Serie B - L'Under Iba Koite Thiam firma con Palestrina

19.07.2019 09:02 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - L'Under Iba Koite Thiam firma con Palestrina

Si muove ancora il mercato degli under della Pallacanestro Palestrina che si assicura per la prossima stagione Iba Koite Thiam. L'interessantissimo centro classe 1998 proviene dal Senegal ed ha svolto il percorso giovanile con la maglia del Don Bosco Livorno. Con i labronici viene inserito nel roster della Serie B esordendo a 16 anni, venendo velocemente lanciato nel mondo dei senior grazie a un fisico imponente e tanta atleticità che lo hanno messo in risalto contro i pari età. Nel 2015 con la Stella Azzurra Roma trionfa nel torneo internazionale Città di Roma.


A Lugo, in doppio tesseramento da Forlì, completa la prima prestigiosa stagione in Serie B ottenendo 5 punti ad allacciata che diventeranno ben 15 nella fase playout. Nel 2018/2019 si divide tra la Janus Fabriano e la Virtus Pozzuoli, divenendo avversario di Palestrina e sfoderando una delle sue solite schiacciate che, molti ricorderanno, distrusse un vetro del tabellone costringendo ad una lunga interruzione. Accumula cifre di tutto rispetto, 8 punti e 5 rimbalzi di media, destinate a salire enormemente nei playout disputati dalla compagine puteolana, a riprova di un carattere deciso nelle gare che contano. Il reparto dei lunghi di Palestrina si arricchisce di centimetri e agilità, la freschezza e la voglia di emergere di un ragazzo talentuoso e già forgiato da anni di battaglie sui campi della Serie B. Siamo certi entrerà con determinazione nelle rotazioni del nuovo allenatore che troverà con la maglia arancio verde, continuando il suo processo di crescita sia tecnica che tattica.


Nonostante una retrocessione sei stato tra i migliori, come è nata la scelta di Palestrina?
"Si, nonostante la retrocessione, a Pozzuoli quando mi hanno chiamato per la salvezza sono andato molto bene perché sono andato oltre ai miei limiti per cercare di salvare ma alla fine non è bastato e sappiamo come è andata. Della mia nuova società conoscevo che è una delle società più ambiziose a questo livello, in grado di lavorare seriamente, fa crescere i suoi giocatori in tutti i sensi positivi infatti quando mi hanno chiamato ho detto subito di sì perché mi serve davvero questo."


Che tipo di giocatore sei? Contro Palestrina ti sei distinto rompendo un canestro! In una squadra giovane che dovrà mettere voglia e grinta cosa ti senti di promettere e migliorare?
"Sono un giocatore che è pronto a dare sempre il 100% in campo per aiutare i miei compagni in tutti i fronti, si quando ho rotto il canestro con la schiacciata è stato un esempio: grazie all'energia, la cattiveria, la fame di fare bene le cose poi alla fine succedono delle cose che non ti aspetti mai. Prometto di mettere tutto me stesso a servizio di Palestrina per fare un campionato migliore. Voglio migliorare tecnicamente, fisicamente, in generale tutto perché di migliorare non mi basta mai. "