LBA - Pesaro parte forte con il Delfino-show e si beve la Happy Casa Brindisi

19.12.2020 21:48 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Pesaro parte forte con il Delfino-show e si beve la Happy Casa Brindisi

La nuova capolista della serie A Happy Casa Brindisi è protagonista dell'anticipo del sabato della dodicesima giornata di serie A ospitando al PalaPentassuglia la Carpegna Prosciutto Pesaro di Jasmin Repesa.La palla a due è fissata per le ore 20;00, con diretta Eurosport 2 ed Eurosport player. Vitucci e tutto l'ambiente pugliese vogliono la decima vittoria per prolungare il record aperto del club e come risarcimento della mancata omologazione di quella contro la Virtus Roma, ritiratasi. Ma la Vuelle non ha alcuna intenzione di fare la vittima sacrificale.

1Q - La Vuelle entra in campo con grande energia, difende mettendo le mani addosso, attacca con buona precisione e non concede la transizione: 0-8 dopo 2'20" e timeout Vitucci. Dalla strigliata arriva un gioco da tre punti di Willis e una tripla di Bell 6-8 e gara riaperta. Due liberi di Massenat e una tripla di Delfino invece rilanciano Pesaro, che gioca una discreta zona, e Robinson da tre sfrutta lo spazio concesso 6-16. Al 5' Willis in schiaccita accorcia ma Delfino segna un'altra tripla 8-19. Perkins sbaglia due liberi, la Vuelle riparte e Massenat va a segno ma, cadendo, batte il polso destro e deve uscire 8-21 con 4'23". E se segna Thompson in penetrazione, Delfino ancora da tre. Vitucci prende tecnico, Delfino ringrazia con un libero 10-25. Brindisi deve accelerare: Gaspardo da tre e Zanelli danno vita a un break negli ultimi 3' 8-0. Filloy lo chiude con 35 secondi alla sirena, Willis risponde con la tripla 21-27 al 10'.

2Q - Delfino riparte con un'altra tripla, Zanelli risponde con una tripla 24-30 dopo un minuto. Anche Zanotti si prende la bomba (Pesaro è 6/6). Thompson accorcia da due, Krubally recupera palla su Filloy ma la Vuelle si riempie di nuovo di falli, Willis vale il -5 da rimbalzo d'attacco. Adesso il timeout è di Pesaro con 7'30". Partita fresca e brillante, Drell ne aggiunge due, Delfino con il dai e vai con 5'20", Brindisi non attacca con i tempi giusti, Delfino manda Cain a segnare al volo. Vitucci ne ha abbastanza e si prende minuto. Intanto si viene a sapere che Massenat è stato portato in ospedale in ambulanza a fare una lastra al polso. Con 4'33" Perkins muove il tabellino di casa 30-39. Drell e Tambone in contropiede replicano subito, Darius Thompson con due liberi fa 32-43. Bonus esaurito anche per la Happy Casa, 0/2 di Drell in lunetta. Cameriere di Robinson per il +13 ospite, Perkins in lunetta è una tragedia 0/2; Tambone fa 32-47 entrando nell'ultim minuto. Brindisi sembra alla frutta, ma Visconti si prende la tripla importante e il fallo di Delfino per un gioco da quattro punti. Sulla sirena su una palla contesa Robinson segna un buzzer pazzesco 35-50 all'intervallo.

3Q - Sempre nelle mani di Pesaro l'iniziativa: con 8'30" 36-57 con Zanotti e Filipovity. Harrison segna i suoi primi punti nel match 40-59 con 7'22". Bell ci mette una tripla dall'angolo con buona pazienza nel girare palla, ma Filipovity da tre chiude lo strappo pugliese. Quattro punti in fila di Willis, e Robinson chiude anche questo 47-64 al 25'. La Happy Casa non protegge il perimetro e Filloy ringrazia e scarica la bomba; Harrison risponde alla pari ma è sempre +17 degli ospiti. Con 3'21" arriva il quarto fallo di Tyler Cain e Harrison fa 1/2 ai liberi con 3'20". Cain in semigancio mancino va dentro e poi replica per quattro punti in fila. Bell va con la tripla, ma Delfino replica da tre (20 punti personali) 54-74 con 1'50". Quarto fallo anche di Drell, Harrison fa 2/2 stavolta, imitato da Bell per uno strappo 6-0 chiuso dall'entrata di Robinson. 60-76 dopo 30'.

4Q - La difesa aperta di Brindisi lancia in penetrazione Robinson ancora una volta. Willis con 8'21" vale ancora il -16. Tiemout Repesa. Gaspardo realizza in transizione, una delle poche, Robinson è travolgente nell'uno contro uno e Thompson per il 66-80 con 5'25". Cain a segno, sfondamento su Filipovity: Brindisi non trova mai la striscia per rientrare e Robinson la punisce di nuovo: timeout Vitucci. Willis è l'unica certezza pugliese, ma poi fallisce una tripla aperta con 3'50", ma Cain in attacco è immarcabile 68-86. Delfino risponde alla bomba della Happy Casa, Harrison prende tecnico dopo l'ennesimo attacco sfumato, timeout ancora per Vitucci al 37'. Al rientro il libero di Robinson; poi Gaspardo recupera due punti da sotto 73-90 con 2'14". Brindisi appare sfiduciata, Filipovity fa 1/2 ai liberi, Gaspardo si prende l'antisportivo di frustrazione, i cambi di Repesa, il libero di Delfino, che poi va in panchina mentre si entra nell'ultimo minuto del match. Rimane solo da rimpinguare i tabellini.

Il commento: schierata alla perfezione tatticamente da Repesa con molta zona, Pesaro nega a Brindisi i suoi punti di forza: velocità, transizione, dominio fisico. I ragazzi ci credono e si applicano con dedizione per tutti i 40', senza pause e quasi senza errori. L'inizio di forza, il tiro da tre che funziona, sono aiuti importanti. Nel primo tempo sono le bombe di Carlos Delfino a scardinare le sicurezze dei pugliesi, nel secondo la difesa aperta della Happy Casa che esalta Tyler Cain e il folletto Robinson, che si beve avversari, li manda a sedere, li tiene dietro a guardargli la targa mentre vola a canestro. Se ti fai imporre il gioco, finisce male: sembrava quasi che la capolista fosse la Carpegna Prosciutto

HAPPY CASA BRINDISI – CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO:  81-92 (21-27; 36-50; 60-76; 81-92)

HAPPY CASA BRINDISI: Krubally 1, Zanelli 7, Harrison 16, Visconti 4, Gaspardo 9, Thompson 8, Bell 11, Perkins 2, Willis 23, Motta ne, Cattapan ne, Guido ne.All.: Vitucci.

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO: Drell 4, Massenat 6, Filloy 5, Cain 14, Robinson 18, Tambone 4, Filipovity 8, Zanotti 6, Delfino 24, Basso, Serpilli, Calbini. All.: Repesa.

ARBITRI: Tolga SAHIN – Andrea BONGIORNI – Marco PIERANTOZZI.

Fallo tecnico: Vitucci (B) al 7’ (10-24), Harrison (B) al 37’ (71-89), Repesa (P) al 40’ (78-92). Fallo antisportivo: Gaspardo (B) al 39’ (73-91).