BCL - Brindisi, il destino europeo nei 40 minuti dello spareggio in Turchia

05.04.2021 16:37 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
BCL - Brindisi, il destino europeo nei 40 minuti dello spareggio in Turchia

Una delle partite più importanti nella storia della New Basket Brindisi, certamente in chiave europea. Non è una frase per mettere altrettanta pressione sulle spalle della squadra biancoazzurra, già ben consapevole dell’importanza della posta in palio; è una linea di pensiero comune, un sogno e traguardo ad un passo dalla realizzazione. Manca soltanto l’ultimo step, quello più significativo e difficile da compiere, che culminerebbe un percorso iniziato lo scorso anno e proseguito in questa stagione sportiva complicata ma ricca di soddisfazioni.

La Happy Casa Brindisi si gioca un posto tra le migliori otto squadre della FIBA Basketball Champions League 2020/21, in un vero e proprio spareggio da dentro/fuori.

Martedì 6 aprile, alle ore 18:30 italiane, in casa del Pinar Karsiyaka, squadra turca costretta a vincere tra le mura amiche per strappare il pass valevole per la Final Eight BCL.

La situazione nel girone I, a una giornata dal termine, presenta  l’Hapoel Holon già aritmeticamente primo in classifica dopo la rocambolesca vittoria ottenuta una settimana fa dopo un overtime sulla Happy Casa. Brindisi (3 vittorie e 2 sconfitte) e Karsiyaka (2 vittorie e 3 sconfitte) si contendono l’ultimo posto disponibile. Nel match di andata giocato al PalaPentassuglia, la Happy Casa ebbe la meglio con il punteggio di 83-79, scarto da tenere in considerazione nel testa a testa tra le due squadre.

A parità di vittorie e di differenza punti negli scontri diretti, il regolamento BCL prevede una particolare casistica: quella del maggior numero di punti realizzati nel doppio confronto. In caso di ulteriore parità infatti (punteggio 83-79 replicato tra andata/ritorno), viene presa in considerazione la differenza punti globale nella fase a Playoffs in cui la Happy Casa ha accumulato un quoziente di +21 non colmabile dal team turco (+1).

Brindisi dunque si qualificherà alle F8 BCL se:

-batte il Pinar

-perde con massimo 3 punti di scarto (forte del +4 all’andata)

-perde con 4 punti di scarto, ma subendo massimo 83 punti (83-79 all’andata).

In caso contrario (vittoria di 4 punti con punteggio superiore a 83-79; vittoria con +5 punti di scarto) sarà il Pinar Karsiyaka a passare il turno da seconda del girone.

La Happy Casa è partita stamani da Malpensa, base della lunga trasferta tra Holon-Cantù-Izmir, alla volta della Turchia. Il gruppo a disposizione di coach Vitucci (oggi, lunedì 5 aprile, giorno del suo compleanno) è al completo, ma soltanto pochi minuti prima dell’inizio della contesa verranno sciolti i dubbi sull’utilizzo di Krubally (contusione rimediata sabato nell’ultimo turno LBA) e Harrison (ultimo match disputato contro Burgos lo scorso 27 gennaio).

Il precedente in una fase finale in campo europeo nella storia della New Basket Brindisi, risale alla stagione 2014/15 nella competizione  FIBA EuroChallenge, ora denominata EuroCup.

La squadra allenata da coach Piero Bucchi superò i primi due turni della fase a gironi per giocarsi il quarto di finale contro i francesi del Nanterre, rimediando una doppia sconfitta in casa e trasferta.

La Basketball Champions League, a cui la Happy Casa partecipa per il secondo anno consecutivo, è attualmente la maggiore competizione europea per club organizzata da FIBA Europe.

A un passo dalla storia. La palla a due è fissata per domani, martedì 6 aprile, al Karsiyaka Spor Salonu di Izmir alle ore 18.30 italiane (19.30 locali GMT +3) in diretta su Eurosport Player.