Serie C - Il Don Bosco aspetta Lucca, una delle grandi del torneo

09.03.2019 02:30 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - Il Don Bosco aspetta Lucca, una delle grandi del torneo

Neanche il tempo di godersi la sofferta vittoria nel recupero di giovedì sera contro Montale che il calendario impone al Don Bosco di tornare sul parquet. I ragazzi rossoblu sono infatti di scena nuovamente al “PalaMacchia”, domenica pomeriggio, contro una delle squadre più accreditate del torneo, quello Junior Lucca che naviga nelle altissime sfere della graduatoria e non nasconde ambizioni di promozione. Anche la classifica testimonia la solidità della compagine allenata da Piazza: Romano e compagni sono al secondo posto, a braccetto di Castelfiorentino, e cercano due punti per confermare la posizione, di platino in ottica playoff. Il Don Bosco, però, non vorrà certo fare la parte della vittima sacrificale e, contro Romano e soci, proverà a ripetere la prestazione tutta cuore ed intensità che ha portato alla vittoria contro Montale, che ha fruttato due punti di platino per continuare ad inseguire il sogno playoff. Il colpaccio passa attraverso una grande prestazione difensiva, di fronte ci sarà un compagine zeppa di mani educate, che tira con il 53 % da due punti – miglior percentuale del campionato – ed il 35 dalla lunga distanza. Fondamentale anche tener botta sotto le plance, limitando Tessitori, con oltre 16 punti di media il pivot più prolifico del campionato. Marco Mori, coach Don Bosco, presenta così la sfida in terra lucchese: “Stiamo parlando di una squadra che ha giocatori illegali per la categoria, molti dei quali hanno giocato vari campionati nelle categorie superiori; penso a Barsanti, Romano, Tempestini, Tessitori. Tra l’altro vengono da una partita, quella con la Liburnia, nella quale hanno fatto ampio ricorso alle rotazioni ed arrivano alla sfida con noi senza essere troppo affaticati. Noi continuiamo il nostro tour de force, in C Gold e nella DNG; in questi due giorni che ci separano dalla sfida cercheremo di recuperare energie, affrontando Lucca con la mente sgombra per poi provare lo sgambetto ai più accreditati rivali.”