Serie B - Marco Mian (Rucker Sanve): "A Giulianova per dare continuità agli ultimi successi"

06.04.2021 20:07 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Marco Mian (Rucker Sanve): "A Giulianova per dare continuità agli ultimi successi"
© foto di Tatiana Solovei

Dopo una lunga, lunghissima attesa – precisamente dal 13 dicembre 2020, era la terza di andata – la sua squadra è finalmente ritornata alla vittoria in trasferta, regalandosi una Pasqua decisamente serena e regalandola ai tanti sostenitori che hanno manifestato sui social la loro vicinanza al team bianconero.

Con la squadra al completo dopo il rientro di Siberna, Durante non ancora al top ma comunque in crescita e decisivo a Civitanova nell’ultimo quarto, ha visto i suoi ragazzi ottenere, dopo aver sofferto un avversario restato a contatto per tre quarti, una vittoria preziosa a Civitanova. Rispetto a quella decimata dagli infortuni degli ultimi mesi, è un’altra Rucker Sanve quella che ha una serie aperta di due vittorie consecutive.

Ha aspettato di riavere tutti i suoi giocatori, adattando la squadra in base agli effettivi a disposizione, non cercando mai alibi e provando ad essere – usando un termine spesso abusato – resiliente in vista di tempi migliori.

E allora è giusto che sia coach Marco Mian a ritornare sulla vittoria di sabato, per fare il punto della situazione in casa Belcorvo anche in vista della prossima partita, sempre on the road con destinazione Giulianova.

Sofferta, meritata e attesissima, la seconda vittoria in trasferta ha un sapore particolare.
“Ha il sapore amaro della fatica e dolce della vittoria dopo l’ennesima settimana di allenamenti sempre intensi, finalmente ripagati da due punti ottenuti in trasferta. L’ho detto anche altre volte, non abbiamo mai cercato alibi e gli infortuni sono capitati anche ad altre formazioni, ma io conosco la mia squadra e posso affermare con certezza che non è mai facile dover far fronte ad una situazione infortuni come quella che ci ha accompagnato in questo lungo periodo. La squadra è cresciuta, al completo abbiamo un altro aspetto, più solido perché le incertezze stanno lasciando gradualmente posto alle certezze che ognuno dei miei giocatori sa garantire”.

Dove pensi sia maturata?
“Sabato abbiamo giocato contro un avversario che ha difeso a zona per quaranta minuti. Fosse capitato a inizio anno, avremmo sofferto sicuramente di più perché se è vero che non abbiamo né l’esperienza né la malizia necessarie, ora siamo cresciuti nelle letture utili per superare anche questo tipo di situazione”.

Torniamo alla gara di sabato. Un andamento altalenante, partiti male siamo poi riusciti a fare un quarto periodo di grande qualità.
“Il primo dato oggettivo è che nessuno quest’anno è abituato a giocare dopo trasferte da cinque ore, noi compresi. L’altro è che ogni squadra gioca per obiettivi importanti, i punti in palio in questa fase sono preziosi e nessuna gara, indipendentemente dalla classifica, è facile. Detto questo, all’inizio abbiamo sbagliato molto ma poi, entrati in ritmo, la gara ha avuto uno sviluppo differente. Il break del terzo quarto è tantissimo merito di un Rocchi praticamente infallibile più che demerito nostro. Nel quarto periodo la nostra difesa è stata la chiave della vittoria, la partita è diventata a senso unico e il merito è di tutti, è stata una vittoria del collettivo fuori da ogni retorica”.

All’orizzonte un altro impegno in trasferta su un campo difficile, sabato si va a far visita al Globo Giulianova.
“Sabato sarà ancora più difficile ma dobbiamo affrontare trasferta e partita consapevoli che se metteremo lo stesso impegno, voglia di gettarci su ogni pallone, volontà di aiutare i compagni visti contro la Rossella, potremo dire la nostra per prendere due punti che potrebbero essere sinonimo di playoff”.

Foto Tatiana Solovei