Serie B - Una Rekico ai limiti della perfezione supera Montegranaro

19.01.2020 22:13 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Una Rekico ai limiti della perfezione supera Montegranaro

Una Rekico da applausi e ai limiti della perfezione, incanta il PalaCattani giocando la migliore gara della stagione per atteggiamento e intensità. La voglia di vincere permette di azzannare il match sin dalla prima azione, imponendo il gioco grazie alla difesa e ad un attacco puntuale e attento. Un successo che riscrive anche la classifica, perché il 69-54 finale permette di ribaltare il -2 rimediato all’andata a Montegranaro, portando inoltre i Raggisolaris lontani dalla zona play out e con i play off distanti ancora due soli punti. A completare la splendida giornata è il ritorno di Klyuchnyk, assente dai campi dallo scorso novembre per un problema alla schiena, e acclamato dal pubblico appena entrato sul parquet. Da oggi la Rekico ha ritrovato il suo pivot.

Il match parla faentino sin da subito, con un break iniziale di 8-0 che costringe la Sutor a chiamare time out. La Rekico in attacco gira a mille trovando punti d’oro con Tiberti, ma è la difesa ad essere micidiale, catturando rimbalzi e recuperando palloni. Il primo quarto si chiude 20-6 per i Raggisolaris, che concedono soltanto due punti su azione agli avversari. Il copione non cambia neanche al rientro in campo. I Raggisolaris viaggiano ai mille all’ora e raggiungono il 20-9 distribuendo equamente i punti (all’intervallo nessun giocatore è in doppia cifra) con Villa che prova a tenere a galla i suoi, ma neanche il suo exploit personale argina i faentini che arrivano al riposo lungo avanti 37-19.

Un piccolo e fisiologico calo, la Rekico lo accusa nei primi quattro minuti del terzo quarto, una volta toccato il 40-19. Con un break di 10-0 la Sutor ricuce il gap fino al 29-40, ma è un fuoco di paglia. Friso chiama time out e sveglia la squadra, poi Bruni inizia a servire assist al bacio, mettendo i compagni nelle migliori condizioni per segnare. Tra palle recuperate, canestri da fuori e da sotto, i Raggisolaris riprendono un buon vantaggio, allungo finalizzato dalla schiacciata al volo di Anumba per il 51-19 nata da un assist di Bruni. Per Montegranaro, alle prese anche con problemi di falli, è il colpo del ko e così la Rekico negli ultimi dieci minuti può gestire il vantaggio.

Rekico Faenza 69 - Sutor Montegranaro 45
(20-6; 37-19; 54-33)

FAENZA: Marabini ne, Anumba 12, Rubbini 2, Oboe 8, Zampa 3, Calabrese, Tiberti 15, Bruni 8, Mazzotti ne, Klyuchnyk 5, Sgobba 1, Petrucci 15. All.: Friso
MONTEGRANARO: Lupetti 6, Ragusa 3, Villa 16, Di Angilla, Jovovic, Ciarpella F. 6, Caverni 13, Polonara 1, Rovatti, Palmieri ne, Panzieri. All.: Ciarpella M.
ARBITRI: Di Franco e Berlangieri
NOTE. Usciti per falli: Ciarpella F., Villa, Caverni