Serie B - Estro e fantasia: la Allianz Pazienza San Severo annuncia Marco Spanghero

15.07.2019 21:07 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Estro e fantasia: la Allianz Pazienza San Severo annuncia Marco Spanghero

Un autentico colpo in cabina di regia per la Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo che firma il playmaker triestino Marco Spanghero, classe 1991, 185 cm di esplosività e visione di gioco al servizio della squadra.

Cresciuto cestisticamente nella sua Trieste, a diciannove anni si trasferisce a Trento, dove gioca per due stagioni in serie B1, vincendo il campionato al secondo tentativo con 7.2 punti e 1.4 assist in 19’ di media; prosegue a Trento anche nei due anni di serie A2, conquistando la Coppa Italia nel 2012/13 ed una storica promozione in serie A nella stagione successiva, chiusa con 7.5 punti e 2.5 assist in 22’ di utilizzo medio. Il debutto in serie A avviene nella stagione successiva, con la partecipazione alle Final Eight di Coppa Italia e i playoff: per Spanghero 6 punti, 1.7 rimbalzi ed 1.7 assist in 19’. Nell’estate 2015 si trasferisce a Verona dove, complici una serie di problemi di natura fisica, non riesce a lasciare il segno; nel 2016 passa così alla Enel Brindisi, in serie A, dove gioca 28 partite e totalizza 2.2 punti in 11’ di utilizzo. Viene poi ingaggiato da Tortona, dove produce nel corso della stagione le seguenti medie: 11.2 ppg col 46% da due, il 40% da tre e 77% ai liberi. Quindi va a Udine, dove fattura 7 punti e 3 assist di media in poco più di 20 minuti di utilizzo. Nel corso della sua carriera sono tante le esperienze in Nazionale: ha vestito l’Azzurro in Under16, Under18, Under20 e nella Nazionale sperimentale del 2014.

"Spanghero è quello che si definisce un giocatore di categoria - dichiara il vice presidente Nicola Biscotti - per la cabina di regia non abbiamo voluto rischiare, affidandoci ad un player esperto e navigato". Queste invece le prime parole in giallonero di Marco Spanghero: "Sono pronto e carico per questa nuova sfida a San Severo... una città che mastica pallacanestro e questo è stato fondamentale nella mia scelta. Della società mi hanno parlato tutti benissimo, e so che l'anno scorso hanno fatto di tutto per vincere il campionato... è stato importante parlare con il coach che mi ha spiegato la sua idea di pallacanestro, con la quale mi trovo d accordo. Non so ancora chi saranno i miei compagni ma sono sicuro che verrà allestita una squadra divertente che proverà a far innamorare da subito il pubblico... e non vedo l'ora di iniziare!".