Serie C - Virtus Imola a Ferrara per espugnare il PalaVigarano

Serie C - Virtus Imola a Ferrara per espugnare il PalaVigarano

E’ sempre affascinante la sfida tra Imola e Ferrara. Quanta storia in questa partita, quanta storia recente in questa sfida. Il rientro in campo, dopo il turno di riposo, della Intech coincide con una data segnata in rosso sul calendario: Ferrara-Imola, 7^ giornata.

Ci son tanti racconti che si intrecciano in Ferrara-Intech Virtus Imola, senza dover tornare indietro ai tempi della B d’Eccellenza di oltre 10 anni fa.

C’è la sfida nella sfida tra i due coach Marco Regazzi ed Adriano Furlani, certamente due ottimi allenatori per questa categoria. C’è la sfida tra due capitani Jacopo Aglio e Giovanni Agusto, due lunghi atipici, con ottime percentuali anche da tre punti, tanta esperienza e tanta “presenza” sotto alle plance. C’è la sfida tra due pivot col vizio del canestro facile, con Diminic che sta dominando in C Gold (capocannoniere con 21,5 punti a partita) e Costanzelli che lo insegue (10,3), in un confronto molto interessante. C’è la sfida tra coppie di play come Galassi/Seskus e Seravalli/Verrigni che faranno scintille di qualità e quantità. C’è la sfida tra le guardie tiratrici Alessandro Ranocchi e Nicola Bianchi. Ma di giocatori di alto livello queste due squadre ne hanno in abbondanza: Magagnoli e Nucci da una parte, Cattani e Cortesi dall’altra. Oltre a tanti giovani di belle speranze.

Nella scorsa stagione questa sfida valse la finale promozione, con la Virtus Imola che si impose 91-55 al PalaRuggi: fu trionfo per i gialloneri che, il giorno dopo, uscirono amaramente sconfitti da Jesolo nell’ultimo atto di una stagione travagliata.

Ferrara, rispetto a quella squadra è cambiata pochissimo, mentre l’Intech ha modificato nettamente l’assetto, seppur fondato sui quattro confermati Aglio, Magagnoli, Ranocchi e Savino.

In questa stagione, mentre Imola ha inanellato 4 successi in altrettante partite disputate, Ferrara è già scivolata 3 volte: l’ultima caduta fa male, perchè arriva contro una diretta concorrente verso la promozione, ovvero quella Fulgor Fidenza che dopo aver fatto faticare i gialloneri al PalaRuggi, ha superato 73-46 gli estensi, che segnano solo 23 punti per ciascun tempo, decisamente troppo poco rispetto alle potenzialità della squadra di Furlani. Gli altri ko son giunti in casa contro Lg Competition (66-69) e Pol.Arena (60-64).

Palla a due alle ore 18,00.