EuroLeague - L'Olimpia lotta gagliarda, ma l'ultima parola è del Fenerbahçe

24.01.2020 20:38 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
EuroLeague - L'Olimpia lotta gagliarda, ma l'ultima parola è del Fenerbahçe

L'Olimpia Milano è chiamata a difendere l'ottava posizione nella classifica di EuroLeague alla Ulker Sports Arena di Istanbul contro il Fenerbahçe. Che da parte sua ha vinto tre delle ultime quattro gare disputate (perso contro il Barcelona). L'AX Armani però viene da sette sconfitte consecutive in trasferta; non vince fuori casa da ottobre e si presenta senza Brooks e Moraschini. In più la squadra di Obradovic è ad appena due vittorie dietro Milano, e ha bisogno di una vittoria proprio per avvicinare la zona playoff. Di positivo c'è che i risultati delle gare di ieri non faranno comunque perdere la posizione all'Olimpia comunque finisca la gara che avrà inizio alle 18:45 italiane.

Commento: Milano butta via una possibile vittoria a Istanbul non quantificando la superiorità ai punti dei primi 5' del secondo quarto, e dovendo poi sempre inseguire per la carenza nel tiro da tre, stavolta molto preoccupante, quel tiro che ha tenuto avanti il Fener grazie a Datome. Nonostante tutto ciò, la solidità difensiva vista stasera ha permesso alla squadra di tornare a -2 a 5' dalla fine, ma qui gli stipendi di Sloukas e De Colo in attacco, e di Vesely (in difesa, mandando due volte in terra Tarczewski) dimostrano tutti di essere meritati.

Quintetto Milano: Sykes, Roll, Micov, Scola, Tarczewski.

Quintetto Fenerbahçe: Sloukas, De Colo, Datome, Kalinic, Vesely.

Con 7'42" Datome da tre per i primi punti della gara. Sykes accorcia subito dopo, Datome in penetrazione 5-2, Tarczewski e De Colo da tre, rotto il ghiaccio. con 5'58" Sykes da tre per il -1, ma poi commette il secondo fallo personale. Entrano Rodriguez e Cinciarini. Micov sorpassa, De Colo replica, Tarczewski fa 10-11 al 6'. Sloukas si iscrive al tabellino, come il Cincia, timeout 12-13. Vesely e Kalinic strappano quattro punti, e Messina prende il suo timeout al 7'. Ma l'Olimpia soffre pesantemente: finta su Gudaitis e cameriere con schiaffetto su Cinciarini per il gioco da tre punti di Gigi Datome, 19-13. Nedovic chiude il break. Tripla di Kalinic dopo una ottima azione in velocità, seguita dall'antisportivo di Scola sullo stesso avversario, ma dall'altra parte del campo. 2/2 ai liberi, poi il Fener si gioca il bonus per non far tirare l'Armani nell'ultimo minuto, e ci riesce 24-15.

Milano difende bene a inizio, e De Colo si prende un rimprovero dall'arbitro. Così entra l'ex Nunnally. Scola accorcia, Tarczewski stoppa Nunnally, Micov recuper palla su Kalinic: l'Armani non monetizza in attacco. Con 5'29" Vesely schiaccia in contropiede i primi due punti del quarto turco (2-2 il parziale). Al 15' Roll fa 26-19, ma Westermann spara una bomba. Tarczewski in lunetta 29-20, segna con fortuna Sloukas +11. Datome e ancora Sloukas, per  aggiungere due triple che affossano l'Olimpia e Messina ferma il gioco 37-20 con 2'37". Canestro fortunoso per Gudaitis, Sykes schiaccia il contropiede in maniera impressionante, Obradovic prende timeout 37-24 con 1'28". Vesely e la tripla di Rodriguez, Nunnally e Roll, poi ancora Gudaitis che stoppa Nunnally. Si va agli sgoccioli di tempo prima dell'intervallo, Obradovic detta lo schema, Kalinic si fa soffiare la palla da Cinciarini che la scambia e gli ritorna indietro. Tiro da tre, esce dal ferro, Gudaitis rimbalzo e lunetta con terzo fallo di Vesely. 2/2 del lituano, replica di Sloukas, tabellone e ferro 41-31 al 20'.

A Thomas in apertura risponde Della Valle, De Colo quella di Roll +10. La gara vive di un certo equilibrio, grazie a un Tarczewski a doppia dimensione. Al 25' altra violazione dei 24 secondi del Fenerbahçe, Datome non va da tre con 4'25", Rodriguez tiene il -10 al 26'. E' Tarczewski che spaia tutti con quattro punti di fila a 1'15": 54-47 e l'infuriato Obradovic chiama ancora timeout. Al rientro, Vesely segna da rimbalzo d'attacco, Williams stoppa Scola e gli ultimi attacchi non portano novità 56-47 al 30'.

Prosegue l'inerzia italiana con Tarczewski e Sykes 56-51 a inizio ultimo quarto. Il fallo del pivot americano manda in lunetta Vesely, che fa 1/2 dopo un controllo se ci fossero glie stremi dell'antisportivo. Con 6'59" Datome segna da tre al 24esimo secondo, ma Scola zitta la Ulker Arena con la replica da tre. L'argentino poi manda a segno Tarczewski per il -4 e Milano sembra in grado di prendere il controllo della gara. Della Valle arresto e tiro, segna per il 60-58. Tripla di Kalinic con 4'28", che poi esaurisce il bonus dei turchi. Rodriguez fa l'assist a Tarczewski, che fa il suo career high. Thomas schiaccia il 65-60 con 3'40". Datome sbaglia due triple, Scola fa il -3, ma De Colo piazza il -6 (3.000 punti in EuroLeague). Sloukas ci aggiunge la sua, di triple 71-62. Sono proprio le triple che sono mancate a Milano che finora ha tirato 3/15 al 39'. Ma Rodriguez trova il canestro solo a 27 secondi dalla sirena, Nunnally ci mette due liberi. Finisce 73-64, conservato almeno il vantaggio della differenza canestri rispetto all'andata.

Fenerbahçe - Olimpia Milano 73-64. Boxscore: 14 Datome, 12 De Colo, 10 Sloukas, Kalinic, Thomas e Vesely per il Fener (9-12); 19p+9r Tarczewski, 9 Rodriguez e Sykes, 7 Scola, 6 Roll e Della Valle, 2 Nedovic, Cinciarini, Micov e Gudaitis per l'Olimpia (10-11).