LIVE EL - L' Anadolu Efes scappa nella ripresa, la Virtus la fa soffrire fino in fondo

LIVE EL - L' Anadolu Efes scappa nella ripresa, la Virtus la fa soffrire fino in fondo
© foto di virtus.it

La prima serata di Gran Gala al PalaDozza negli ultimi anni, grazie all'arrivo dei Campioni 2022 di EuroLeague dell'Anadolu Efes in un match che può far prendere il volo alla Virtus Bologna in caso di vittoria. La squadra allenata da Ataman viene da un chiaro successo sull'Olimpia Milano. La palla a due è fissata alle ore 20:30.

Diretta testuale.

4° quarto - Se Zizic comincia con 1/2 ai liberi, Ojeleye continua con una tripla, e poi con un layup sul no-look di Teodosic 58-64, timeout Ataman con 8'46". Pleiss, però da due, al rientro in campo allunga per l'Efes. Entra Mickey da cinque in small ball, ma Beaubois segna da tre. Mickey risponde da due ma con 7'08" Micic mette la tripla. Subito dopo il serbo prende tecnico per flopping, libero a segno per Teodosic. Sull'azione la bomba di Mickey 64-72. Contatto tra Mickey e Micic, che cade e batte contro una sedia, ma si rialza. L'instant replay con 6'22" dice fallo normale. Micic fa +10. Mickey accorcia in mezzo all'area, Lundberg segna una tripla fortunosa, arriva il quarto fallo di Teodosic 69-74 con 4'25". Teodosic protesta, prende tecnico ed espulsione. Beaubois segna tre liberi, e possesso Efes 69-77. Timeout Scariolo con 4'10" dopo la persa di Lundberg. Sulla ripartenza Efes recupero palla Virtus agli 8". Ojeleye accorcia beffando Pleiss. L'Anadolu riparte, ma perde palla per passi di Micic per evitare la stoppata di Ojeleye. Hackett attacca il ferro, liberi e quarto fallo di Pleiss 1/2 72-77 con 3'03". La persa di Micic che palleggia francamente troppo, il contropiede di Lundberg che schiaccia -3. Mickey tap-in sul tiro di Lundeberg -1. Clyburn segna da tre in isolamento, la risposta Virtus non arriva, fischiato un fallo a Ojeleye in difesa molto contestato da Virtus e pubblico, qualche scintilla anche fra i giocatori con 31". All'instant replay invece diventa sfondamento di Micic. Si riparte da 76-80. Lundberg va al ferro e fa -2. Cordinier manda in lunetta Beaubois con 20,1", 2/2. Hackett vola , ma la palla non entra. Clyburn aggiunge un libero, poi commette fallo con 7,3" su Lundberg 80-83. Timeout Ataman. Al rientro, palla persa ai 5" di Micic che non rimette palla in tempo. L'ultima azione è per il tiro di Cordinier, che si stampa sul primo ferro. C'è tempo solo per due liberi di Bryant, per la Virtus un'occasione clamorosa persa. 80-85.

Il commento: Se la Virtus voleva sapere se potesse essere un contender per le Final Four, stasera nonostante la sconfitta sa di esserci molto vicina. Questione di dettagli contro i Campioni, qualche errore di inesperienza, la latitanza nel tiro dall'arco nel primo tempo mentre l'Efes volava con le bombe nel terzo quarto. Nonostante il flopping fischiato a Micic, si può dire che ci sia stata benevolenza nei confronti della squadra turca ma le tre cavolate nel giro di 1' di Teodosic hanno pesato tantissimo contro Bologna: i tre liberi regalati a Beaubois il fuoriclasse serbo dovrà ricordarli a lungo, se la frecciata di Scariolo sull'inesperienza lo dovesse riguardare.

Virtus Bologna - Anadolu Efes 80-85. Boxscore: 22 Lundberg, 15 Mickey e Ojeleye per la Virtus; 21 Clyburn, 19p+8r Beaubois, 12 Micic, 11 M'Baye per l'Anadolu Efes.

3° quarto - 1/2 di Jaiteh in lunetta da rimbalzo d'attacco, ma Pleiss piazza la tripla dal centro. Hackett da due, Mickey ferma Clyburn, Cordinier in lunetta fa 3/3 40-42 con 8'19". Blocco di Zizic e tripla di Micic (1/6 al momento), M'Baye ne piazza una seconda. Hackett non può che metterla dall'angolo pure lui, e Lundberg confeziona un contropiede 5-0, 45-48 per una reazione veemente che fa chiamare timeout a Ergin Ataman con 6'56". Beaubois rientra con una tripla, Clyburn lascia indietro Jaiteh, e ci si mette anche M'Baye dall'arco per un vivace 0-8 e con 5'03" Scariolo deve fermare tutto col timeout. Due di Mickey, due di Zizic. Ma M'Baye segna ancora da tre 47-61 con 4'00". Contropiede di Beaubois da palla a due, con 3'10" tripla di Ojeleye +13 Efes. Fallo di Pajola su Micic, il coach challenge non regala all'Efes l'antisportivo. Sulla ripartenza, Pajola recupera palla. Cordinier stoppa e porta via palla a Clyburn, Pajola la riporta via a Clyburn, ma si deve segnare per recuperare. Con 13,2" Teodosic fa 1/2 in lunetta, Ojeleye prende il rimbalzo e segna. 53-63 al 30'.

2° quarto - Sorpasso Pajola dopo 25", ma l'Anadolu Efes alza un muro difensivo. 0-4 M'Baye e Clyburn, Teodosic stoppa Zizic, ma poi si fa stoppare da Beaubois, che segna con 6'36" il 20-25. Sono passati quasi 4' quando Ojeleye piazza la tripla e Jaiteh al 15' realizza il 27-28. Beaubois e Lundberg mantengono lo scarto, ma un break turco 2-6 spinge Scariolo al timeout con 2'20" sul cronometro 31-36. Qualche tiro a vuoto, e solo con 20" all'intervallo arriva il gioco da tre punti di Iffe Lundberg. Clyburn firma il finale di quarto, andando due volte in lunetta con 4/4 ai liberi per il 34-40 al 20'. Virtus Segafredo penalizzata dal misero 2/14 nel tiro da tre punti del primo tempo.

1° quarto - Beaubois e Cordinier aprono le marcature. Testa a testa per diversi minuti, poi con 6'05" la tripla di Pleiss vale il 6-7. Mickey e Lundberg strappano un 4-0, ma la replica dell'Efes non manca. Bryant e Polonara aprono un break 8-0 (10-15 con 3'03"), chiuso da un libero di Bako. Clyburn e Pleiss difendono il vantaggio da Mickey e Teodosic, e la tripla di Pajola riavvicina le due squadre 18-19 al 10'.

Le due squadre hanno svolto regolarmente lo shootaround intorno all'ora di pranzo.