizan argina l'ottimo Mornar e chiude con un vantaggio in doppia cifra. Ancora una volta impeccabile la regia di un sempre più fondamentale Jaramaz.
E godono doppio i bianconeri che vedono gli sloveni del Krka castigare i Campioni in carica della Stella Rossa. In bilico per tre quarti di gara, i biancoverdi approfittano del calo di concentrazione dei serbi nell'ultimo parziale e, con ben 5 triple a segno, costruiscono il margine di vantaggio che vale la vittoria. Per i biancorossi insomma il momento è davvero duro, sia in patria che in Europa. Non sorprenderebbe se la prossima testa a saltare fosse proprio quella di Milan Tomic.
Restano a punteggio pieno FMP e Cedevita. I primi demoliscono i croati del Cibona mentre gli sloveni hanno bisogno di due overtime (e di una prestazione stellare del capitano Blazic) per aver ragione dei bosniaci dell'Igokea.

Risultati:
Cibona - FMP 63:81; Mega - Zadar 98:74; Mornar - Partizan 65:76; Igokea - Cedevita 90:95; Krka - Stella Rossa 79:77; Buducnost - Koper 80:83

Classifica:
FMP e Cedevita 6; Koper, Partizan, Buducnost, Krka e Mornar 5; Mega e Stella Rossa 4; Igokea, Cibona e Zadar 2.