Cluj scatenata: rinnova Guzman, arriva Meindl. Fatta anche per Crawford?

L’UBT piazza due colpi in poche ore: confermato il cubano, firmata l'ala brasiliana. Vicino l'ingaggio dell’americano, protagonista a Cremona
07.08.2022 13:49 di Salvatore Possumato   vedi letture
Leo Meindl, ala dell'UBT
Leo Meindl, ala dell'UBT

Weekend di annunci per l’UBT Cluj, che non sta a guardare mentre le altre si rafforzano e mette sul tavolo una coppia d'assi che potrebbe diventare a breve un tris.

Si parte con l’attesa conferma di Karel Guzman (27). L’ala piccola cubana vestirà per il terzo anno di fila i colori della squadra transilvana, con la quale ha conquistato due campionati e una Supercoppa di Romania. Lo scorso anno, seppure con un minutaggio inferiore rispetto alla stagione d’esordio (18,7 minuti contro 24,3), ha offerto un valido contributo, chiudendo con 10,1 punti, 3,5 rimbalzi e 1,7 assist. In Champions League, in 24,6 minuti d’impiego, ha fatto registrare medie di 8,1 punti, 4,2 rimbalzi e 1,4 assist. Beniamino del pubblico di casa, si fa apprezzare oltre che per le qualità tecniche, per l'atteggiamento positivo e la determinazione che lo caratterizzano sul parquet.

Alla UBT Arena riecheggerà il ritmo del samba ad accompagnare le giocate dei ragazzi di coach Mihai Vlad Silvășan (37). Il brasiliano Leonardo Meindl (29), dopo due anni nella massima divisione spagnola con il Fuenlabrada, ha accettato l’offerta del club ardeleno. Ala piccola di 201 cm, è l’innesto di qualità che si aspettava per ambire a ruolo di sorpresa in Eurocup e continuare la striscia vincente in campionato. Nazionale verdeoro, ha concluso l’esperienza in terra iberica con medie di 13,1 punti, 5,6 rimbalzi e 2,1 assist in 26,4 minuti d’impiego, tirando con il 39% da tre. Ha iniziato la carriera nel 2011 con il Franca, continuando sempre in patria con Bauru, Paulistano e Sao Paulo, prima del trasferimento in Europa nel 2020. Quest’estate ha disputato 5 incontri della NBA Summer League con i Phoenix Suns, totalizzando medie di 5,6 punti e 2,8 rimbalzi in 13 minuti. Con la Nazionale ha disputato 2 gare di qualificazione alla World cup, con medie di 12,5 punti, 4,5 rimbalzi e 2 assist in 23 minuti. 

Se confermato, l’ingaggio di Drew Crawford rappresenterebbe la classica ciliegina sulla torta. Guardia/ala piccola di 196 cm, il suo nome è legato soprattutto agli exploit in Italia con la Vanoli Cremona di coach Meo Sacchetti (72), capace di raggiungere la semifinale scudetto e vincere la Coppa Italia nel 2018-19. Crawford fu il principale artefice di quel miracolo sportivo, aggiudicandosi il titolo di MVP della stagione regolare e della Final eight della Coppa Italia, con numeri impressionanti (17.4 punti, 4 rimbalzi e 2 assist in 31,2 minuti in campionato).

Figlio di Dan Crawford, arbitro NBA per 33 stagioni, Drew si è formato alla Northwestern University, rimanendo al college per cinque stagioni, tutte in doppia cifra di media. Non scelto al draft del 2014, ha disputato la preseason NBA con gli Orlando Magic, prima di essere dirottato in D-League agli affiliati Erie Bayhawks, dove ha totalizzato medie di 16 punti e 6,1 rimbalzi di media in 50 gare. Vanta esperienze nei principali campionati europei: in Israele nel 2015/16 con il Bnei Hertzeliyya (15,8 punti, 5,3 rimbalzi e 2,2), in Germania nel 2016/17 con il Ludwigsburg (9,1 punti e 3.5 rimbalzi in Bundesliga) ,ancora in Israele nel 2017/18 il Maccabi Rishon LeZion (16,4 punti, 4,8 rimbalzi e 2 assist di media), in Turchia al Gaziantep (12,9 punti, 3,3 rimpbalzi e 1,7 assist in 16 partite) dopo la trionfale annata a Cremona. La seconda parte della stagione 2019-20 è stato ingaggiato dall’Armani Milano per allungare le rotazioni in Euroleague (5,7 punti e 1,9 rimbalzi in 7 apparizioni). Germani Brescia (10,1 punti, 3 rimbalzi e 1,7 assist) in Italia e Morabanc Andorra ( 7,3 punti e 3,1 rimbalzi in ACB e 9,7 punti e 2,7 rimbalzi in Eurocup) in Spagna le ultime squadre dove ha giocato prima del probabile approdo a Cluj. Crawford vanta in totale 63 presenze tra Euroleague, Eurocup e Champions League.

Il roster dell’UBT è ora praticamente al completo, disponendo di Jordan Taylor in cabina di regia, Victor Sanders (27) e Patrick Richard (32) nello spot di 2 ma pronti ad alternarsi al play titolare nell’impostazione del gioco , Karel Guzman, Drew Crawford (se confermato), Leonardo Meindl , Nandor Kuti (25) ale piccole, Stefan Bircevic (32) e Eduard Roschnafsky (19) ali forti, Andrija Stipanovic (35) e Emanuel Cățe (25) centri.